Entra in contatto con noi

Mercati americani

1 azioni di crescita in calo dell'80% da acquistare subito

Pubblicato

il

Banca tedesca gli analisti valutano il mercato globale del lancio spaziale a circa $ 8 miliardi nel 2022 e $ 35 miliardi entro il 2030, e l’impresa commerciale di lancio di satelliti di Richard Branson, Orbita Vergine (VORBO 0,61%), vuole guadagnare la sua quota di quel mercato. Ma sarà più difficile per il frutto dell’ingegno di Branson raggiungere il suo pieno potenziale dopo un fallimento della missione all’inizio di questo mese.

Se la reazione del mercato fosse giustificata è discutibile, ma questo non è l’ultimo capitolo della storia di Virgin Orbit. L’esito di un’indagine in corso – e di eventuali lanci successivi – potrebbe dare agli investitori di Virgin Orbit un motivo per puntare alla luna.

Delos Gioielli
Delos Gioielli

Missione non compiuta

Nelle ore pre-mercato del 10 gennaio, le azioni Virgin Orbit sono crollate del 22,3% poiché i trader hanno assorbito alcune sfortunate notizie: il carico utile del razzo LauncherOne della società di nove satelliti non è riuscito a raggiungere la sua orbita target. Come ha spiegato il comunicato stampa di Virgin Orbit, “il sistema ha subito un’anomalia, terminando prematuramente la missione”.

La risposta del mercato ha esteso un già grave calo delle azioni Virgin Orbit. Una volta valevano $ 10 ciascuna, le azioni ora vengono scambiate al di sotto di $ 2.

L’anno scorso è stato duro per i titoli growth in generale. Questa era una pillola particolarmente amara da ingoiare, però; quando un attività di voli spaziali quotata in borsa ha guadagni minimi o nulli, qualsiasi missione di lancio può essere decisiva per l’azienda.

Advertisement

Questo evento è stato più “break” che “make” per Virgin Orbit, ci sono state implicazioni più ampie. Se avesse avuto successo, questa missione (soprannominata Start Me Up) avrebbe rappresentato il primo lancio in orbita di un satellite dal Regno Unito – o da qualsiasi parte dell’Europa occidentale, se è per questo.

Un piccolo passo

I critici potrebbero definire questo incidente un fallimento del lancio (anche se non è del tutto esatto), ma gli investitori possono scegliere di adottare una prospettiva del bicchiere mezzo pieno. Il fallimento è spesso un trampolino di lancio sulla pericolosa strada verso il successo, soprattutto per le aziende che scelgono di innovare piuttosto che limitarsi a imitare.

Virgin Orbit appartiene certamente a quella categoria. Il suo approccio al volo spaziale è unico, e non solo perché la società sta lanciando dal Regno Unito Dispiegando un razzo portasatellite da un modificato Boeing 747Virgin Orbit sta (almeno in teoria) dimostrando il potenziale per far funzionare un lanciatore praticamente da qualsiasi parte del pianeta.

Virgin Orbit non rinuncerà semplicemente a questa ricerca per interrompere il volo spaziale così come lo conosciamo. In un aggiornamento, la società ha fornito ulteriore chiarezza su cosa è andato storto nella missione Start Me Up.

Advertisement

Altrettanto importante, Virgin Orbit ha affermato di aver raccolto “un’enorme quantità di dati durante la missione” e ha avviato un’indagine sulla fonte del fallimento. Insieme a ciò, la società ha anticipato che potrebbe tornare nel Regno Unito entro la fine dell’anno, tentando un altro lancio potenzialmente storico. I potenziali investitori dovrebbero considerare, tuttavia, che non vi è alcuna garanzia che funzioni; come sempre nella sfera del volo spaziale, il fallimento ripetuto è una possibilità.

Tuttavia, si può sperare che il team di Virgin Orbit abbia analizzato i dati, imparato dai suoi errori e costruito un sistema di lancio nuovo e notevolmente migliorato prima che venga tentato il sequel di Start Me Up. Ciò lascia aperta la possibilità (sebbene non l’inevitabilità) di successo sulla scia del fallimento e, con ciò, un giro di vittoria per gli azionisti Virgin Orbit tolleranti al rischio che acquistano ora, mentre il prezzo è basso e i credenti sono scarsi.

Davide Moadel non detiene alcuna posizione in nessuno dei titoli citati. The Motley Fool non ha alcuna posizione in nessuno dei titoli menzionati. Il Motley Fool ha un politica di divulgazione.

Advertisement
Advertisement

Trending