venerdì 18 giugno 2021

Guida per scegliere la madia perfetta, il “principe della casa”

Di legno, in metallo, semplice o di design, la madia è l’arredo più in vista della casa sia se posizionata nel living che nell’open space. Ecco alcuni consigli per scegliere quella perfetta per le vostre esigenze.

Con il termine “madia” deriva dal latino “Màgida” ed ha indicato per molto tempo il mobile rustico posizionato nelle case di campagna utilizzato come piano per impastare e poi conservare il pane.

Oggi questo elemento di arredo ha assunto un ruolo di primo piano nei living di tutto il mondo ed è stato rivisitato dai più importanti design del mondo. È una soluzione davvero versatile, in quanto può essere utilizzata in modi differenti: per sostenere la tc, per il soggiorno, da inserire in cucina, ideale per gli spazi aperti.La madia, nonostante la sua evoluzione, non sembra aver rinunciato alla sua importante capacità contenitiva ( è utilizzata per riporre piatti, bicchieri, tazze, tovaglie, bottiglie e accessori per la tavola).

Se possiede doppie ante bifacciali è utilizzata anche come comodo ed elegante divisorio e per  separare la zona tavolo da quella del divano. Con lo stile industrial, diventato un cult da circa un decennio, la madia si è evoluta diventando anche un bancone da bar o capace di custodire  una scrivania all’interno.

I brand più famosi ne hanno proposti modelli variegati, ma tutti con la pretesa di fare carattere all’ambiente.  Le madie moderne hanno generalmente linee rigorose e sono disponibili in diverse finiture, dimensioni e sistemi di apertura.

Questa varietà, però, fa della madia un complemento d’arredo che puoi disporre liberamente in base alle tue esigenze, dando libero sfogo alla tua fantasia.
Quindi puoi giocare con spazi vuoti e pieni, con elementi sospesi, con il colore, creando un oggetto unico. Ci sono molte combinazioni di materiali e colori disponibili come ad esempio il legno, laminati con venature del legno, resina, metalli, marmo, ecc.
Una madia di carattere  aggiungerà un tocco di creatività all’ambiente.
Se vuoi dargli un aspetto originale, puoi personalizzare le ante abbinando diversi colori e diversi tipi di legno.
Se è destinata a stare in cucina occorre scegliere  materiali non troppo delicati o porosi, prediligendo il laminato liscio o il melaminico, pratici e facili da pulire.
In soggiorno invece preferisci il legno, che dona eleganza e calore, oltre a vernici e metalli. Se vuoi trasformare la tua madia in un vero e proprio complemento d’arredo dal design unico e singolare, puoi scegliere un colore brillante o una texture originale, ad esempio, con effetto metallo o marmo.