Entra in contatto con noi

Mercati americani

2 migliori titoli biotecnologici da acquistare a lungo termine

Pubblicato

il

È stato un anno difficile per titoli biotecnologici. Il SPDR S&P Biotechnology ETF è in calo di oltre il 26%. Certo, non è stato un buon anno nel complesso, con il Indice S&P 500 giù di oltre il 20%. Non è nemmeno una nuova tendenza, con il settore in calo del 21% nel 2021 dopo l’impennata durante i primi mesi della pandemia.

Tuttavia, non ha senso cancellare l’intero settore biotecnologico. Axsome Therapeutics (AXSM -1,78%) e Exelixis (ESEL -0,38%) stanno aumentando i ricavi e l’utile netto, rendendo i due titoli biotecnologici a media capitalizzazione attraenti per gli acquisti a lungo termine.

Le entrate di Axsome stanno facendo centro

L’arco di crescita di Axsome Therapeutics è appena iniziato. L’azienda è specializzata nel trattamento dei disturbi del sistema nervoso centrale. Suo il titolo è salito 100% finora quest’anno dopo che la società ha ottenuto l’approvazione della Food and Drug Administration (FDA) per Auvelity per il trattamento del disturbo depressivo maggiore ad agosto.

Aurely è stato lanciato il 20 ottobre, quindi la società non ha ancora riportato i numeri delle entrate, ma GlobalData ha previsto che il farmaco potrebbe portare $ 1,3 miliardi di vendite globali annuali entro il 2029. Il vantaggio del farmaco è che agisce rapidamente e , a differenza di molti antidepressivi, non associati all’aumento di peso.

Advertisement

Axsome ha fatto il salto dalla fase clinica a quella commerciale quest’anno con il suo acquisto da Farmacia Jazz di Sunosi, usato per trattare l’eccessiva sonnolenza diurna. Axsome ha riportato entrate per 16,8 milioni di dollari dal farmaco, in aumento del 15% su base annua e del 3% in sequenza. Ha perso $ 44,8 milioni, o $ 1,07 in utili per azione (EPS) nel trimestre, ma con la crescita dei ricavi prevista, non dovrebbe essere non redditizio a lungo.

La società è anche in attesa di vedere se la FDA approverà Auvelity per il trattamento dell’agitazione nel morbo di Alzheimer, una condizione che non ha trattamenti approvati. L’antagonista orale del recettore N-metil D-aspartato (NMDA) ha raggiunto i suoi endpoint primari e secondari in uno studio di fase 3 e la società ha affermato che prevede di presentare la sua New Drug Application (NDA) alla FDA nel 2023. Quasi tre- quarti dei malati di Alzheimer sperimentano una qualche forma di agitazione, quindi il mercato potenziale è ampio.

L’azienda ha diversi altri candidati in fase avanzata nella sua pipeline, tra cui AXS-12 per il trattamento della narcolessia, AXS-14 per la fibromialgia, AXS-07 per il trattamento dell’emicrania e solriamfetol per il trattamento dell’ADHD. La società ha dichiarato che prevede di ripresentare il suo NDA per AXS-07 nel terzo trimestre del 2023 e presentare il suo NDA iniziale per AXS-14 nel 2023.

Exelixis continua a espandersi

Exelixis ha una molecola oncologica di successo, cabozantinib, che le ha permesso di aumentare le entrate del 2.920% negli ultimi 10 anni. L’inibitore della tirosina chinasi è commercializzato come Cabometyx e Cometriq, il primo per il trattamento del carcinoma renale, epatocellulare (la forma più comune di carcinoma epatico primario) e del carcinoma tiroideo, e il secondo come trattamento per il carcinoma midollare della tiroide metastatico.

Advertisement

Nel terzo trimestre, Exelixis ha registrato un fatturato totale di 411,7 milioni di dollari, in crescita del 25,3% su base annua, con il suo franchising cabozantinib che ha portato a 366,5 milioni di dollari di quel totale, con un aumento del 39,3% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno e un aumento del 6% rispetto al secondo trimestre. Anche il numero di profitti è in aumento, con un utile netto nel terzo trimestre di $ 73,2 milioni, o $ 0,23 in EPS, con un aumento del 91,6%, anno su anno, per entrambe le cifre. La guida dell’azienda pone il fatturato annuo tra $ 1,575 miliardi e $ 1,6 miliardi, rispetto a $ 1,435 miliardi dell’anno scorso.

Nonostante la forte crescita dei ricavi, le azioni di Exelixis sono quotate a solo poco più di 16 volte gli utili, che offre una forte opportunità per gli investitori. Le azioni della società sono scese di oltre il 13% quest’anno nonostante la redditività di Exelixis.

L’azienda ha più di 100 studi in corso, guidati da varie terapie combinate che includono cabozantinib per il trattamento di una moltitudine di tumori, quindi alcuni di questi probabilmente arriveranno sul mercato. Tuttavia, Exelixis non è un pony one-trick. Ha 1,2 miliardi di dollari in contanti, che dovrebbero aiutare i suoi sforzi per trovare altre terapie di breakout, guidate da un altro inibitore della tirosin-chinasi, XL092, che è in fase avanzata di studi per il trattamento del cancro del colon metastatico e di studi precedenti per il trattamento di vari tumori solidi.

Jim Halley non detiene alcuna posizione in nessuno dei titoli citati. The Motley Fool detiene posizioni e raccomanda Axsome Therapeutics e Spdr Series Trust-Spdr S&p Biotech ETF. The Motley Fool raccomanda Exelixis. Il Motley Fool ha un politica di divulgazione.

Advertisement
Advertisement

Trending