Entra in contatto con noi

Mercati americani

2 Small Cap quotate a Wall Street su cui fare un pensierino a Luglio 2022

Pubblicato

il

Le azioni Small Cap, titoli a bassa capitalizzazione compresa tra 300 milioni e 2 miliardi, hanno sofferto in modo significativo da gennaio di quest’anno.

Gli analisti evidenziano che le aziende più piccole hanno il potenziale per una crescita sostanziale, ma tendono ad essere molto sensibili all’aumento dell’inflazione e ai rialzi dei tassi di interesse a causa di bilanci più deboli e margini di profitto più stretti.

L’indice Russell 2000, un indice di riferimento per le società a bassa capitalizzazione, ha sottoperformato il mercato in generale, essendo sceso del 25% da inizio anno. In confronto, gli indici S&P 500 e Dow Jones Industrial Average sono scesi rispettivamente del 21% e del 16% circa.

Secondo alcuni analisti, le azioni Small Cap vengono scambiate con un calo del 19% e quindi offrono migliori opportunità rispetto ai titoli a media capitalizzazione e ad alta capitalizzazione.

Tuttavia, questa differenza non dovrebbe sorprendere. Dati i profili rischio-rendimento, le società a bassa capitalizzazione in genere sottoperformano il mercato in generale durante le fasi di ribasso.

Consol Energy

Consol Energy (NYSE:CEIX) produce carbone ad alto BTU. Ha operazioni minerarie nel bacino degli Appalachi settentrionali.

La direzione ha pubblicato i risultati del primo trimestre il 3 maggio. Il fatturato è stato di 358,5 milioni di dollari, in aumento del 5% su base annua. Tuttavia, la società ha registrato una perdita netta di 13 centesimi per azione diluita, in calo rispetto a un utile netto di 75 centesimi nel trimestre dell’anno precedente a causa dell’aumento dei costi. La liquidità e mezzi equivalenti ammontavano a 222,9 milioni di dollari.

Il miglioramento delle spedizioni di carbone nel primo trimestre ha consentito a Consol Energy di generare 118 milioni di dollari di free cash flow e di rimborsare debiti per quasi 39 milioni di dollari. Il gioco energetico è quasi completamente contratto per il 2022 e ha migliorato la sua posizione contrattata nel 2023 a 16,3 milioni di tonnellate.

Il titolo CEIX ha raggiunto il massimo di 52 settimane il 7 giugno ed è tornato di circa il 117% da inizio anno. Le azioni stanno passando di mano a 1,3 volte le vendite. La previsione del prezzo medio a 12 mesi di Wall Street per le azioni CEIX è di $ 60.

Dynavax Technologies

Dynavax Technologies (NASDAQ:DVAX) è un gruppo biofarmaceutico che sviluppa vaccini. I suoi prodotti commerciali sono il vaccino contro l’epatite B HEPLISAV-B e un adiuvante per alcuni vaccini Covid-19.

Il gioco biofarmaceutico ha annunciato i risultati del primo trimestre il 5 maggio. I ricavi sono aumentati del 37% su base annua a $ 114 milioni. L’utile netto è stato di 22 centesimi per azione diluita, rispetto all’utile netto di 1 centesimo per azione diluita nel periodo dell’anno precedente. Liquidità e mezzi equivalenti hanno chiuso il trimestre a 503 milioni di dollari.

Il management prevede ricavi per oltre 550 milioni di dollari dall’attività di fornitura di adiuvanti nel 2022. Nel frattempo, i risultati positivi di uno studio clinico sul miglioramento del tetano, della difterite e della pertosse, o il vaccino Tdap che utilizza l’adiuvante CpG 1018, potrebbero essere il prossimo catalizzatore per il prezzo delle azioni.

Il titolo DVAX è sceso di quasi il 17% dall’inizio dell’anno. Le azioni si stanno scambiando le mani a prezzi relativamente bassi 8,9 volte gli utili a termine e 3,2 volte le vendite. La previsione del prezzo medio a 12 mesi per le azioni Dynavax Technologies è di 26,50 dollari per azione.