martedì 27 ottobre 2020

2 titoli che potrebbero aumentare esponenzialmente nei prossimi anni

Con il mercato che è rimbalzato bruscamente dai minimi durante il crollo del mercato indotto dalla pandemia all’inizio di quest’anno, sta diventando sempre più difficile trovare grandi azioni da acquistare a buoni prezzi.

Un’attenta ricerca, tuttavia, produce ancora alcune promettenti selezioni.

Due società che vale la pena prendere in considerazione oggi – anche dopo gli aumenti delle azioni nei prezzi delle azioni negli ultimi mesi – sono la società cinematografica automobilistica XPEL (XPEL) e il fornitore di piattaforme TV in streaming Roku (ROKU). Ecco una rapida occhiata al motivo per cui questi due titoli di crescita potrebbero salire più in alto nei prossimi anni.

Roku

Roku potrebbe avere una capitalizzazione di mercato molto più grande di XPEL a $ 25 miliardi, ma il potenziale del titolo sembra altrettanto eccitante. Se vuoi investire nel mercato in rapida crescita della TV in streaming, Roku è la tua scelta.

I dispositivi over-the-top e le smart TV alimentate da Roku rappresentano quasi un terzo di tutte le vendite di dispositivi di TV connessa negli Stati Uniti: una quota di mercato superiore a quella dei prossimi due concorrenti di Roku messi insieme. Questo dominio ha reso Roku una piattaforma indispensabile per i servizi di streaming.

Le entrate di Roku sono aumentate del 52% anno su anno nel 2019. Questo tasso di crescita, tuttavia, sottostima la traiettoria che gli investitori dovrebbero seguire: il business delle piattaforme in rapida crescita di Roku. A differenza delle entrate totali, che includono sia le entrate della piattaforma che le entrate derivanti dalla vendita di dispositivi e dalle licenze con i produttori di TV, l’attività della piattaforma di Roku include principalmente la quota di transazioni, abbonamenti e pubblicità della società sulla sua piattaforma. I ricavi della piattaforma sono aumentati del 78% anno su anno nel 2019.

La crescita dei ricavi della piattaforma di Roku è rallentata di recente a causa della pandemia, che ha rallentato la crescita della spesa pubblicitaria. Tuttavia, il fatturato del segmento importante è ancora aumentato di un bel 46% anno su anno nel secondo trimestre.

Se Roku può aumentare il suo fatturato finale di 12 mesi di $ 1,35 miliardi di un tasso medio annualizzato di circa il 30% al 35% nel lungo periodo, raggiungendo una redditività significativa con il ridimensionamento della sua piattaforma, la capitalizzazione di mercato di $ 25 miliardi dell’azienda potrebbe sembrare un interessante punto di ingresso col senno di poi.

Gli investitori che acquistano XPEL o Roku, ovviamente, dovrebbero tenere a mente i rischi legati all’acquisto di singole azioni. C’è sempre la possibilità che gli attuali vantaggi competitivi delle due società vengano erosi o che la loro crescita dei massimi e dei profitti non sia forte come previsto.

Inoltre, gli investitori in entrambi i titoli dovrebbero aspettarsi una volatilità significativa; entrambi sono titoli growth, che tendono ad essere più volatili del mercato complessivo. Tuttavia, per gli investitori disposti a resistere agli alti e bassi nei prossimi cinque anni o più, le azioni oggi sembrano una buona scommessa.

XPEL

Con i suoi 730 milioni di dollari di capitalizzazione di mercato, XPEL è relativamente sconosciuto. Tuttavia, nonostante le sue dimensioni ridotte, questo produttore di pellicole protettive e rivestimenti funziona come un grande tappo di classe. Le azioni sono aumentate di oltre il 260% negli ultimi due anni poiché le entrate della società sono aumentate notevolmente e il suo reddito netto è aumentato vertiginosamente.

Le entrate di XPEL nel 2019 sono aumentate del 18,2% a 129,9 milioni di dollari. I guadagni durante lo stesso periodo sono aumentati da circa 9 milioni di dollari a 14 milioni di dollari, evidenziando il modello di business scalabile dell’azienda. Anche durante i periodi influenzati negativamente dal coronavirus, le entrate di XPEL hanno continuato a crescere bene; i ricavi del primo e del secondo trimestre sono aumentati rispettivamente del 14,8% e del 19%.

Con il trading XPEL a 62 volte i guadagni, gli investitori dovranno pagare un prezzo elevato per entrare in questa storia di crescita. Ma gli investitori dovrebbero tenere presente che i profitti dell’azienda sono ancora in aumento. Nel secondo trimestre, l’utile netto è aumentato del 32% anno su anno. La direzione è “cautamente ottimista” sul fatto che il suo “slancio nel secondo trimestre continuerà durante il resto dell’anno”.