venerdì 23 luglio 2021

3 azioni bancarie da acquistare in caso di cali – Dopo la correzione

Gli orsi hanno vinto alcune battaglie la scorsa settimana, ma i tori sono ancora al comando. È il caso delle azioni bancarie. Sono stati in vendita nelle ultime sessioni, ma questo deriva da livelli molto alti. In teoria, gli investitori dovrebbero cercare di catturare i coltelli che cadono nel settore. In realtà, devono anche tenere conto del mercato nel suo insieme.

Comprarli ora potrebbe essere troppo presto, quindi la pazienza è una virtù.

Venerdì sembrava dolore estremo, ma al tabellone il S&P 500 è sceso appena dello 0,8%. Buy the dip è stata una strategia vincente grazie alla rete di sicurezza della Federal Reserve. Rimanere in quella modalità troppo a lungo è il modo in cui si sviluppano le trappole per tori. Il comportamento cambierà improvvisamente e i ritardatari si ritroveranno a possedere una posizione azionaria capovolta.

I titoli bancari sono stati più attivi quest’anno che da molto tempo. Hanno seppellito la reputazione di non poter tenere una manifestazione una volta per tutte. A febbraio sono scoppiati alla grande, alcuni quanto 18%. L’esuberanza è andata troppo oltre a causa del meme che l’ha portata lì. Gli investitori stavano inseguendo azioni bancarie sulla scia dei rendimenti del Tesoro fuori controllo. Da allora sono inciampati causando uno stallo perché hanno perso i loro venti a favore. Ora i titoli bancari devono trovare supporto da un trespolo precario.

Titoli bancari più attraenti dai livelli più bassi La mia rivelazione oggi è che Li ho cortocircuitati con successo durante la salita. Ho scelto alcuni nomi di alto profilo come Goldman Sachs (NYSE: GS) e ha vinto. Ora che cadono nel supporto, inizierei a cercare opportunità rialziste. Sono tutti economici, il che è un fatto innegabile. Questo da solo non creerà supporto così presto. Ciò che guida i prezzi delle azioni spesso sono le aspettative che si profilavano.

Il gruppo ha riportato guadagni la scorsa settimana e li ha schiacciati. Ora sono fortezze con troppi soldi a disposizione. Ecco perché la finestra di reverse repo è più affollata che mai. Questo non si traduce sempre in un aumento del prezzo delle azioni.

Le ottime pagelle non sono una ragione sufficiente per acquistare azioni bancarie ora. Tuttavia, cadere nelle zone di supporto è ciò che alla fine le renderà interessanti. Morgan Stanley (NYSE: MS) non è uno di questi perché è ancora troppo vicino ai suoi massimi storici.

E’ importante anche monitorare i rendimenti obbligazionari. Indugiano pericolosamente al di sopra di un potenziale innesco ribassista. Se inciampano, indicherebbe che ci sono più svantaggi nelle banche. Ricorda che abbiamo notato che questo è stato il motivo per cui le azioni bancarie sono aumentate. Ora potrebbe diventare una causa di dolore se i raccolti diminuissero ulteriormente. Tuttavia, l’opportunità a lungo termine è reale, e oggi ne esaminiamo tre degni di essere catturati, alla fine. Sono:

JPMorgan (NYSE: JPM) Bank of America (NYSE: BAC) Fondo SPDR per il settore finanziario selezionato (NYSERCA: XLF) Titoli bancari da acquistare: JPMorgan (JPM) Le azioni di Bank of America sono leggermente peggiori di JP Morgan. Dico questo in relazione alle sue zone di supporto più recenti. Il titolo BAC ha chiuso venerdì al suo supporto attuale. Significa che non ha molto aiuto a breve termine per i tori. Il minimo giorno rosso di questa settimana potrebbe portare a più vendite.

L’opportunità migliore è aspettare un tuffo in $37 per azione prima di impegnarsi nuovamente a lungo. Non sono più a corto di azioni e non lo farei ora. Eventuali rilievi nelle azioni BAC questa settimana verranno venduti a $147 per azione. Proprio come non lo inseguirei durante la salita, non prevedo un fondo durante la discesa.

Gli investitori dovrebbero lasciare che l’azione dei prezzi dica loro che ha toccato il fondo. Questo accade quando non ci sarebbero più minimi inferiori e almeno un doppio minimo. Non ci sono ancora prove del genere e la pazienza prevarrà. I fondamentali qui, come abbiamo notato, come per tutti i titoli bancari sono solidi. Questa compagnia è sui binari, quindi non crollerà. Sospetto che ci saranno migliori opportunità di ingresso entro la fine dell’anno.

Titoli bancari da acquistare: Fondo SPDR del settore finanziario selezionato (XLF) Invece di negoziare singoli titoli bancari, gli investitori possono gettare una rete su tutto il settore. Il calcio XLF è un ticker liquido che può fare il lavoro in un colpo solo. Proprio come i singoli componenti, l’XLF è leggermente fuori dai massimi storici e ha il supporto. Questa mattina è sotto tiro ed è meglio che regga. Altrimenti c’è un altro fattore scatenante per più dolore questa settimana.

Come le situazioni per JPM rispetto a BAC, sotto c’è speranza che i rialzisti possano trovare un punto d’appoggio. Ci sono stati forti rimbalzi l’8 luglio e giugno 18 candele. Tuttavia, se non riescono a trovare supporto in $40 per azione, mi aspetto più dolore in futuro. Il modello tecnico inviterebbe più venditori e quindi mirerebbe a un calo di $ 3 da lì.

Al contrario, ci sono venditori in agguato a $ 40 per azione la prossima settimana. Questo è importante perché l’importante è guardare cosa succede sui pop. Il comportamento è la chiave per comprendere il trend. Gli investitori vogliono evitare di inseguire un fondo poiché inizia a sviluppare un nuovo trend discendente. È così che restiamo intrappolati a testa in giù nelle azioni per mesi. Le macchine controllano l’azione e venderanno i pop. Noi umani dobbiamo seguire il loro codice e agire di conseguenza.

Il rally che ha portato i titoli bancari ai massimi è stato troppo forte. Pertanto, ottenere una correzione dolorosa sarebbe normale. Dicono che gli estremi sono sbagliati e da qualche parte nel mezzo c’è la verità. In questo caso, sarebbe più vicino a $147 per azione. Anche se ciò accade, tecnicamente i rialzisti saranno ancora responsabili dell’azione settimanale del prezzo delle azioni.

Alla data di pubblicazione, Nicolas Chahine non aveva (né direttamente né indirettamente) alcuna posizione nei titoli citati in questo articolo. Le opinioni espresse in questo articolo sono quelle dell’autore, soggette alle Linee guida per la pubblicazione di InvestorPlace.com.

Nicolas Chahine è l’amministratore delegato di SellSpreads.com.2004990

(Articolo proveniente da Fonte Americana)