mercoledì 25 novembre 2020

3 azioni con dividendi considerate altamente affidabili secondo gli investitori

Si acquistano azioni con dividendi per un motivo fondamentale e cioè poter contare su un flusso di reddito costante ed affidabile.

Alcuni titoli generano flussi di reddito maggiori, mentre altri offrono maggiore affidabilità. Vediamo in dettaglio le 3 società che potrebbero garantire ottimi guadagni costanti.

Brookfield Renewable Partners

Brookfield Renewable Partners (BEP), rientra in quel tipo di titolo che offre grandi dividendi insieme a una solida crescita dei ricavi e degli utili. Il rendimento dei dividendi della società si attesta attualmente oltre il 3,4%. Brookfield Renewable ha aumentato la sua distribuzione in media del 6% all’anno negli ultimi due decenni.

La crescita non dovrebbe essere un problema per l’azienda. Brookfield Renewable Partners è uno dei principali fornitori mondiali di energia rinnovabile. Possiede impianti idroelettrici, solari ed eolici in quattro continenti.

Molti paesi hanno stabilito obiettivi aggressivi per la riduzione del carbonio, a vantaggio di società di energia rinnovabile come Brookfield Renewable. Aiuta anche il fatto che l’eolico e il solare siano ora le fonti più economiche di generazione di energia elettrica, con costi persino inferiori rispetto al gas naturale.

Innovative Industrial Properties

Innovative Industrial Properties (IIPR) è un fondo di investimento immobiliare per la cannabis medica (REIT) che vanta un rendimento da dividendi superiore al 3%. Le sue azioni sono quasi raddoppiate finora nel 2020.

In genere acquista una proprietà da un operatore di cannabis medica e poi la affitta di nuovo all’operatore. In qualità di REIT, l’IIP deve restituire agli azionisti almeno il 90% del reddito imponibile sotto forma di dividendi.

L’azienda dovrebbe essere in grado di mantenere facilmente la sua solida crescita conducendo più transazioni di vendita con retrocessione. Non sorprende se l’azienda amplierà le sue relazioni con alcuni di questi grandi clienti nel prossimo futuro.

IIP ha anche l’opportunità di espandersi in altri mercati. La società attualmente possiede proprietà in 16 stati, ma con le recenti elezioni statunitensi, 35 stati hanno ora votato per legalizzare la cannabis medica.

AbbVie

Il rendimento dei dividendi di AbbVie (ABBV) è vicino al 5,2%. È uno della famosa lista dei Dividendi Aristocratici, cioè azioni dell’S&P 500 che hanno aumentato i loro dividendi per almeno 25 anni consecutivi.

Nonostante l’ingresso sul mercato di aziende competitors, la punta di diamante di AbbVie, Humira, non avrà grossi problemi e in ogni caso AbbVie ha molti altri prodotti per generare entrate.

L’acquisizione, infine, di Allergan da parte della società all’inizio di quest’anno le ha dato diversi franchise di successo, in particolare Botox.