domenica 16 maggio 2021

3 catalizzatori che rendono Plug Power un acquisto intelligente proprio qui

Plug Power (NASDAQ: PLUG ) il prezzo delle azioni è completamente errato. In effetti, molte scorte di idrogeno sono ridicolmente ipervendute a questo punto.

Fonte: Shutterstock

Al momento, le azioni PLUG sono scambiate appena al di sotto della sua 200 – media mobile giornaliera.

È anche ipervenduto per forza relativa (RSI), MACD e% R di Williams, che userei come opportunità di acquisto.

Con pazienza, (e giorni più verdi a venire) il titolo di PLUG potrebbe sfidare il suo massimo precedente intorno a $ 75 . 50. Dopo tutto, ci sono molti catalizzatori.

1. Biden si è impegnato a spostare di nuovo le scorte di PLUG Il presidente Joe Biden si è appena impegnato a ridurre le emissioni degli Stati Uniti fino a 52% da 2030.

“Questi passaggi porteranno l’America sulla strada di un’economia a zero emissioni nette entro e non oltre 2050,” Egli ha detto. “Gli scienziati ci dicono che questo è il decennio decisivo, questo è il decennio in cui dobbiamo prendere decisioni che evitino le peggiori conseguenze di una crisi climatica.”

Il Canada ha detto che lo farebbe ridurre le emissioni di carbonio fino al 45% del 2030. Il Giappone ha dichiarato che lo ridurrà fino al 46% al di sotto del 2013 livelli. La Cina una volta si è impegnata a ridurre le emissioni prima 2030, e forse a raggiungere la neutralità del carbonio intorno 2060.

Nel tentativo di farlo, molti paesi si rivolgeranno all’idrogeno.

Ad esempio, in Europa ci si prevede di installare “25 gigawatt di elettrolizzatori di idrogeno rinnovabile e di produrre tanto as milioni di tonnellate di energia rinnovabile entro l’anno 2030 “, afferma il collaboratore della CNBC Anmar Frangoul.

2. L’idrogeno è il futuro Goldman Sachs definisce l’idrogeno “un’opportunità unica nella vita”, notando che potrebbe vedere un $ 12 trilioni di mercato indirizzabile da 2030.

Ciò potrebbe facilmente accadere se si considera che l’idrogeno potrebbe fornire fino a 25% dell’energia mondiale per 2050, secondo Will Rhind, fondatore e CEO di Granite Shares.

Inoltre, il CEO di Plug Power Andrew Marsh ha recentemente affermato che l’idrogeno è il futuro , aggiungendo che parla sempre con le compagnie petrolifere del loro interesse per l’idrogeno.

Inoltre, il fornitore di automobili Bosch investirà fino a $ 1,2 miliardi in celle a combustibile a idrogeno, secondo al collaboratore della CNBC Michael Wayland. La società ritiene inoltre che il mercato dell’idrogeno solo in Europa potrebbe raggiungere $ 48. 2 miliardi di 2030.

3. The Electric Vehicle Boom I governi di tutto il mondo vogliono un futuro più verde, con milioni di veicoli elettrici su tutte le strade . Anche le principali case automobilistiche stanno passando ai veicoli elettrici, come Chevron (NYSE: CVX ) e Toyota (NYSE: TM ), che stanno esplorando un’alleanza per l’idrogeno.

“Questo è un altro passo importante verso la costruzione di un’economia dell’idrogeno”, ha affermato Bob Carter, vicepresidente esecutivo, Toyota Motor North America.

Ha continuato spiegando che la collaborazione tra Toyota e Chevron ha il potenziale per creare nuove scelte di trasporto sulla strada per la neutralità del carbonio.

Even Nikola (NASDAQ: NKLA ) ha appena annunciato l’intenzione di installare stazioni di rifornimento di idrogeno per camion con Travel Centers of America.

The Bottom Line on PLUG Stock Plug Power potrebbe beneficiare in modo significativo del $ 12 boom di trilioni di idrogeno. I governi di tutto il mondo potrebbero diventare molto più dipendenti da esso. I veicoli elettrici potrebbero aiutare a guidare la crescita. Può persino fornire fino al 25% dell’energia mondiale in i prossimi 12 anni.

In breve, la storia dell’idrogeno si sta rapidamente surriscaldando. Userei qualsiasi segno di debolezza in azioni correlate, come Plug Power, come un’opportunità. Con pazienza, credo fermamente che Plug Power possa tornare al suo massimo precedente di quasi $ 75. 50 con pazienza. Acquista e mantieni.

Alla data di pubblicazione, Ian Cooper non aveva (né direttamente o indirettamente) qualsiasi posizione nei titoli menzionati in questo articolo.

Ian Cooper, un collaboratore di InvestorPlace.com, ha analizzato azioni e opzioni per gli avvisi basati sul web da 1999.

(Articolo proveniente da Fonte Americana)