venerdì 24 settembre 2021

3 consigli per l’utilizzo di una carta di credito aziendale durante la pandemia di coronavirus

Scegliere tra sicurezza pubblica e profitto dovrebbe essere un gioco da ragazzi, ma può comportare un costo serio per i proprietari di piccole imprese a causa della crescente pandemia di coronavirus.

Dagli studi di yoga alle location per matrimoni, dai ristoranti ai produttori, molte piccole imprese stanno lottando e i proprietari non sono sicuri di come sopravviveranno a questo periodo di distanziamento sociale che ha effettivamente congelato le entrate in diversi settori.

“La nostra azienda sta vedendo un afflusso di chiamate da imprenditori che stanno lottando finanziariamente a causa di COVID – 19 “, dice un rappresentante del Tayne Law Group , uno studio legale di riduzione del debito con sede a New York City.

È sufficiente fare in modo che un piccolo imprenditore si chieda se ora è il momento giusto per aprire una nuova carta di credito aziendale per aiutare a superare la tempesta.

In basso, CNBC Select parlava con debito avvocato e fondatore del Tayne Law Group, Leslie H. Tayne per chiedere quali proprietari delle piccole imprese dovrebbero prendere in considerazione quando prendono questa decisione.

Quali tipi di piccole imprese sono interessati dal coronavirus?

“L’impatto è sentito in lungo e in largo in quasi tutti i settori che rappresentiamo “, dice Tayne a CNBC Select.

“Le attività di vendita al dettaglio sembrano essere le più colpite perché a molti è stato detto di restare a casa e semplicemente non stanno acquistando in questo momento. Coloro che si affidano al traffico pedonale giornaliero per le vendite, come la gastronomia locale, gli addetti alle pulizie, le compagnie di taxi, i luoghi di ginnastica per bambini, il catering e altro ancora, stanno subendo l’impatto. “

Altre importanti preoccupazioni di un focolaio globale come il coronavirus sono le pressioni della catena di approvvigionamento previste e i conseguenti ritardi nella produzione. La Food and Drug Administration prevede carenze di approvvigionamento di prodotti medici e simili interruzioni della produzione potrebbero verificarsi in vari settori. Gli impatti sono ancora incerti.

Dovrei usare una carta di credito aziendale durante il coronavirus?

Esistono diversi modi per finanziare la tua attività durante la pandemia di coronavirus, incluso il programma di prestito di catastrofe per danno economico della Small Business Administration. Una carta di credito aziendale potrebbe essere adatta a te se hai buono a credito eccellente e vuoi guadagnare punti sulle spese aziendali quotidiane come forniture per ufficio e pranzi di lavoro.

Se questo vale per te, qui ci sono tre consigli da considerare quando si sceglie di utilizzare una carta di credito aziendale durante il COVID – 19 scoppio:

1. Scopri quali opzioni flessibili sono disponibili.

“Molte carte di credito per piccole imprese hanno incorporato la spesa flessibile e il pagamento nel tempo vantaggi, insieme a tassi di interesse flessibili su determinati acquisti “, afferma Tayne.

Un esempio è La Business Platinum® Card di American Express . Con la funzione Pay Over Time di Amex, puoi beneficiare di un’opzione di pagamento estesa che ti consente di pagare spese ammissibili superiori a $ 100 su un piano di pagamento flessibile con interessi. ( Vedi le tariffe e le commissioni per l’APR Pay Over Time.)

“Questo può essere utile nei momenti in cui le aziende possono fare affidamento più sul credito del solito”, dice Tayne a CNBC Select.

La carta Platinum Amex Business attualmente include un bonus di benvenuto che ti consente anche di guadagnare fino a 75, 000 punti nei tuoi primi tre mesi di abbonamento quando spendi i seguenti importi: 1) guadagna 50, 000 I punti Membership Rewards® dopo aver speso $ 10, 000 e 2) guadagna un extra 25, 000 punti dopo aver speso altri $ 10, 000 tutto sugli acquisti idonei.

Questi punti possono essere utilizzati per pagare le spese aziendali alla cassa su siti come Amazon e New York Taxi o riscattati per buoni regalo, crediti di dichiarazione o viaggio. Il valore dei tuoi punti dipende dal tuo metodo di riscatto, ma Amex fornisce un calcolatore del valore dei punti stimare quanto valgono.

“I titolari di aziende dovrebbero verificare se la loro carta [business credit] offre queste opzioni”, afferma Tayne.

2. Pensa a lungo termine.

“I proprietari di piccole imprese dovrebbero essere cauti su come affrontano il debito in questo periodo”, avverte Tayne. Prestare particolare attenzione alle soluzioni rapide, come gli anticipi in contanti che applicano commissioni elevate oltre a maggiori interessi.

Un modo per limitare il ciclo del debito ad alto interesse coprendo gli acquisti immediati è quello di richiedere una carta di credito aziendale con un periodo di interesse introduttivo dello 0%. Se hai un credito eccellente, potresti prendere in considerazione la Ink Business Cash℠ Carta di credito e approfitta dello 0% APR per il primo 12 mesi dall’apertura dell’account sugli acquisti (dopo 10. 74% per 20. 74% variabile). Puoi anche guadagnare un bonus di benvenuto di $ 500 dopo aver speso $ 3, sugli acquisti nei primi tre mesi dopo l’apertura dell’account.

Ancora più importante, i vantaggi di Ink Business Cash continueranno a servirti anche dopo la pandemia è finita: guadagna il 5% in contanti sulla spesa di tutti i giorni per i primi $ 25, 000 negli acquisti combinati nei negozi di forniture per ufficio e su Internet, via cavo e servizi telefonici ogni anno dell’anniversario del conto (quindi 1%). Riceverai anche un rimborso del 2% sui primi $ 19, 000 spesi in acquisti combinati presso distributori di benzina e ristoranti ogni anno dell’anniversario del conto (quindi 1%) e 1% di rimborso su tutti gli altri acquisti.

La Ink Business Preferred® Credit Card offre uno dei programmi di ricompensa più generosi per i titolari di aziende: i titolari di carte guadagnano 3 punti X per $ 1 sui primi $ 150, 000 spesi in acquisti combinati in determinate categorie per ogni anno anniversario. Questi includono viaggi, acquisti di spedizione, internet, via cavo, servizi telefonici e acquisti pubblicitari con siti di social media e motori di ricerca, quindi 1 punto X per $ 1 su tutti gli altri acquisti.

“Titolari di attività commerciali dovrebbe prendere in considerazione ciò che terrà a galla la propria attività e causare il minor impatto economico a lungo termine “, afferma Tayne. “Tuttavia, dovrebbero comunque lavorare per ridurre al minimo le spese, perché più spendi, più interessi accumulerai e più spenderai nel tempo.”

3. Affidati a supporto e risorse.

Mentre lo stress è normale tra l’incertezza, Tayne suggerisce di raggiungere risorse locali e nazionali per le imprese e i prestiti alle piccole imprese, come la Small Business Administration , per aiutarti a prendere decisioni ponderate in questo momento di disagio .

E anche se la distanza sociale mantiene fisicamente separati i membri della comunità, i proprietari di piccole imprese stanno trovando il modo di sostenersi a vicenda. Ad esempio, le imprese in Asheville, N.C . e Louisville, Ky. hanno lanciato siti Web con elenchi di attività commerciali locali per incoraggiare membri della comunità per acquistare buoni regalo che aiutano a mitigare il previsto calo delle entrate.

Nota editoriale: Opinioni, analisi, recensioni o raccomandazioni espresse in questo articolo sono quelli della redazione di CNBC Select sono soli e non sono stati rivisti, approvati o altrimenti approvati da terzi.

Articolo originale di CNBC