lunedì 18 gennaio 2021

3 Le scorte di petrolio stanno salendo più in alto oggi

                                         

                                     

                                                                                          

In aumento senza notizie e con prospettive tutt’altro che ideali.

                                                                                                                                                                      

                                                                                                                                                                                                                                                                            

Quello che è successo?

Azioni dello specialista della perforazione offshore Transocean (NYSE: RIG) , operatore di fascia media Targa Resources (NYSE: TRGP) e produttore di petrolio e gas Ovintiv (NYSE: OVV) ha trascorso una grande parte delle negoziazioni di maggio 12 più di 10%. Le azioni Transocean hanno terminato la negoziazione 13. 5%, mentre Targa e Ovintiv le azioni hanno chiuso intorno all’8%.

E allora

La grande mossa di oggi per tutte e tre queste società arriva con una carenza di notizie materiali. L’ultima grande notizia per uno dei tre è arrivata la scorsa settimana, quando Targa Resources ha riferito il 7 maggio, riportando risultati solidi e un forte aumento dell’EBITDA rettificato, aiutando a rassicurare gli investitori dopo aver sventrato il dividendo all’inizio di quest’anno. Ovintiv ha anche riportato utili il 7 maggio, con la società che ha dichiarato che stava tagliando la spesa in conto capitale di 60% per aiutare a far fronte al crollo dei prezzi e della domanda di petrolio. Transocean riportato ad aprile 30, con i risultati del primo trimestre che lasciano poco a essere desiderato quando la domanda di trivellazioni offshore crolla.

Fonte immagine: Getty Images.

Ma oggi? Non c’è molto da segnalare. La cosa più vicina alle notizie là fuori era un gran numero di documenti SEC Form-4 per Transocean, che rivelavano transazioni interne nelle azioni delle società. In apparenza, il passel di oggi dell’azione privilegiata sembra positivo: circa una dozzina di documenti in formato 4 ha rivelato nuovi investimenti in azioni Transocean da parte essenzialmente di tutti i membri del consiglio di amministrazione e di numerosi dirigenti. Tuttavia, si trattava di premi di compensazione esecutiva, non di quelli che investivano da soli per acquistare azioni.

Oltre a ciò, non c’è davvero nulla da segnalare. I future sul greggio degli Stati Uniti del Texas occidentale sono aumentati del 6,8% oggi, ma è stata una giornata mista per molti altri benchmark dei prezzi del petrolio; inoltre, quei numeri non si collegano direttamente ai risultati di nessuna di queste tre società.

Ora cosa

Oggi è stato uno di quei giorni di inspiegabile volatilità che quest’anno sono diventati molto più comuni nel mercato petrolifero. Quindi parliamo rapidamente dei fondamenti.

Per Transocean in particolare, le cose sembrano molto, molto brutte. Il mercato della perforazione offshore è in rovina e si sta deteriorando rapidamente. Uno dei suoi maggiori concorrenti ha appena dichiarato bancarotta, un altro sembra molto vicino e anche questa compagnia potrebbe essere costretta a seguire questa strada.

Ovintiv, precedentemente Encana, ha una forma leggermente migliore. La società, che produce petrolio, gas naturale e liquidi di gas naturale, è un po ‘più protetta dal crollo dei prezzi del petrolio rispetto a molti altri produttori, con una parte sostanziale della sua produzione di petrolio coperta a quasi il doppio del prezzo attuale per West Texas Intermediate greggio. Tuttavia, poiché la recessione petrolifera si protrae ulteriormente nel corso dell’anno, la società potrebbe dover affrontare alcune decisioni difficili, anche con la sua produzione di gas naturale che aiuta a compensare la debolezza del petrolio in una certa misura.

Delle tre risorse Targa è probabilmente la migliore posizione. La società ha già preso alcune delle decisioni difficili, tagliando il suo dividendo e riducendo di quasi la metà le spese in conto capitale pianificate. Ciò dovrebbe contribuire a togliere una certa pressione dal bilancio, poiché la società elimina la recessione del petrolio, ponendo le basi per un recupero più rapido dei suoi flussi di cassa quando la domanda di petrolio inizia a riprendersi.

Per essere sinceri, non penso che sia un buon momento per investire in uno di questi tre, in particolare Transocean con il suo rischio di fallimento. Il mercato petrolifero rimarrà un disastro per il resto dell’anno e la ripresa sarà lenta e peserà su tutte e tre le compagnie. Prima di acquistare azioni petrolifere, ci sono migliori opportunità in altri segmenti del settore energetico che puoi acquistare in questo momento.

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                        
Articolo originale di Fool.com