Entra in contatto con noi

Mercati americani

3 titoli energetici da acquistare per il 2023 e oltre

Pubblicato

il

Non sorprende che i titoli energetici siano stati il ​​settore con le migliori performance negli ultimi anni. Molto prima che la Russia invadesse l’Ucraina, i prezzi dell’energia stavano aumentando. Anche se negli ultimi mesi la situazione si è un po’ attenuata, non c’è motivo di dubitare che l’energia continuerà a dare ottimi risultati negli anni a venire.

Qui negli Stati Uniti, ad esempio, l’ultima raffineria con una significativa capacità a valle è stata costruita nel 1977, anche se da allora sono entrate in funzione raffinerie più piccole e capacità ampliate. In Europa, le severe normative sulla produzione di energia hanno costretto la chiusura della metà di tutte le centrali elettriche a carbone, fino a quando la Russia non ha spento il gas. Faceva affidamento su fonti di petrolio per il 35% della sua produzione di energia, con un altro 24% proveniente dal gas naturale. Le rinnovabili rappresentano solo il 17% del totale.

Delos Gioielli
Delos Gioielli

È chiaro che i combustibili fossili dovranno essere parte integrante dell’equazione energetica per anni, se non decenni, a venire. Ecco perché i seguenti tre riserve energetiche dovrebbe far parte del tuo portafoglio.

Fonte immagine: Getty Images.

1. Galletto

È una delle società energetiche integrate più grandi e meglio gestite al mondo Chevron (CVX 0,27%), che si occupa dell’esplorazione, produzione e raffinazione di petrolio e gas naturale, nonché della commercializzazione e distribuzione di prodotti combustibili. Mentre molti dei suoi rivali hanno dovuto subire massicce svalutazioni dal loro ritiro dalla Russia dopo la sua invasione, Chevron era molto meno esposta e non aveva esposizione E&P, sebbene fosse un investitore nel Caspian Pipeline Consortium di proprietà del governo.

Advertisement

La maggior parte dei guadagni del titolo energetico, tuttavia, deriva da attività situate nei mercati internazionali dove la crisi energetica della Russia che ha interrotto le consegne di gas ha mantenuto i prezzi elevati. Eppure la Chevron ha detto che anche se il petrolio scendesse di nuovo al livello di 50 dollari al barile (essenzialmente il suo prezzo di pareggio), sarebbe comunque in grado di mantenere il suo dividendo e continuare a riacquistare azioni.

Chevron ha un solido portafoglio di attività, che comprende grandi giacimenti di petrolio e gas naturale a lunga durata, nonché operazioni di raffinazione e marketing. Queste risorse forniscono un flusso di entrate stabile ea lungo termine per l’azienda. A sua volta, il scorte di petrolio e gas ha pagato un dividendo per anni senza fallo e ha aumentato il pagamento ogni anno per 35 anni, rendendolo un forte candidato per aumenti futuri.

Con 10 volte gli utili, una frazione del suo tasso di crescita degli utili previsto, e solo 13 volte il flusso di cassa libero che produce, il titolo Chevron è una scommessa a buon mercato sulla domanda futura di petrolio e gas.

2. Exxon Mobile

Come Chevron, ExxonMobil (XOM -0,06%) è un titano dell’energia con una capitalizzazione di mercato di quasi 450 miliardi di dollari e ha anche una solida esperienza in termini di redditività e generazione di flussi di cassa. Anche durante i periodi di bassi prezzi del petrolio, le sue operazioni commerciali diversificate e la sua attenzione al controllo dei costi le hanno permesso di mantenere le sue operazioni e il pagamento dei dividendi. Il mese scorso ha annunciato un nuovo piano aziendale per lanciare a massiccio programma di riacquisto di azioni da 50 miliardi di dollari.

Advertisement

Mentre il suo attuale prezzo delle azioni di circa $ 110 per azione significherebbe che Exxon pagherebbe prezzi quasi record per le sue azioni, con solo 9 volte gli utili e 10 volte il suo flusso di cassa libero, il gigante integrato del petrolio e del gas sta ottenendo un prezzo stracciato per la scorta.

E la Exxon non sta ferma. Prevede di spendere tra i 20 ei 25 miliardi di dollari all’anno in spese in conto capitale per mantenere la produzione a circa 3,7 milioni di barili di petrolio equivalente al giorno l’anno prossimo. Utilizzando un prezzo presunto di $ 60 al barile, Exxon ritiene che i profitti e i flussi di cassa raddoppieranno entro il 2027. Il West Texas Intermediate attualmente costa circa $ 76 al barile e il greggio Brent a $ 80 al barile.

Con una storia di 40 anni di aumento del dividendo, gli investitori possono aspettarsi molti anni di apprezzamento del capitale e crescita generatrice di reddito.

Fonte immagine: Getty Images.

Advertisement

3. Petrolio occidentale

A completare il triumvirato dei migliori titoli energetici, Il preferito di Warren Buffett Petrolio occidentale (OSS -0,65%) dovrebbe anche essere una considerazione principale degli investitori. Buffett’s Berkshire Hataway ha ricevuto il permesso di acquistare fino alla metà delle azioni in circolazione di Occidental.

La grande società indipendente E&P di petrolio e gas naturale ha investito in attività negli Stati Uniti, Medio Oriente, Africa e America Latina che hanno costi di produzione inferiori e tassi di declino inferiori, il che aumenta la resilienza dell’azienda contro la volatilità dei prezzi del petrolio.

Ha anche una componente midstream per aiutare a spostare l’energia dalla testa del pozzo al mercato, sebbene il suo obiettivo a lungo termine sia quello di essere un leader del settore nella produzione a basse emissioni di carbonio attraverso tecnologie di cattura e sequestro del carbonio.

Mentre Occidental sta spendendo meno di Exxon in spese in conto capitale, circa 3 miliardi di dollari nei primi tre trimestri dell’anno, ha utilizzato i suoi soldi per pagare quella che era stata una quantità esorbitante di debito accumulato dalle acquisizioni. Continua a guidare verso l’obiettivo di aumentare i flussi di cassa, ridurre ulteriormente il debito e pagare un dividendo sostenibile e crescente. Ha aumentato il pagamento del 1.200% l’anno scorso.

Advertisement

Durante la teleconferenza del secondo trimestre di Occidental, il CEO Vicki Hollub ha affermato che gli investitori dovrebbero aspettarsi aumenti futuri dei dividendi “graduali e significativi”, con la società energetica che quest’anno restituirà agli azionisti fino a $ 4 per azione attraverso una combinazione di pagamenti di dividendi e riacquisti. Tuttavia, Hollub ha anche detto che non si aspettava che il dividendo tornasse al suo picco precedente.

Tuttavia, con uno scioccante guadagno di 5 volte e un flusso di cassa libero, Occidental Petroleum è un altro affare profondamente scontato pronto per essere raccolto.

Ricco Duprey ha posizioni in Chevron e ExxonMobil. The Motley Fool ha posizioni e raccomanda Berkshire Hathaway. The Motley Fool consiglia le seguenti opzioni: call lunghe da $ 200 di gennaio 2023 su Berkshire Hathaway, call corte da $ 200 di gennaio 2023 su Berkshire Hathaway e chiamate corte da $ 265 di gennaio 2023 su Berkshire Hathaway. Il Motley Fool ha un politica di divulgazione.

Advertisement
Advertisement

Trending