martedì 09 marzo 2021

415: Invertire convinzioni limitanti come “Non sono abbastanza” con Marisa Peer

Bambino: Benvenuto nel podcast di mia mamma.

Il podcast di oggi è offerto da Beekeeper’s Naturals. Sono un’azienda che amo e hanno la missione di reinventare il tuo armadietto dei medicinali con prodotti puliti ed efficaci che funzionino davvero. Hanno un intero alveare di prodotti ricchi di elementi essenziali che amano il sistema immunitario per aiutarti a sentirti bene ogni giorno. Adoro il loro B.LXR. Potresti anche avermi sentito parlare di questo prima perché è un prodotto naturale di energia e concentrazione che funziona davvero, davvero per me. Puoi concentrarti e trovare il tuo flusso per tutte le tue risoluzioni relative al lavoro, e aiuta davvero a superare la nebbia del cervello in modo naturale. È un piccolo scatto che puoi fare come prima cosa al mattino per rimanere energico e concentrato tutto il giorno. Mi dà davvero più energia del caffè senza tremori o schianti. Ed è alimentato da ingredienti completamente naturali, come adattogeni sostenuti dalla scienza e altri prodotti salutari delle api che sono incredibili per il cervello. Queste piccole fiale supportano il pensiero chiaro e possono persino aiutare a sostenere un cervello più sano nel tempo. Quando sei pronto per l’aggiornamento, dai un’occhiata a Beekeeper’s Naturals e scopri altri rimedi puliti che la tua famiglia adorerà. Risparmia il 15% sul tuo primo ordine andando su beekeepersnaturals.com/wellnessmama.

Questo podcast è offerto da Wellnesse, ovvero Wellnesse con una E alla fine. È la mia nuova azienda che produce prodotti per la cura personale come la cura dei capelli, dentifricio e ora disinfettante per le mani. E questo mese in particolare, ci stiamo concentrando sulla cura dei capelli. Stiamo eseguendo qualcosa chiamato la sfida dell’amore per le tue serrature. Ora attraverso il 14, puoi risparmiare 14% di sconto su shampoo a secco e altri prodotti per la cura dei capelli prodotti con il codice VALENTINE. E lo stiamo facendo come una sfida perché la maggior parte delle persone non si rende conto che molti prodotti per la cura dei capelli contengono detergenti davvero aggressivi. Ma i tuoi capelli non sono panni sporchi e non hai bisogno di lavarli così com’è. E così abbiamo formulato prodotti progettati per lavorare con i tuoi capelli per mantenere la forza e la lucentezza naturali e per aiutarli a diventare più forti e più spessi nel tempo. E ti invitiamo a provarlo ea far parte della sfida. Nello specifico, stiamo facendo una divertente sfida relativa a quanto tempo puoi resistere senza lavarti i capelli usando solo lo shampoo a secco. E racconterò la mia settimana su Instagram se volete unirvi a me. E mi piacerebbe se mi taggassi a Wellness Mama e anche a Wellnesse, @mywellnesse sui social media, con i tuoi capelli prima e dopo, e sentissi e vedessi i risultati di persona. Ma, ancora una volta, per unirti a noi nella sfida, risparmia il 14% su tutti i nostri prodotti per la cura dei capelli su wellnesse.com dal 7 febbraio – 14 th. Usa il codice VALENTINE per risparmiare 14% e non dimenticare di taggarci con la tua foto in modo che possiamo condividerti sui social media.

Katie: Ciao e benvenuta a “The Wellness Mama Podcast”. Sono Katie di wellnessmama.com e wellnesse.com. Questo è benessere con una E alla fine, la mia nuova linea di prodotti per la cura dei capelli, dentifricio e altri prodotti per la cura personale. Dai un’occhiata a wellnesse.com. Questo episodio riguarda il rovesciamento di convinzioni limitanti, idee come, non sono abbastanza bravo, non sono abbastanza. Non sono adorabile. Sono qui con Marissa Peer, che è la creatrice della pluripremiata terapia di trasformazione rapida, che è davvero affascinante e trovo un nuovo tipo di terapia che funziona davvero, molto rapidamente in molti casi. È anche la fondatrice di Iamenough.com. Ha diversi libri di successo ed è un’oratrice ed esperta che parla in tutto il mondo. E il motivo per cui volevo averla oggi è approfondire alcune di queste terapie che fa con le persone, sia dal punto di vista di come noi adulti possiamo ricablare e annullare alcune di queste convinzioni limitanti che derivano dall’infanzia ma anche per comprendere meglio i bisogni fondamentali dei bambini, quanti di questi problemi derivano da cose durante l’infanzia quando i bambini non si sentono al sicuro o amati o importanti per vari motivi e come noi genitori possiamo aiutare a proteggere i nostri figli da alcuni quelle insidie. Certamente, nessuno di noi lo farà perfettamente, ma lei dà alcuni consigli davvero pratici sia su come noi adulti possiamo lasciar andare alcune di queste convinzioni limitanti spesso molto più rapidamente di quanto pensiamo sia su come possiamo organizzare i nostri figli con un solide basi per entrare nell’età adulta. Quindi, un episodio molto affascinante. Ho imparato molto. Ho preso appunti. In realtà potresti sentirmi prendere un secondo per rispondere un paio di volte in questo episodio. Ed è perché stavo scrivendo appunti. E tutti i miei appunti e tutte le cose che ha menzionato sono nelle note dello spettacolo su wellnessmama.fm. Quindi inizieremo sicuramente da lì se vuoi continuare a imparare da lei. Ma senza ulteriori indugi, non vedo l’ora di condividerla con te. Allora entriamo. Marisa, benvenuta. Grazie per essere qui.

Marisa: Grazie per avermi invitato. Sono lusingato e onorato di essere qui.

Katie: Sono così entusiasta di condividerti con tutti coloro che ascoltano oggi perché penso che tu abbia così tanto valore che porti, e soprattutto per tutto il donne che ascoltano, proprio così, tante parole di saggezza. Ma per iniziare, mi piacerebbe sentire, per chiunque non abbia già familiarità con te, solo un po ‘della tua storia e come sei arrivato ad essere quello che sei ora e per fare tutto questo lavoro che sei

Marisa: Beh, la mia storia è che ho sempre voluto essere una psicologa infantile, ma ho trovato che molto doloroso, non tanto doloroso, un lavoro in cui non potevi davvero ottenere i risultati ricercato. E sono sempre stato affascinato per tutta la mia vita dal comportamento umano. E così ho lasciato la formazione in psicologia infantile e sono andata a lavorare a Los Angeles per Jane Fonda che insegnava aerobica. E questo mi ha fatto interessare molto alla psicologia dei disturbi alimentari, che mi ha portato a essere affascinato dall’infertilità. E quindi tutto quello che ho fatto è derivato da qualcos’altro. Ma non avevo pianificato questa carriera, ma sicuramente l’ho trovata e sono molto contenta di averlo fatto.

Katie: E ho letto un bel po ‘dei tuoi lavori e hai diversi libri su. Mi assicurerò di collegarci a tutti quelli. Ma adoro il lavoro che svolgi, specialmente riguardo alle convinzioni limitanti. Ed è stato qualcosa che mi è stato davvero utile e ha risuonato con me. Quindi, per chiunque non abbia familiarità, puoi spiegarci ad alto livello quali sono le convinzioni limitanti?

Marisa: Sì, voglio dire, sai, tutti credevamo che i nostri sentimenti fossero governati da i nostri comportamenti, ma in realtà è il contrario, i nostri comportamenti sono governati dai nostri sentimenti. Quindi, se stai osservando la legge del controllo, i nostri pensieri controllano i nostri sentimenti, i nostri sentimenti controllano le nostre azioni e le nostre azioni controllano i nostri eventi. Quindi, se rimuovi tutto ciò, eventi, azioni, sentimenti, tutto inizia con il pensiero. Ed è molto facile cambiare il tuo modo di pensare. Ad esempio, immagina di essere un mangiatore incontrollato e cerchi di controllarlo andando in palestra o mettendoti in una dieta davvero restrittiva o prendendo soppressori dell’appetito, quello che stai facendo è affrontare il comportamento, ma è il pensiero che corre è che non sono abbastanza e ho bisogno di più. In effetti con qualsiasi dipendenza, se sei dipendente dall’alcol e tratti l’alcolismo ma non la sensazione sottostante, che è che non sono abbastanza bravo.

E così, quando puoi cambiare il tuo pensando, può davvero cambiare la tua intera vita. E questa è un’ottima notizia per molte ragioni. Uno, ovviamente, è che cambiare il tuo modo di pensare è gratuito. È abbastanza facile. Non richiede un duro lavoro. Non è come cambiare il tuo corpo e dover fare 600 addominali e tavola ogni giorno. E una volta che inizi a farlo, smette di essere quello che fai e diventa effettivamente quello che sei. Quindi diventa uno strumento davvero potente per iniziare a vivere la vita che desideri senza che sia sforzo, duro lavoro e delusioni. Ciò non significa che non devi lavorare per quello che vuoi, ma significa che è più facile quando ci vai sapendo e credendo di esserne degno e di meritarlo.

Katie: Sì, penso a un esempio della mia vita che per molti anni avevo in testa questo copione che stavo cercando di perdere peso, e se solo avessi perso peso sarei stato felice o mi amerei. E quello che ho capito nel mio viaggio è che potevo scegliere di cambiare quella convinzione, di amare me stesso e di scegliere la felicità in quel momento. E poi è diventato davvero molto più facile fare tutte le cose che hanno portato alla perdita di peso perché non stavo più combattendo contro me stesso. Ma penso che spesso per chiunque sia in difficoltà, hai menzionato alcuni grossi problemi, sai, disturbi alimentari o alcolismo, cose che sono problemi molto seri, spesso c’è quella percezione che sarà molto difficile o che deve essere molto, molto difficile o una battaglia in salita o un processo difficile. E mi piace questo del tuo lavoro perché hai davvero questo messaggio che questi cambiamenti, come hai detto, c’è ancora del lavoro coinvolto, ma non devono essere questa cosa davvero, davvero difficile come spesso li immaginiamo. Ma sono curioso di sapere quali sono alcune di quelle convinzioni limitanti comuni in cui le persone si imbattono? So che hai molto da fare intorno all’idea di non sono abbastanza e sembra essere incredibilmente comune.

Marisa: Sì, è la più comune. Direi che almeno un terzo, se non il 50% di tutti i miei clienti, è convinto: “Non sono abbastanza. Non sono abbastanza bravo. Non sono abbastanza adorabile. Non sono abbastanza intelligente. Non sono abbastanza interessante. Non sono abbastanza degno. ” E questo sta dietro cose come l’accumulo, lo shopping compulsivo, le dipendenze, il mangiare distruttivo, persino avere blocchi di ricchezza e blocchi d’amore, sai, auto-sabotarti hanno tutte origine nella sensazione di non essere abbastanza. La cosa buona è che è molto, molto facile cambiarlo perché non è vero. Nessun bambino nasce pensando che non siano abbastanza. Possiamo raccogliere questa convinzione molto, molto velocemente, ma possiamo anche sbarazzarcene molto velocemente.

Katie: Quindi, spiegaci un po ‘. Ad esempio, quali sono alcuni dei modi in cui le persone possono iniziare a …? So che hai programmi specifici per tutto questo e mi assicurerò di collegarli a quelli. Ma mi sento come se quando ne ho sentito parlare per la prima volta, ero un po ‘incredulo, tipo, può essere davvero così facile? Ad esempio, sembra che dovrebbe essere difficile.

Marisa: Sì, è così interessante perché è un tale malinteso contro cui mi imbatto tutto il tempo. Tipo, i dottori diranno: “Bene, questa persona ha l’anoressia. È una malattia molto complessa, quindi il trattamento è complesso. Questo cliente soffre di depressione bipolare, è così complesso che il trattamento deve essere complesso. ” Ho incontrato persone che dicono, sai, i bulimici hanno bisogno di 40 sessioni per stare meglio. Ma non ci ho mai creduto. Ma credo che molti di noi stiano presentando problemi, ho la depressione, ho l’ansia, ho attacchi di panico, ho un disturbo alimentare, sono complessi. Ma il trattamento non deve essere complesso se e quando riesci a trovare la causa del problema e trattarla.

Quando stai trattando il problema stesso, sto cercando di trattare un mangiare disturbo, o una compulsione, o una dipendenza, ma tutto quello che sto trattando è il comportamento, quindi questo può richiedere molto tempo. Ma se tratto l’origine del comportamento, se torno alla non-sufficienza e lo tratto, è un gioco diverso. Voglio dire, di recente, sai, non posso credere di essermi negato l’amore per anni e anni e anni a causa di un pensiero. I miei pensieri mi hanno permesso di negarmi l’amore. E ho fatto tutte queste cose. Ho perso peso. Ho un po ‘di ritocchi qua e là. Ho avuto un restyling. Mi sono iscritto a un’agenzia di appuntamenti, mi sono iscritto a un’app di appuntamenti e nessuna di queste ha funzionato. Ma quando ho deciso che ero adorabile, ho trovato qualcuno per strada che camminava verso la fermata dell’autobus.

Perché questo è il problema, devi curare la fonte del dolore. Un po ‘come se andassi dal dottore e dicessi: “Ho mal di testa”. E lui potrebbe dire: “Beh, sai, i tuoi mal di testa sono causati perché la tua postura nella schiena è sbagliata”. Quindi ora sappiamo che la fonte del dolore non è la fonte del problema. E se dicessi: “Sì, lo so ma voglio solo prendere pillole per il mal di testa. Puoi continuare a dirmi che la mia colonna vertebrale è sbagliata e il mio fianco è sbagliato, ma insisto per prendere pillole per il mal di testa per problemi spinali “, pensiamo,” Beh, è pazzesco “. cosa. La fonte dei tuoi problemi di solito è la mancanza di sufficienza, mi sento inadeguato, non mi sento abbastanza bene e devi trattarlo. E quando lo tratti, risolvi tutti gli altri problemi contemporaneamente. Ed è per questo che è facile perché stai trattando la fonte e la radice di un problema piuttosto che il problema stesso. E nel trattare la fonte e la radice, tratti anche tutte le propaggini.

Katie: E sembra così tanto di questo … Hai menzionato … Adoro quella riga che … l’ho letto anche nei tuoi scritti precedenti che i neonati non nascono con l’idea che non sono abbastanza. Quindi questa è ovviamente una cosa appresa. Trovi che tutte o quasi queste cose risalgano a un punto dell’infanzia per la maggior parte delle persone?

Marisa: Quasi tutti tornano all’infanzia. Voglio dire, molti studi scientifici e medici dicono che il nostro carattere è impostato quando abbiamo 5 anni, alcune persone dicono 7. Voglio dire, i cattolici dicono: “Dammi un ragazzo finché non ha 5 anni e ti darò il uomo.” E penso che Roman abbia detto fino alle 7, alcuni diranno fino alle 3. Ma sappiamo … sai, eminenti psicologi infantili sanno che la nostra infanzia plasma la nostra età adulta. E così, ad esempio, se dovessi andare in Romania e adottare un bambino di 3 anni e riportarlo in Florida, e amarlo, amarlo e amarlo, non significa che migliorare perché si fanno tanti danni nei nostri anni formativi.

E il problema più grande nei nostri anni formativi è che quando siamo piccoli non abbiamo così tanti bisogni. Ho bisogno di sentirmi al sicuro, questo è importante. Ho bisogno di sentirmi amato. Ho bisogno di sentire che sono importante, quindi ti prenderai cura di me. Quindi, come un bambino piccolo, abbiamo solo pochi bisogni. Sicuro, amato, importante, significativo. E quando questi bisogni non sono soddisfatti, quello che succede è che non incolpiamo i genitori. Diamo la colpa a noi stessi. Il bambino non smette mai di amare i genitori, smette di amare se stesso. Bene, “I miei bisogni non vengono soddisfatti, immagino di non esserne degno.” E non verranno mai incontrati. E ora quel bambino diventa un adulto che ha ancora questa convinzione: “Nessuno soddisferà i miei bisogni. Non sono amabile, non sono abbastanza bravo, non sono abbastanza degno. ”

E questa è la terribile tristezza perché ogni bambino è degno di amore. Nessun bambino dice: “Non piangerò perché nessuno viene. Non chiederò di essere nutrito perché sono avido. Non mi aspetto che i miei genitori giochino con me perché sono esausti “. Un bambino ha la convinzione: “Sono degno di tutto questo”. Ed è triste pensare di averlo perso, ma non l’abbiamo perso, ci siamo solo dimenticati di averlo mai avuto. E così puoi riavere tutto questo e anche molto facilmente.

Katie: Sì, ho letto una citazione simile a quella di recente che mi ha completamente fermato nelle mie tracce. E diceva: “Quando critichi i tuoi figli, non smettono di amarti, smettono di amare se stessi”. E questo mi ha fatto davvero pensare molto. E, più o meno, al tuo punto di tutte queste cose, tornando all’infanzia, e quando ho letto il tuo lavoro, sono stato in grado di vedere alcuni di questi schemi nella mia vita. E mi sembra che da qui ci sia una specie di domanda in due parti. Molti degli adulti che ascoltano probabilmente stanno riconoscendo alcune di queste convinzioni limitanti o quella, più o meno, sensazione fondamentale di non sentirsi amabili o di non sentirsi abbastanza.

Ma anche la maggior parte delle persone che ascoltano sono genitori . E quindi penso sempre quando sento cose del genere, come, cosa posso fare come mamma per aiutare i miei figli ad avere le migliori basi e la migliore mentalità per entrare nell’età adulta? Certamente, penso che tutte le mamme, facciamo del nostro meglio, e comunque i nostri figli avranno probabilmente delle cose su cui lavorare. Nessuno di noi lo farà perfettamente. Ma cosa possiamo fare per dare loro il miglior fondamento?

Marisa: Beh, sai, tutti i bambini hanno mai bisogno … Vorrei averlo saputo quando ero genitore, non l’ho fatto , L’ho scoperto più tardi. Ma ciò di cui i bambini hanno bisogno è che tu sia presente con loro. È tutto quello che vogliono, che tu sia presente con loro. Non vogliono davvero cose. Voglio dire, non sto parlando di 15 – ragazzini di un anno che vogliono l’ultimo Gameboy e le ultime Nike. Ma i bambini piccoli vogliono che tu sia presente. E se chiedi ai bambini qual è la loro zona felice… Per me, i miei genitori avevano una casa nel sud della Francia, ci andavamo ogni estate. Ma il mio ricordo più felice, senza dubbio, era raccogliendo bacche con mia nonna, preparando marmellata fatta in casa o andando, tipo, a quello che chiamavamo un “guazzabuglio”, non so come li chiamiamo in America, e comprando un una pila di riviste, e credo che sia l’equivalente di una svendita per il bagagliaio di un’auto.

Quindi, i ricordi dei bambini sono sempre come giocare a puzzle, cucinare insieme. Non si tratta davvero di fare cose che costano un sacco di soldi. Quindi essere presenti con loro è fondamentale per aumentare la loro autostima. Come genitore, l’autostima di tuo figlio è un segno del tuo successo o meno. E questo può essere molto difficile quando i bambini vanno a scuola e vengono giudicati in base al grado in cui sono e al loro aspetto. Ed è molto, molto difficile come genitore farlo bene, ma la cosa più importante è far credere ai propri figli in se stessi, allevarli con una sana e alta autostima.

Katie: E poi per i genitori, voglio dire, come ho detto, ho riconosciuto alcune di queste cose in me stesso, e queste sono state cose su cui ho lavorato nella mia vita. E certamente, penso che molte delle cose su cui lavori con le persone siano così attuali e rilevanti in questo momento. E queste convinzioni limitanti possono avere un impatto sulla nostra vita adulta in tanti modi diversi. Hai qualcosa chiamato Terapia di trasformazione rapida. Puoi parlarne un po ‘ad alto livello?

E poi mi piacerebbe essere un po’ specifico anche su questo. Perché per tornare indietro di nuovo, e solo per evidenziare davvero quell’idea, penso che per anni, ho reso il processo più difficile su me stesso del necessario perché mi aspettavo che fosse difficile. Ho pensato che doveva essere difficile perché funzionasse. E una volta che finalmente ho capito che non era così, è stato incredibile quanto rapidamente le cose siano cambiate. Ma spiegaci come lavori con le persone in terapia in modo che le persone possano, più o meno, capire quanto le cose possano cambiare drasticamente e velocemente.

Marisa: Sì. Beh, molte persone credono che … Voglio dire, mi è stato detto da molte altre persone, le parole rapido e terapia non dovrebbero andare insieme, che la terapia non è rapida, anzi, è lunga e dolorosa senza nemmeno alcuna garanzia di una risoluzione alla fine. Ma non c’è nessun altro modello di trattamento che dice: “Portami il tuo dolore e ne discuteremo”. Nessun dentista dice “Sì, hai una brutta carie. Vieni e faremo una conversazione con te ogni settimana, e quando avrai abbastanza fiducia in me, inizieremo a fare un po ‘di lavoro “. Nessun cardiologo, nessun dermatologo dice: “Dobbiamo discutere del tuo problema cardiaco o del tuo problema della pelle ogni settimana e forse dopo un po ‘di tempo potresti sentirti meglio.”

La terapia è l’unico modello che dice, “Alzati con il tuo dolore e ne discuteremo, e costruiremo una relazione attorno alla nostra discussione, e poi quando costruiremo una relazione insieme, potremmo essere in grado di superare il tuo dolore e aiutarti o aiutarti convivici.” E non è colpa di un terapista, ma è un modello così strano da offrire alle persone perché se porti il tuo dolore a qualcun altro, un chiropratico, un medico, un dentista, tendono a risolvere il dolore il più velocemente possibile … E nessuno dice in ER, “ho bisogno di sviluppare una relazione con un chirurgo prima che mi operino”. Che spesso non li incontriamo nemmeno perché a quel punto siamo anestetizzati.

E così, volevo creare … Voglio dire, avevo lo stesso modello, che è portami il tuo dolore e lasciami aggiustalo per te il più velocemente possibile. E se puoi partecipare alla riparazione, ancora meglio. Quindi le persone vengono da me con ogni tipo di dolore che puoi immaginare, dal dolore fisico, dall’emicrania o dall’intestino irritabile, o dalla sindrome dell’ovaio policistico o dalla fibromialgia. Quindi abbiamo dei veri dolori fisici. E quasi il 70% dei disturbi ora viene diagnosticato come psicosomatico, il che significa che il mal di testa è assolutamente reale, il dolore ai nervi è reale, ma ciò che li causa non sono parti rotte del tuo corpo, ma parti rotte del tuo pensiero. Ed è molto facile da risolvere.

E poi abbiamo problemi emotivi, che non hanno gli stessi dolori fisici, ma hanno altri problemi. Mi sento depresso, mi sento triste, ho attacchi di panico. Ho un comportamento autosabotante. Sono autodistruttivo. Non ho amore E più o meno la stessa cosa, che tu stia soffrendo di dolore emotivo o fisico, non dovresti aspettare affatto per stare meglio. Dovrebbe iniziare ad accadere immediatamente. Quindi RTT inizia immediatamente a cercare il motivo. Quindi, quando formiamo le persone, diciamo: “Guarda, il tuo primo lavoro è essere un detective. Mettiti il cappello da detective e scopri quando è successo? Cosa stava succedendo? Perché questo cliente è diventato improvvisamente obeso morbosamente? Perché questo cliente è passato da studente puro a fallito? Perché questo cliente ha avuto improvvisamente attacchi di panico? “

Quindi stiamo raccogliendo informazioni come un detective, scoprendo perché. E molti clienti dicono: “Beh, sai, quando ho scoperto il motivo, è perché mio padre se n’è andato quando ero piccola. Perché mia madre ha pianto per tutta la gravidanza. Non avevo idea di incolpare me stesso per questo. ” E nel momento in cui scoprono il motivo, si sentono molto meglio. E poi la seconda parte della sessione passa dall’essere un detective a quasi come un dentista e rimuove materia tossica, credenze tossiche, pensieri tossici, decisioni tossiche che le persone hanno preso, sbarazzandosi di loro e sostituendoli con qualcosa di meglio. E poi la terza e ultima parte è essere un programmatore. E proprio come un programmatore collega a un computer un software migliore per farlo funzionare meglio, noi colleghiamo ai nostri clienti un software molto migliore per far loro credere in se stessi per riattivare la fiducia con cui sono nati ma si sono dimenticati di aver mai avuto.

Inoltre, è registrato, quello che è terribilmente importante è che al cliente venga data una registrazione personale, non è un generico relax. È fatto nella sessione. È una registrazione fatta per loro. Il bit di codifica viene registrato. Il cliente se lo porta a casa. Lo suonano per 20 giorni perché RTT si basa sulle regole della mente. E le regole della mente dicono che la mente impara con la ripetizione. Le regole della mente dicono che ogni pensiero che pensi sia il progetto che la tua mente e il tuo corpo lavorano per rendere reale, che la forza più forte in te è che agisci in un modo che corrisponde al modo in cui ti definisci. E quell’emozione è molto più potente della logica. Quindi ho messo insieme tutte queste regole della mente per formare una terapia basata sulle nostre regole mentali che fanno sì che la nostra mente accetti nuove convinzioni mentre lascia andare quelle vecchie abbastanza rapidamente, molto rapidamente, in realtà.

Katie: Quindi, per proseguire su questi tre punti, che adoro il fatto che sia così chiaro, quindi, hai detto che la prima parte è cercare di capire perché o da dove proviene. E ad esempio, lo so per me, sono tornato più volte durante l’infanzia in cui avevo commesso un errore o lasciato cadere qualcosa e in un certo senso sono stato sgridato da mia madre e avevo interiorizzato che non ero abbastanza bravo o che lo ero commettendo sempre errori o qualunque cosa fosse. E anche solo essere in grado di riconoscere che è da lì che è venuto e riformularlo ora capendo anche il punto di vista di una madre e rendersi conto che probabilmente non aveva nulla a che fare con me, forse stava passando una brutta giornata o era stressata, e io riuscivo a capirlo perfettamente ora che ero in grado di guardarlo in modo diverso. Ma trovi anche solo persone in grado di individuare e sapere perché è un grande passo?

Marisa: È un enorme passo perché quando sei piccolo, sai, ecco la verità per qualsiasi bambino, quando sei un bambino, sai una cosa, se piaci ai tuoi genitori, sopravviverai. Non importa se sei un gattino, un cucciolo o un cucciolo umano, capiamo innatamente che se i miei genitori mi amano, ce la farò. E così quando i nostri genitori si arrabbiano con noi e ci urlano e ci urlano perché hanno i loro problemi, pensiamo sempre che sia colpa nostra perché dobbiamo idealizzare le persone da cui crediamo dipenda la nostra sopravvivenza.

Quindi quando la mamma ti urla, papà se ne va, papà lascia la mamma, qualunque cosa stia succedendo, un bambino non riesce a capire, “Oh, vedi, mio padre è un alcolizzato. Mia madre ha la depressione. I miei genitori non avrebbero mai dovuto sposarsi. ” Tutto ciò che un bambino può pensare è: “Oh, non mi amano perché non sono abbastanza”. Perché è più sicuro incolpare te stesso che incolpare la persona da cui dipende la tua sopravvivenza. Quindi ha perfettamente senso. Il problema è che non arriviamo mai a una fase in cui pensiamo: “Oh, giusto, lasciami tornare indietro ora e resettarlo perché ho sempre pensato che fosse colpa mia se mia madre era infelice. Ora capisco che mia madre ha fatto scelte molto sbagliate. Era un po ‘una vittima e non è stata colpa mia. ”

Non abbiamo un pulsante di reset da premere, quindi attraversiamo la vita credendo a quello che deve essere. Se mia madre era infelice e non mi amava, chi mi amerà? Sai, l’ho visto spesso con la principessa Diana perché sua madre se n’è andata quando era piccola e non è tornata. Ha sempre creduto: “Beh, se non mi amasse, chi potrebbe amarmi?” Era più o meno la stessa cosa con Marilyn Monroe. Vedi se guardi Whitney Houston, o Amy Winehouse, o Heath Ledger, e persino Michael Jackson, o George Michael, ogni volta che il bambino deve esibirsi per ottenere le lodi dei genitori, o deve ottenere, deve lavorare per amore, loro crederà: “Oh, no, non ricevo amore. Devo lavorare molto duramente per guadagnarmelo, e in qualsiasi momento verrà portato via “, e spesso si auto-sabotano a causa di questa convinzione,” Non sono adorabile come sono. Sono adorabile se sono perfetta, mi comporto in modo perfetto, produco qualcosa di perfetto. “

Katie: Wow. Questo ha molto senso. Quindi, come possiamo, come genitori, aiutare i bambini a non interiorizzarlo o a non sentirsi come se non fossero degni di amore? Perché sicuramente ci saranno momenti in cui ci saranno persone che hanno separazioni o divorzi o che attraversano momenti difficili e anche i loro figli dovranno affrontare quelle cose. Ci sono modi per aiutare i bambini?

Marisa: Sì. Buona domanda. Questo è così buono per i genitori. Quindi la cosa migliore è possederlo. Sai, tutti i genitori, certamente io, voglio dire, ho sbagliato tante, tante volte. Sai, ero un genitore single con i miei problemi, ovviamente, ho gridato a mio figlio e detto cose che non avrei mai dovuto dire che mi pentirò sempre. Ma è molto difficile essere un genitore perfetto. Tutto quello che puoi fare con i tuoi figli è uscire e dire: “Sai cosa, tesoro? La mamma non è stata molto gentile oggi. La mamma ti ama. La mamma … non è stata colpa tua. Oggi la mamma era irritabile. Oggi la mamma aveva molte preoccupazioni e non avrei dovuto farti il bersaglio di tutto ciò. ” E lo capiscono. Dicevo alla mia bambina: “Sai, tesoro, oggi la mamma ha avuto il ciclo ed era un po ‘nervosa”. E un giorno ha detto: “Mamma, penso che la mia insegnante abbia avuto le mestruazioni oggi perché non era molto gentile.”

Quindi aveva risolto tutto nella sua testa perché chiedevo sempre scusa, “È stata colpa mia. Non avrei dovuto farlo. Non avrei dovuto reagire in quel modo. ” Potrei aver … Mi ha detto, ha detto “Mamma, non mi sembra che mi ami quando mi parli con quella voce cattiva”. Perché stavo dicendo: “Avanti, sbrigati. Ti amo ma devi sbrigarti. ” E non sono bambini stupidi, ma non si aspettano che tu sia perfetto, si aspettano solo che tu non glielo dica per dire: “È stata colpa mia. Sai, non ho il diritto di urlarti mentre corriamo per l’aeroporto o corriamo verso l’autobus, o tutto è andato storto, ho lasciato cadere la cena o l’ho bruciata, ho rotto qualcosa, non dovrei voltarmi e urlarti contro perché non era colpa tua. E anche se lo fosse, sai, sei solo un bambino se rompi qualcosa “. Voglio dire, lo fanno. Mettono lo smalto per unghie sul tuo tappeto e fanno tutto il genere di cose che preferisci che non facciano.

Ma finché puoi possederlo e dire: “Non l’ho gestito molto bene oggi . Mi dispiace davvero ”, a loro piace perché permette loro di capire che le altre persone non lo gestiranno. L’insegnante potrebbe avere una brutta giornata, l’amico … E, naturalmente, anche i bambini se la prendono a vicenda. Non sono contrari al fatto che un bambino prenda il loro camion giocattolo, colpendoli in testa con esso. Quindi capiscono che non è tutto perfetto Pollyanna. Ma chiedere scusa a tuo figlio, possedere e dire: “Non te lo meritavi. Ero fuori linea. Non avrei dovuto farlo ”, questo li fa smettere di incolpare se stessi, che è la cosa importante che vuoi legare ai bambini. È stata colpa mia.

Vedi, anche i bambini che subiscono abusi, questa è la cosa straziante, la maggior parte dei pedofili dice a un bambino: “Lo volevi. Sai, quando correvi in bikini o eri in camicia da notte, “o sei così carina, o sei così carina, lo volevi”. E non capiscono come dire “No, non l’ho fatto”, perché è molto facile ma ke un bambino credono che sia colpa loro. E quindi devi dare ai tuoi figli di dire: “No, non è colpa mia. Non l’ho causato io. Non è colpa mia. ” E anche, quando puoi andare da tuo figlio e dire: “Sai, oggi papà era davvero fuori luogo e mi sono comportato come un bambino. Ho perso la pazienza. Ero un bambino. Sei stato più intelligente di me oggi. ” Quello che fa è che permette loro di dire: “Mamma, l’ho perso, ho recitato. Ho fatto qualcosa di veramente sbagliato oggi, “perché hai permesso loro di vedere che non devono essere perfetti e non lo sei, allora possono venire da te e dire …

Il mio la figlia è tornata a casa un giorno quando era circa 13 e ha detto: “Mamma, ho parlato terribilmente con il fratello del mio amico. Ha rubato tutti questi cappelli da baseball in un negozio e me ne ha dato uno e io non lo volevo. Non sapevo cosa fare. ” E io dico: “Bene, è un bene che tu me l’abbia detto”. E io dicevo sempre: “Non sarai mai punito per aver detto la verità, anche se fai qualcosa di veramente sbagliato”. E ho detto: “Conosci quella sensazione nella pancia, è una sensazione che non va bene e devi solo dirgli:” No, grazie. “

Oppure, sai, se lui è 15, tu sei 11 e ti senti imbarazzato, allora tu sai, quando torni a casa, hai fatto la cosa giusta, hai detto alla mamma: “Non voglio questo cappello da baseball. Mi sono sentito davvero male ad accettarlo. ” Quindi più puoi permettere loro di vedere che non devono essere perfetti viene dal fatto che possiedi i tuoi errori e non cerchi di essere perfetto. E la cosa peggiore è quando i genitori dicono: “Non rispondere. Non hai un’opinione. Non gridare. Non piangere. Ti darò qualcosa per cui piangere. ” Questo è molto confuso per un bambino. Ti arrabbi quando sono arrabbiati. E vengono puniti per essere arrabbiati, ma tu puoi essere arrabbiato. Quindi questo è davvero fonte di confusione per loro. E lascia che abbiano un’opinione perché quando arrivano a 14 o 15, sai, tu Voglio che i tuoi figli siano in grado di avere un’opinione contro un bullo o qualcuno che li farà pressioni per fare sesso, bere o fumare. Ma se non lasci mai che abbiano un’opinione con te, come faranno mai a farlo? Sei la prima persona con cui impareranno a discutere e litigare.

Katie: Questo è un ottimo punto. È uno che sicuramente non ho fatto perfettamente, ma ho provato a farlo. Il mio più vecchio ora è 14. E anche da quando era piccolo, li incoraggiavo a fare domande. E ricordo che quando era davvero piccolo, forse come 3, ho detto: “Sai, fai sempre domande se sei curioso. E se non capisci qualcosa o qualcosa non ha senso, interrogalo sempre. ” E lui ha detto: “Anche tu?” E ho detto: “Anche e soprattutto io perché sono qui per aiutarti a imparare”. Ma penso che tu abbia ragione, così spesso che viene represso con i bambini. Ed è stato fantastico guardarlo ora, in gran parte, anche se è 14, come un adulto a questo punto, e quanto è responsabile e vedere cambiare la nostra relazione . E come ho detto, non credo di averlo fatto perfettamente in alcun modo, ma è qualcosa che sono contento di aver fatto fin dalla tenera età con loro.

E un’altra cosa io ‘ Ho sempre cercato di dirgli ogni giorno, ho sei figli, quindi lo dico spesso ma questo: “Ti amo incondizionatamente. Non c’è niente che tu possa mai fare per ridurlo e non c’è niente che tu possa mai fare o devi fare per aumentarlo. ” Perché mi sento come se non avessi avuto quella seconda parte molto da bambino. Sapevo che i miei genitori mi amavano, ma mi sono sempre sentito come se dovessi guadagnare l’approvazione o che fosse legato ai miei risultati. E volevo, si spera, aiutare i miei figli a sapere che non avrebbero mai dovuto guadagnarselo, che sarebbe stato sempre lì.

Marisa: Ed è una cosa così bella perché, sai, così tanti gli adulti hanno questa convinzione, ho bisogno di guadagnare l’amore. Ho bisogno di lavorare per amore. Ho bisogno di inseguire l’amore. Devo essere davvero bravo. Ho bisogno che le cose vengano tagliate o iniettate e devo, sai, aggiungere cose a me stesso. E questo non è vero. L’amore è lì e non devi guadagnartelo, lavorarci o inseguirlo. E così dicendo a un bambino: “Sai, ti amo e non devi mai guadagnarti il mio amore e non c’è niente che potresti fare per farmi amarti di più e non c’è niente che puoi fare per farmi amare di meno. Se sbagli, sai, non sarò contento ma ci sarò. “

Perché, sai, alcuni genitori dicono ai loro figli:” Se rimani incinta, don non torni mai a casa. Se prendi droghe, sei fuori da questa casa. ” E lo dicono per spaventarli, ma immagina se tuo figlio di 14 prende droghe e sente che non potrà mai tornare a casa, allora dove pensi che andranno a finire partire? È molto meglio per te dire: “Non voglio che tu prenda droghe, non voglio che tu rimanga incinta, ma qualunque cosa stia succedendo, non sarai mai punito per aver detto la verità”. E ricordo che la mia bambina quando era piccola disse: “Mamma, ho lo smalto per unghie verde su tutto il tappeto e so che non mi punirai perché ti ho appena detto la verità”. E ho detto: “Beh, sono molto arrabbiato che tu l’abbia fatto, ma non lo farò”. E lei ha detto: “Mamma, è un tale sollievo. Ho avuto tanta paura di dirtelo. ” Ma in quel momento sapevo che era una prova. Dovrei arrabbiarmi davvero o devo fare …?

Le ho dato la mia parola, non sarai mai punito per aver detto la verità. E, sai, tutti i bambini fanno cose pazze. E non puoi sempre fermarli, ma puoi essere lì per asciugarli. E, sai, ho avuto gli amici di mia figlia che si sono presentati a casa mia, essendo stati buttati fuori dalla loro stessa casa perché la loro madre ha trovato la contraccezione nella loro borsa o in un caso la pillola del giorno dopo. E devi essere un posto sicuro per i tuoi figli quando stanno attraversando momenti difficili perché l’ultima cosa che vuoi è che vadano a casa di qualcun altro perché non può parlare con te.

Katie: Sì, questo è un ottimo punto. Siamo diventati quel posto anche per molti amici dei miei figli e sono così grato di essere quel posto. Ho sempre detto quando erano giovani, spero di essere il luogo in cui tutti i bambini si sentono a proprio agio a uscire e che anche loro sentono di poter parlare con me. Ma mi rattrista anche quando i bambini mi parlano, ma non i loro genitori. E cerco sempre di incoraggiarli ad aprire le linee di comunicazione con i loro genitori.

Marisa: Certamente. E così tanti di loro hanno tanta paura di essere giudicati. Voglio dire, sai, lavoro molto con l’infertilità e porto sempre le persone al motivo per cui non possono concepire. E rimarrai stupito da quante donne tornano a questa scena classica, “I’m 15 o 14 e penso di essere incinta. Mio padre mi ucciderà assolutamente. I miei genitori saranno furiosi. Mi rinnegheranno. Mi butteranno fuori di casa o saranno così arrabbiati che li ho delusi. ” E quel dubbio che hanno con se stessi, “Questa è la cosa peggiore in assoluto, questo è un incubo, questo è un disastro, questa è una vergogna”, quella sensazione di orrore che provano pensando di essere incinta diventa il primo blocco. La mente dice: “Oh, non vuoi avere un bambino”. E 15 anni dopo, quando sono felicemente sposati con un bravo ragazzo, la mente continua a recitare questa vecchia convinzione che sarebbe un incubo, un disastro, il la cosa peggiore che abbia mai avuto un bambino.

Perché la mente ascolta sempre. Ogni parola che dici viene ripresa dalla mente. E l’infertilità inspiegabile è una cosa affascinante perché è inspiegabile. L’infertilità spiegabile significa, beh, le tue tube di Falloppio sono bloccate. Non hai uova, il rivestimento dell’utero è troppo sottile, lo sperma di tuo marito nuota all’indietro e non ce n’è molto. Ma inspiegabile significa che tutto è perfetto ma hai qualche convinzione bloccante. E spesso inizia sempre dai primi pensieri che hai sull’avere un bambino. Avere un bambino quando siamo adolescenti o non siamo sposati o anche oltre, “Oh, questo ragazzo mi rifiuterà adesso. Penserà che l’ho intrappolato. È un senso di vergogna. Non lo voglio in questo momento della mia vita. ” Perché la mente è sempre in ascolto e le parole che formiamo, un progetto a cui reagiamo 15 anni dopo che l’evento è arrivato e se n’è andato.

Katie: Wow. È davvero drastico. E va bene, quindi hai detto che il secondo passo è rimuovere questi punti dolenti o rimuovere questi blocchi. Puoi spiegarci solo un alto livello di come ciò accade o come lo fai?

Marisa: Sì. Quindi, ti darò un ottimo esempio, stavo pensando a un particolare cliente. Quindi avevo una cliente in particolare, che è una ragazza araba, molto simpatica, proveniva da una famiglia molto religiosa, dove la parola del padre era tutto. E stava uscendo con un ragazzo bianco e pensava di essere incinta. E, naturalmente, i suoi genitori sarebbero rimasti inorriditi. Sarebbe stato orribile. E così, quando pensava di essere incinta, cadde in uno stato di assoluto terrore, stress e ansia, e alla fine si organizzò in privato per avere una fine di cui non avevano mai saputo e si portò via tutta la colpa a riguardo. E ora, 15 anni dopo, lei è 30 – qualcosa, ha un adorabile marito dallo stesso arabo come lei , i genitori lo adorano, la adorano, da molto tempo ha bisogno di essere nonni, ma lei non può rimanere incinta a causa di questo ricordo.

Quindi, la prima cosa che facciamo è tornare indietro, la gente no sapere sempre il momento, torniamo al perché? Scopriamo perché non puoi concepire, arriva questo ricordo. E quando lo descrive, piange, le tremano le labbra. Sente davvero il terrore, la vergogna, l’ansia, lo stress, la preoccupazione, l’incertezza, e poi ancora più vergogna dopo che ha avuto questa conclusione, la paura che quando lo scopriranno, la rinnegheranno perché non è più così perfetta bambina che pensano che sia. E ora, andiamo a 15 anni dopo dove ha un adorabile marito ei suoi genitori correranno su e giù per il reparto euforici quando sanno che sta per avere un bambino. Sarà il loro tanto ricercato nipote o nipote.

Quindi, per separarlo, faccio dire al mio cliente: “Non sono io. Quella ragazza di 15 che piange e va a Londra per avere una terminazione segreta e ha documenti segreti, non sono io. Se dico ai miei genitori: “Oh, sono incinta”, piangeranno di felicità, è tutto ciò che vogliono “. Quindi è l’abilità che si separa allora da adesso. Sì, quando ero io ero 15 e ho fatto alcune cose stupide ma ero stato sul pianeta solo per 15 anni. Allora non sapevo quello che so adesso. Stavo recitando con un’esperienza di vita di un 15 – di un anno, molto diverso da un 32 – di un anno . Non sono io. Quindi, devi guardare la scena allora e la scena ora e vedere la differenza perché la maggior parte delle persone guarda la scena e vede il confronto. Vedi, non sono stato amato quando avevo 2 anni ed eccomi qui, sono 32 e ancora non riesco a trovare l’amore. Ogni ragazzo che incontro mi lascia. Tutto va storto.

Quindi, molte persone guardano come è lo stesso. Sono stato stupido a scuola, mi sento ancora stupido. Mi sentivo brutta a scuola, mi sento ancora brutta. Non ero il ragazzo più intelligente e ora ho paura di chiedere qualcosa perché non mi sento intelligente. Ed è molto importante non guardare cosa è lo stesso, ma guardare qual è la differenza perché questa è un’altra regola della tua mente, qualunque cosa tu cerchi, la puoi trovare. Quindi, devono passare attraverso questa prima cosa, non sono io perché, e non posso essere io perché, e non sarò mai più io perché … E una volta che sono stati in grado di identificare davvero ciò che è diverso, piuttosto poi sono pronti per il passaggio finale, che sta convincendo la mente che nel suo caso è pronta per avere un bambino, che sarà una madre straordinaria, che tutto è perfetto. E non avrebbe potuto essere una madre straordinaria a 15 ma può essere una madre straordinaria oggi. Quindi, sta guardando ciò che è diverso, dandogli un senso e poi liberarsene. E tutte queste cose sono, più o meno, ugualmente importanti.

Katie: Come inizia una persona a farlo? Ad esempio, lo chiami codifica, dare un nuovo software. Penso anche a questo in relazione alla precedente domanda sulla programmazione dei nostri figli, si spera, in modo positivo, e tu hai dato alcuni ottimi suggerimenti per questo. Ma una volta che una persona riconosce il problema e sa qual è il punto dolente da rimuovere, che aspetto ha per ricablare o ricodificare il cervello e quanto tempo richiede quel processo?

Marisa: Voglio dire , può essere quasi immediato. L’unico motivo per cui lo chiamo codifica sono le persone … sai, viviamo in un … Usiamo la parola, come, hack, e potresti chiamarlo qualcos’altro, come avere una registrazione di condizionamento. Ho un audio di condizionamento ipnotico da riprodurre. Ma vedi, se il tuo computer ha un bug, sai che il computer ha rallentato. E poi quando lo porti da qualche parte, eliminano il bug, inseriscono il tuo software, lo aggiornano davvero, e poi funziona perfettamente. E piuttosto come un computer, riceviamo bug nel nostro pensiero che ci rallentano, attenuano il nostro potenziale, attenuano la nostra luce. E proprio come la migliore persona di software, dobbiamo solo eliminare quei bug e aggiornare il nostro pensiero.

E così, aggiornare il tuo pensiero funziona davvero in questo modo. Devi guardare i pensieri che pensi. Ad esempio, “Non mi sento abbastanza bene. Non mi sento abbastanza importante. Penso di non avere importanza. ” Da dove viene? Senza dubbio, un bambino piccolo. Bene, perché hai pensato quei pensieri? Beh, perché mia madre ha detto che voleva un maschio e io ero la terza ragazza o non voleva davvero avere un bambino o, sai, mio padre l’ha lasciata e le ha rovinato la vita. E così, pensavo che queste convinzioni che non mi importassero, ma avevo 4 anni, sono arrivato alle conclusioni quando ero sul pianeta da quattro anni. E va bene perché qualsiasi bambino a 4 anni avrebbe pensato quello che pensavo io ma ora che sono 44, non sarà mai più rilevante o necessario, appropriato. Non sarebbe nemmeno interessante pensare a quello che pensavo quando avevo 4 anni. Quindi è così che inizi a cambiare il software. Dici: “Pensavo che quando avevo 4 anni …”

È un po ‘come se fossi andato al negozio con mia madre quando avevo 4 anni e mi perdessi nel negozio, probabilmente lo farei mi sono bagnato i pantaloni e ho pianto. Ma a 32, mi sedevo e aspettavo che mi chiamasse o la chiamavo sul cellulare. Sai, non ho mai perso mia figlia in un aeroporto ma ricordo di essere stato in un aeroporto, abbastanza divertente era in Florida, e vedo questo ragazzino sull’aereo, e mi è passato accanto da solo, e ho afferrato la sua mano e disse: “Resta con me”. E circa cinque minuti, questa mamma è arrivata di corsa dietro l’angolo isterica, e ha riconosciuto, ha detto “Grazie mille per esserti trattenuto.” E per lei era il terrore. Ma immagina 20 gli anni passano e lei è all’aeroporto con quel bambino di 2 anni e lo perde, non piangerà e non correrà in giro per l’aeroporto isterica. Quindi lo chiamerà o lo chiamerà o dirà: “Bene, andrò al gate perché sa quale aereo prenderemo, quindi sono sicuro che raggiungerà il gate da solo”, cosa che loro do.

Quindi, la convinzione che se hai perso tua madre a 17 e piangi istericamente, proprio come faresti a 2, è qualcosa che nessuno farebbe. E racconti queste storie solo per riconoscere che il modo in cui ti comporti a 2 anni è definito appropriato all’età. È la fine del mondo quando tua madre ti grida o ti urla. E ricordo di essere uscito dal negozio non molto tempo fa e ho visto qualcosa, odio davvero vederlo ma l’ho visto un po ‘, che è una madre che finge di lasciare suo figlio nel parcheggio e scappare senza di lui . Prima di tutto, era così pericoloso perché lei era appena scappata e lui stava urlando. Sapeva che sarebbe tornata ma stava giocando e lui non aveva idea di quali fossero le regole del gioco, cioè io sto sul marciapiede e piango, tu torni, salgo in macchina e prometto che non lo farò mai fallo di nuovo.

Ma non capisco questo gioco perché ho solo 2 anni, e non è un gioco per me, “Mia madre mi lascia per sempre perché non le piaccio perché non sono bravo. ” E quindi, queste sono le regole che ci aspettiamo che i bambini giochino e non capiscono le regole. E così, ora, dopo tutti questi anni, questo bambino di 2 anni che è stato lasciato nel negozio ha ancora questa convinzione: “Beh, mia moglie se ne andrà se non sto bene. I miei amici se ne andranno se non sto bene. Devo essere sempre buono perché se non sono bravo, le persone mi abbandonano. “

E quindi questa è la differenza che ciò che proviamo quando siamo 2, soffriamo quando siamo 32 perché ancora non capiamo bene le regole. Ed è per questo che non dovremmo giocare con altre persone. Dovremmo essere molto onesti. Non minacciare mai di lasciare una relazione a meno che tu non voglia davvero andartene. Non dire: “Beh, se lo fai uscirò. Me ne vado se lo fai. Me ne vado se lo fai. ” Perché è così ingiusto. Sai, voglio dire, io amo mio marito, lui mi ama, abbiamo problemi, ma non direi mai e poi mai: “Se lo fai, me ne vado”. Perché ho visto troppe persone fare questo ai loro figli e, in effetti, ai loro partner, quando, sai, fanno anche le valigie e escono dalla porta quando non hanno intenzione di lasciarli. Ma il dolore che causano ad altre persone che non capiscono le regole è molto ingiusto.

Katie: Questo è un modo così chiaro per spiegarlo. E soprattutto con i bambini, voglio dire, penso che l’analogia sia perfetta e davvero, davvero importante. E penso anche, tipo, questo è qualcosa che ho notato nella mia vita, e probabilmente sto ancora lavorando, è per molto tempo che mi sono sentito come se avessi bisogno di, tipo, fare tutto per tutti gli altri tutto il tempo e Farei del mio meglio per aiutare le persone o per ottenere cose per le persone. E non penso che fosse intrinsecamente una cosa negativa, ma posso anche riconoscere che in gran parte derivava da quell’idea che non ero amabile o abbastanza bravo da solo, e quindi ero apprezzato solo per quello che facevo per gli altri persone o i miei risultati. E quindi, anche se le azioni stesse fossero buone, forse la motivazione dietro di esse non era così salutare.

E adoro quella citazione che dice: “Qualunque cosa cerchi, la troverai”. E penso a questo nelle nostre relazioni o in qualsiasi interazione, l’ho sentito spiegato una volta, sai, se hai l’idea di non essere simpatico, ne troverai la prova in tutte le tue interazioni. Potrebbe essere il modo in cui qualcuno ti guarda, se non risponde abbastanza rapidamente, o qualunque cosa sia, quando in realtà, la realtà potrebbe essere che hanno qualcos’altro da fare, o sono occupati, o non ha niente a che fare con te. Ma quando lo cerchiamo, lo troveremo. E credo che io, più o meno, lo metto in relazione con il fatto che siamo diventati ciò a cui pensiamo e la domanda che ci poniamo.

Ad esempio, come esempio della mia vita, quando il mio le domande erano tipo, perché non posso perdere peso, perché è così difficile per me, il mio cervello rispondeva a quelle domande con tutti i modi in cui non riuscivo a perdere peso e perché era così difficile. E quando ho cambiato idea e ho smesso di fare quelle domande e ho iniziato a fare domande migliori, è diventato molto più facile farlo. È questa, più o meno, la stessa idea come questa è come riqualificare internamente quegli schemi e domande?

Marisa: La tua mente risponderà a qualsiasi domanda le farai. Allora, perché non riesco a trovare niente? Bene, perché ho una memoria come un setaccio. Devi fare una domanda diversa. Come posso sempre trovare dove sono le cose? Quindi, se dai alla tua mente una domanda migliore, cosa potrei fare per avere il corpo che desidero? Cosa posso fare per avere l’amore che desidero o la vita familiare? Cosa potevo fare? La tua mente andrà avanti e troverà qualcosa di reale. Se dici perché le mie relazioni vanno sempre male, cercherà solo qualcosa di casuale come “Beh, non sei abbastanza adorabile”. Quindi devi essere molto chiaro su come … di nuovo, è il computer … devi porre alla tua mente domande molto, molto specifiche.

Se stai cercando su Google, stai chiedendo un domanda, sai, ad esempio, ieri stavo guardando Google per vedere quali paesi stanno escludendo il Regno Unito a causa di questo virus. Ma stavo ricevendo risposte da maggio perché non avevo inserito la data di dicembre. Quindi è una cosa stupida. Ma quando fai una domanda su Google, se non inserisci esattamente la data in cui stai cercando la domanda, otterrai la risposta giusta, ma da tre anni fa. E spesso lo facciamo: “Oh, sai, mi sono appena reso conto che questo articolo non è aggiornato”. Ma è più o meno la stessa cosa con la tua mente quando le fai domande. Assicurati che capisca la domanda in modo così chiaro.

Quindi ecco una domanda, voglio amore. Bene, okay, vuoi l’amore ma lo vuoi per un’ora? Lo vuoi per una sera? Lo vuoi per il resto della tua vita? Devi essere molto chiaro, che tipo di amore vuoi? Sai, una notte di passione o qualcosa di diverso? Voglio soldi. Bene, quanti soldi vuoi e come vuoi ottenerli? Vuoi guadagnartelo facendo qualcosa di straordinario che ti faccia sentire che stai facendo del bene nel mondo, puoi guadagnare soldi mentre dormi o vuoi guadagnare soldi con ogni mezzo necessario? Quindi, la nostra mente risponderà sempre alle domande, ma dobbiamo stare attenti a darle le domande giuste a cui può rispondere per noi perché sarà il nostro alleato e il nostro migliore amico. E vogliamo così tanto ottenere ciò che vogliamo quando chiediamo alla mente in un modo molto più specifico.

Katie: E tu hai programmi molto specifici per questo. Puoi parlarci un po ‘di questo e di come le persone possono trovarli e sapere con quale dovrebbero iniziare?

Marisa: Certo. Bene, abbiamo molti programmi gratuiti. Se vai su marisapeer.com, abbiamo audio sul cablaggio della ricchezza, adoro il cablaggio. Quindi abbiamo audio progettati per individuare e quindi smantellare i blocchi di denaro o di amore o di salute o di successo. Quindi ce ne sono molti. Sono tutti completamente gratuiti. Non chiediamo la tua carta. Puoi solo prenderli. Quindi, se vuoi qualcosa di gratuito per aiutarti a essere il meglio che puoi essere, vai su marisapeer.com. Se vuoi imparare a fare RTT, è una terapia straordinaria. Sta davvero prendendo d’assalto il mondo. Ha vinto così tanti premi. E non devi avere alcun background in terapia per allenarti con noi. Se vuoi sapere come fare quello che faccio, vai su rtt.com. In effetti, puoi trovare lì come lavorare con qualcuno come me nella tua zona perché formiamo persone in tutto il mondo.

E se vuoi lavorare davvero per unirti al “I am Enough” movimento, sapendo come metterlo nella tua vita, abbiamo magneti da frigo, braccialetti e tutti i tipi di cose che regaliamo su iamenough.com. Quindi iamenough.com, marisapeer.com, rtt.com, fai la tua scelta. Ma unisciti al movimento “I am Enough”, anche se significa solo che stai scrivendo sul tuo frigorifero nei magneti del frigorifero, lo dici quando ti lavi i denti, lo scrivi sullo specchio con un liner o un pennarello. Consiglio vivamente questa piccola affermazione può assolutamente cambiare la vita ed è per così tante persone.

Katie: Sì, e l’abbiamo incorporata a casa nostra. Abbiamo costruito quello che chiamo un muro della cultura nel nostro corridoio. E contiene molti motti della nostra famiglia come “Sei stato fatto per fare cose difficili”, “La felicità è una scelta e un’abilità” e “Fai domande difficili”, cose del genere. E quello che stiamo aggiungendo è: “Io sono abbastanza”, così i bambini lo vedono ogni giorno. È stato un progetto divertente su cui lavorare insieme come famiglia. E mi assicurerò di collegarmi alle note dello spettacolo su wellnessmama.fm a tutti i programmi che hai menzionato ea tutti quei siti Web in modo che le persone possano trovarli e continuare a imparare da te.

Il podcast di oggi è offerto da Beekeeper’s Naturals. Sono un’azienda che amo e hanno la missione di reinventare il tuo armadietto dei medicinali con prodotti puliti ed efficaci che funzionino davvero. Hanno un intero alveare di prodotti ricchi di elementi essenziali che amano il sistema immunitario per aiutarti a sentirti bene ogni giorno. Adoro il loro B.LXR. Potresti anche avermi sentito parlare di questo prima perché è un prodotto naturale di energia e concentrazione che funziona davvero, davvero per me. Puoi concentrarti e trovare il tuo flusso per tutte le tue risoluzioni relative al lavoro, e aiuta davvero a superare la nebbia del cervello in modo naturale. È un piccolo scatto che puoi fare come prima cosa al mattino per rimanere energico e concentrato tutto il giorno. Mi dà davvero più energia del caffè senza tremori o schianti. Ed è alimentato da ingredienti completamente naturali, come adattogeni sostenuti dalla scienza e altri prodotti salutari delle api che sono incredibili per il cervello. Queste piccole fiale supportano il pensiero chiaro e possono persino aiutare a sostenere un cervello più sano nel tempo. Quando sei pronto per l’aggiornamento, dai un’occhiata a Beekeeper’s Naturals e scopri altri rimedi puliti che la tua famiglia adorerà. Risparmia il 15% sul tuo primo ordine andando su beekeepersnaturals.com/wellnessmama.

Questo podcast è offerto da Wellnesse, ovvero Wellnesse con una E alla fine. È la mia nuova azienda che produce prodotti per la cura personale come la cura dei capelli, dentifricio e ora disinfettante per le mani. E questo mese in particolare, ci stiamo concentrando sulla cura dei capelli. Stiamo eseguendo qualcosa chiamato la sfida dell’amore per le tue serrature. Ora attraverso il 14, puoi risparmiare 14% di sconto su shampoo a secco e altri prodotti per la cura dei capelli prodotti con il codice VALENTINE. E lo stiamo facendo come una sfida perché la maggior parte delle persone non si rende conto che molti prodotti per la cura dei capelli contengono detergenti davvero aggressivi. Ma i tuoi capelli non sono panni sporchi e non hai bisogno di lavarli così com’è. E così abbiamo formulato prodotti progettati per lavorare con i tuoi capelli per mantenere la forza e la lucentezza naturali e per aiutarli a diventare più forti e più spessi nel tempo. E ti invitiamo a provarlo ea far parte della sfida. Nello specifico, stiamo facendo una divertente sfida relativa a quanto tempo puoi resistere senza lavarti i capelli usando solo lo shampoo a secco. E racconterò la mia settimana su Instagram se volete unirvi a me. E mi piacerebbe se mi taggassi a Wellness Mama e anche a Wellnesse, @mywellnesse sui social media, con i tuoi capelli prima e dopo, e sentissi e vedessi i risultati di persona. Ma, ancora una volta, per unirti a noi nella sfida, risparmia il 14% su tutti i nostri prodotti per la cura dei capelli su wellnesse.com dal 7 febbraio – 14 th. Usa il codice VALENTINE per risparmiare 14% e non dimenticare di taggarci con la tua foto in modo che possiamo condividerti sui social media.

Un’altra domanda che mi piacerebbe porre verso la fine delle interviste è, oltre alla tua, se c’è un libro o un numero di libri che hanno avuto un impatto profondo sulla tua vita, e in tal caso quali sono e perché?

Marisa: Accidenti, tanti libri. È una cosa difficile da scegliere. Beh, e in effetti, ricordo che quando ero bambino leggevo “Tess of the d’Urbervilles” di Thomas Hardy. Era il mio scrittore preferito. E l’ho amato perché stava descrivendo questa ragazza e ha detto: “Sai, i suoi occhi non sono blu o marroni e le sue labbra sono sbilenche e instabili. E le sue imperfezioni la rendevano perfetta. ” E amo “Jane Eyre” perché ho adorato quella citazione quando dice: “Sai, sono piccola e semplice ma mi sento innamorata e appassionata proprio come se fossi alta e bella”. E quindi, adoro le citazioni dai libri. E Thomas Hardy ha scritto di questa ragazza e ha detto: “Era un po ‘più colpita dal peccato che dal peccato”. E ho pensato che fosse una citazione così bella.

Ma la mia citazione preferita, che proviene dal libro di un medico, è questa: “È la sensazione che non può trovare la sua espressione nelle lacrime e causerà altri organi piangere. ” E così ho letto il suo libro, ero al Maudsley Hospital, e quello era un ragazzo di nome Henry Maudsley, che era un eminente psichiatra. E stavo cercando nei suoi diari, e c’era quella citazione, e quello era probabilmente il miglior libro che abbia mai letto perché lo ha inchiodato in uno con quella straordinaria espressione commovente. Se tutti potessimo saperlo, perché quello che sta dicendo è qualcosa e io dico alle persone, e dico: “Guarda, puoi scegliere di parlare di te stesso come preferisci. È gratis. Puoi scegliere di essere super negativo “. Ad esempio, stai dicendo ai tuoi figli, la felicità è una scelta. Non esiste un terminale a cui arrivi chiamato felicità. È il viaggio che fai ogni giorno.

Quindi puoi scegliere di essere negativo o puoi scegliere di essere felice ma ciò che non puoi scegliere è quello che fai al tuo corpo quando ‘ re negativo. Se potessi guardare nel tuo corpo e vedere cosa gli fai quando sei negativo, smetteresti di pensare pensieri negativi perché devono venire fuori da qualche parte, e vengono fuori nell’asma, nell’eczema, nella dermatite e nelle abitudini nervose . E quindi amo i libri, tutti i libri che mostrano alle persone che, sai, la tua parola è tutto. Dico ai miei clienti: “Se potessi dire abracadabra e tu mi dici cosa vuoi, farò del mio meglio per darti quello che vuoi”. E poi ho scoperto dopo aver detto quella parola per anni che abracadabra è ebraico per “le mie parole creano”, mentre parlo, creo. E non lo sapevo nemmeno, ma ho usato quella parola per anni e anni e poi ho capito cosa stavo dicendo.

Quindi amo tutti libri che hanno la magia delle parole e delle citazioni. E persino Roald Dahl, che conoscete tutti come scrittore per bambini, ha detto: “La cosa che ti rende bella è la gentilezza. Se sei una persona gentile, sarai bella, e se non sei gentile, non sarai bella “. E ha anche detto: “Solo coloro che credono nella magia possono vederla e sperimentarla”. E mi piace perché è così vero.

Katie: citazioni così belle. Mi piace molto quella, “La sensazione che non riesce a trovare la sua espressione nelle lacrime può far piangere altri organi”. E questo parla di molte cose che hai menzionato in questo di come quelle cose possono esprimersi fisicamente nel corpo e mi ricorda anche il libro, “Il corpo tiene il punteggio” e come …

Marisa: Oh sì, adoro quel libro, “Body Keeps Score”, e adoro anche “Feelings Buried Alive Never Die”. E un altro grande libro intitolato “È tutto nella tua testa”.

Katie: Li sto scrivendo. Sto per … I due che hai appena consigliato, quelli sono nuovi per me. Non vedo l’ora di leggerli. Ma Marisa, come ho detto all’inizio, apprezzo molto il lavoro che stai facendo. Penso che sia davvero profondo e utile. E soprattutto per le donne e molte donne che ascoltano, penso che sarà davvero un aiuto drammatico, si spera, per loro e anche molto utile per me. Adoro i tuoi consigli su come possiamo aiutare i nostri figli e, auspicabilmente, dare loro una solida base con questa visione di limitare le convinzioni possibili man mano che entrano nell’età adulta. Hai qualche consiglio d’addio per gli ascoltatori oggi sul miglior punto di partenza per tutto questo o qualcuno che forse sta riconoscendo di avere alcune di queste convinzioni limitanti o sta lottando con alcune di queste cose, il miglior consiglio per iniziare?

Marisa: Beh, ho un libro molto semplice chiamato “I Am Enough”, voglio dire, penso che costa $ 10. E se vai su iamenough.com, ti regaliamo dei capitoli. Ma anche se sto promuovendo il mio libro qui, è perché ho scritto quel libro come una specie di manuale per aiutare chiunque non si senta abbastanza. Ce l’ho nelle scuole, ce l’ho in alcune carceri in realtà e molti genitori lo usano. E così, ti spiega come passare dal non sentirti abbastanza a sapere con incrollabile certezza che sei abbastanza. E quindi, lo consiglierei davvero perché è così facile ed è così semplice. Perché c’è quella cosa, ancora una volta, deve essere complicata. Non cambia davvero. Può essere facile diventare il migliore che potresti mai sperare di essere.

Voglio dire, sono più felice ora di quanto non sia mai stato in tutta la mia vita. E vorrei solo aver saputo quando ci stavo attraversando che era facile, sai, le rotture, l’essere cacciati dal college e tutti i traumi che attraversiamo quando troviamo la nostra strada nella vita. Se solo avessi saputo che il cambiamento è effettivamente facile, non deve essere doloroso, o difficile o triste, o non deve nemmeno essere una lotta, ma ci viene detto, la vita è lotta, la vita è difficile, la vita è dura. E a volte mi chiedo perché lo diciamo alla gente quando non deve nemmeno essere vero.

Katie: Penso che sia un posto perfetto per concludere. Ma come ho detto, mi assicurerò che tutti i link che hai menzionato siano nelle note dello spettacolo su wellnessmama.fm in modo che le persone possano continuare a imparare da te. E sono così grato per il tuo tempo oggi e per tutto il lavoro che stai facendo. Grazie per essere qui e per aver condiviso.

Marisa: Beh, grazie. E devo dire, sei figli, mi tolgo il cappello. Sto solo cercando di immaginare come lo inseriresti nella tua vita. Invidio le persone che hanno molti figli. Sono sicuro che lo fai magnificamente, ma anche quello è un lavoro fantastico.

Katie: Oh, grazie. E grazie a tutti voi come sempre per l’ascolto, per aver condiviso la vostra risorsa più preziosa, il vostro tempo, con entrambi oggi. Ti siamo così grati e spero che ti unirai di nuovo a me nel prossimo episodio del “Wellness Mama Podcast”.

Se ti piacciono queste interviste, ti prego impiegare due minuti per lasciare una valutazione o una recensione su iTunes per me? Ciò aiuta più persone a trovare il podcast, il che significa che ancora più mamme e famiglie potrebbero trarre vantaggio dalle informazioni. Apprezzo molto il tuo tempo e grazie come sempre per l’ascolto.