martedì 22 giugno 2021

7 azioni blue-chip con forti rendimenti da dividendi

Le azioni blue chip attraggono gli investitori con la loro stabilità e rendimenti costanti. Tuttavia, molti pagano anche grossi dividendi e possono essere una grande fonte di reddito per i pensionati o per coloro che lavorano per costruire un gruzzolo.

È stato per decenni un consiglio di investimento semplice e solido: compra e mantieni il blu -chip stock a lungo termine. E nel mercato volatile odierno, è più importante che mai disporre di una solida e crescente serie di investimenti blue-chip per alimentare il tuo portafoglio.

Le azioni blue-chip che offrono anche forti rendimenti da dividendi dovrebbero attrarre gli investitori di tutta l’esperienza, background e dimensione.

In questo articolo, esaminiamo sette titoli blue-chip con forti rendimenti da dividendi che potrebbero offrire grandi rendimenti.

  • Nike (NYSE: NKE )
  • Mastercard (NYSE: MA )
  • NextEra Energy (NYSE: NATA)
  • General Mills (NYSE : GIS )
  • AT&T (NYSE: T )
  • Chevron (NYSE: CVX )
  • AbbVie (NYSE: ABBV )

Azioni Blue Chip: Nike (NKE)

I rivenditori dovrebbero ottenere buoni risultati quando l’economia ricomincerà a funzionare a pieno regime e Nike è un vincitore costante tra le azioni blue chip affidabili.

Con il suo ampio riconoscimento del marchio e la stabilità degli accordi di sponsorizzazione degli atleti, Nike è una delle più grandi aziende di abbigliamento al mondo. Più della metà dei ricavi della società con sede a Beaverton, nell’Oregon, ora proviene da mercati al di fuori degli Stati Uniti, quasi $ 40 miliardi di vendite all’estero nell’ultimo anno.

La pandemia globale si è rivelata l’occasione di cui Nike aveva bisogno per incrementare il proprio business online. Nel suo primo trimestre fiscale 2021, la società ha riferito che le sue vendite digitali sono aumentate 82%. Non c’è da stupirsi che così tanti analisti scelgano il titolo NKE come un vincitore infallibile nel settore della vendita al dettaglio e dell’abbigliamento.

Un dividendo annuale di $ 1. 10 una quota per un rendimento di 0. 81% rende le azioni Nike un’opzione interessante per gli investitori che apprezzano rendimenti costanti. Il prezzo delle azioni Nike è aumentato dell’8% dalla fine di gennaio a $ 141. 19, ed è aumentato 127% nel passato 12 mesi.

Mastercard (MA)

Le carte di credito sono una scommessa sicura quando le persone escono dal blocco, viaggiano di nuovo e aumentano le loro spese personali. E tra le carte di credito, Mastercard è il re della collina.

Sebbene il rendimento dei dividendi della società sia inferiore a molti altri titoli in questo elenco allo 0,5%, gli azionisti di MA ne hanno beneficiato poiché il processore dei pagamenti ha costantemente ha aumentato il suo dividendo nel 15 anni dalla società di pagamento si è quotata alla Borsa di New York. È probabile che la crescita dei dividendi continui con una maggiore adozione della spesa elettronica e dei pagamenti digitali.

Sebbene sia stata rallentata dalla pandemia globale, Mastercard è comunque riuscita ad aumentare le sue entrate annuali in media di 15% in ciascuno degli ultimi quattro anni e il suo l’utile per azione (EPS) si è apprezzato quasi 25% durante lo stesso periodo di tempo .

Ora che l’economia globale sta riaprendo, Mastercard vedrà sicuramente un aumento della sua attività poiché le persone usano di più le sue carte di credito. Molti analisti hanno il titolo MA in cima alla lista delle operazioni di riapertura. Il prezzo delle azioni della società è aumentato 22% dalla fine di gennaio a $ 384. 38 una condivisione ed è attivo 90% da marzo 2020.

NextEra Energy (NEE)

Petrolio e gas sono in ripresa e le azioni energetiche sono tornate nelle watch list degli investitori. E NextEra Energy è uno dei giochi energetici più entusiasmanti oggi disponibili. Possedere le azioni della società offre agli investitori l’accesso al portafoglio energetico legacy di NextEra di petrolio e gas naturale, nonché l’esposizione a nuove forme di energia rinnovabile come l’energia eolica e solare. Questa combinazione di vecchie e nuove forme di energia significa che NextEra Energy copre letteralmente tutte le basi quando si tratta dei settori dell’energia e dei servizi.

E il titolo NEE ha recentemente eseguito gangbusters. Non solo la società ha eseguito un frazionamento azionario di quattro per uno lo scorso ottobre, ma il suo reddito netto è cresciuto 70% negli ultimi dieci anni, mentre il suo dividendo annuale è aumentato 180% da 2011. In ciò 10 – periodo dell’anno, NextEra Energy ha fornito rendimenti totali agli investitori di quasi 650%. Non troppo malandato.

Oggi NextEra Energy è uno dei maggiori produttori di energia rinnovabile al mondo. Dopo la divisione di ottobre 26 l’anno scorso, lo stock di NEE è salito a un 52 – massimo settimanale di $ 87. 69 una condivisione. Mentre da allora è scivolato a $ 74. 81 una quota, gli investitori dovrebbero assolutamente acquistare il tuffo. Un dividend yield dell’1,8% è un altro motivo per cui NextEra Energy è un’opzione interessante per le persone che desiderano un’esposizione al settore energetico.

General Mills (GIS )

Gli investitori interessati a garantire il maggior numero possibile di pagamenti di dividendi dalle azioni che possiedono dovrebbero prendere in considerazione l’acquisto di General Mills, l’azienda alimentare con sede a Minneapolis che produce prodotti iconici come cereali Cheerios, gelato Haagen-Dazs, prodotti da forno Betty Crocker, tacos e salsa Old El Paso e barrette di cereali Nature Valley. General Mills genera più di $ 15 miliardi di entrate all’anno e target 10% di crescita delle vendite per anno.

Nell’ultimo anno anche General Mills ha provveduto a diversificare le proprie attività, acquistando l’azienda di pet food Blue Buffalo, che ha visto crescere il proprio business 50% nel 2020 durante la pandemia e si prevede che le sue vendite supereranno il miliardo di dollari quest’anno. Blue Buffalo è il marchio numero uno di alimenti per animali domestici in termini di vendite online.

Forse la cosa più interessante per gli investitori focalizzati sui dividendi è il fatto che General Mills ha pagato un dividendo ai suoi azionisti anno dopo anno -out per più di 100 e ha aumentato il pagamento dei dividendi dell’8% all’anno negli ultimi cinque anni. Attualmente, General Mills paga un dividendo annuale di $ 2. 04 una quota, per un rendimento di 3. 55%.

Le azioni GIS sono aumentate del 7% da gennaio a $ 58. 13 una condivisione e su 23% nell’ultimo anno.

AT&T (T )

AT&T può sembrare a molte persone una vecchia società di telecomunicazioni. Ma non commettere errori, AT&T è ancora un attore rilevante tra le società di telecomunicazioni e tecnologiche.

Dopo tutto, i servizi televisivi, mobili e Internet a banda larga dell’azienda con sede a Dallas oggi raggiungono più di 150 milioni di clienti. Nell’era dei contenuti e dello streaming, AT&T possiede anche marchi famosi come HBO e prodotti della Warner Brothers come Turner Classic Movies, DC Comics e Cartoon Network. AT&T detiene il più grande catalogo televisivo e cinematografico del mondo.

Se ciò non bastasse, AT&T sta ora ottenendo una spinta dal lancio e dall’adozione del servizio Internet wireless 5G. AT&T sta raggruppando il suo servizio wireless 5G con altri prodotti come il suo servizio televisivo.

Oltre alla storia di crescita, gli investitori dovrebbero anche apprezzare il fatto che AT&T sia considerato un aristocratico da dividendi, con un rendimento enorme di 7. 02% e un pagamento annuale di $ 2. 08 una condivisione. Inoltre, AT&T ha aumentato il proprio dividendo per 35 anni consecutivi. Le azioni T attualmente vengono scambiate intorno a $ 30 una quota, in su 15% da marzo 2020.

Chevron (CVX)

Le azioni della Chevron hanno registrato un rialzo poiché i prezzi del petrolio sono rimbalzati e dopo è stato reso noto che il famoso investitore Warren Buffett ha acquisito una quota considerevole nella società energetica integrata.

Con operazioni che coprono tutte le parti dell’industria petrolifera e del gas naturale, incluse esplorazione, produzione e raffinazione, azioni CVX è uno dei modi migliori per gli investitori di capitalizzare il settore energetico globale rivitalizzato.

Il titolo CVX ha registrato una sovraperformance dall’inizio dell’anno, in aumento 32% dal primo giorno di negoziazione del 2021. Oggi, le azioni Chevron vengono scambiate a $ 111. 19 una quota e non accenna a rallentare. Da quando ha toccato il fondo a marzo 2020, Lo stock di Chevron è aumentato 102%. Non c’è da stupirsi, Warren Buffett ha acquistato una partecipazione nella società. A Buffett piace senza dubbio anche il sano 4 di Chevron. 71% di dividend yield e pagamento annuo di $ 5. 16 per condivisione. Chevron ha aumentato il proprio dividendo annuale per oltre 30 anni.

AbbVie (ABBV)

Chicago- la società biofarmaceutica AbbVie esiste solo da allora 2013, quando è stata scorporata da Abbott Laboratories.

Ma in meno di un decennio, l’azienda si è affermata come azienda coerente nel settore farmaceutico spazio. Il suo popolare farmaco contro l’artrite “Humira” ha dimostrato di essere un farmaco di successo per l’azienda, rappresentando più della metà dei suoi ricavi annuali. La protezione del brevetto di Humira si estende fino al 2023 .

AbbVie sta anche sviluppando diversi nuovi farmaci, in particolare per il trattamento del cancro. Due dei farmaci antitumorali dell’azienda, Imbruvica e Venclexta, stanno generando quasi 5 miliardi di dollari di entrate annuali e stanno crescendo a un ritmo sostenuto. AbbVie prevede che, da 2025, Imbruvica e Venclexta potrebbero contribuire quasi $ 10 miliardi alle sue vendite annuali.

Inoltre, AbbVie paga un dividendo competitivo di $ 4. 87%, equivalente a $ 5. 20 per condivisione. La società ha aumentato il pagamento del dividendo annuale di 11 .5% in 2019. Le azioni ABBV sono aumentate del 5% dal 1 febbraio a $ 107. 87 per azione ed è cresciuto 67% da marzo 2020.

Joel Baglole è giornalista d’affari per 20 anni. Ha trascorso cinque anni come reporter del personale del Wall Street Journal e ha scritto anche per i giornali The Washington Post e Toronto Star, oltre a siti web finanziari come The Motley Fool e Investopedia.

(Articolo proveniente da Fonte Americana)