mercoledì 14 aprile 2021

7 Azioni di valore da acquistare prima che vadano tra le grinfie degli speculatori

Nel 2021 gli investitori sono impazziti per il fattore Alpha, quella misura della capacità di un titolo di sovraperformare i mercati.

Non sono interessati alla crescita o ai fondamentali del business. Vogliono guadagni puri, guidati dalla pura avidità. Acquista ciò che è caldo ora e chiedi a qualcun altro di comprartelo di più.

In questo nuovo mondo, tutte le azioni cloud sono forti, tutti gli SPAC sono belli e tutti i rendimenti devono essere sopra la media. Questi sono i tratti distintivi di una bolla e un picco dal quale gli investitori ingenui saranno presto spazzati via come la pioggia. Questo perché l’economia reale non giustifica questo mercato.

La ripresa, così com’è, rimane per lo più “a forma di k”. Quelli con beni sono stati salvati dalla Federal Reserve e si sono completamente ripresi. Coloro che non avevano nulla da fare, come i milioni che guidano la “gig economy”, si sentono condannati.

Il mercato azionario può sembrare che questi siano giorni felici. Ma per le strade d’America c’è “Happy Days are Here Again”, quella canzone ironica della Grande Depressione.

Questo lo rende un buon momento per considerare le azioni di valore. Invece di cercare di fare soldi con il prossimo pazzo che insegue l’alfa alta, consiglierei aziende solide che guadagnano nell’economia reale. Un segno distintivo di tali società è il reddito reale. Un altro sono i dividendi piuttosto che le plusvalenze.

Dopotutto, le plusvalenze significano solo che qualcun altro ha acquistato le tue azioni per più di quanto tu abbia pagato. Un dividendo significa che la società in cui hai investito sta guadagnando soldi e li condivide con te.

Ecco 7 titoli di valore:

  • Exxon Mobil (NYSE: XOM )
  • 3M (NYSE: MMM )
  • CVS Health (NYSE: CVS )
  • Pepsico (NYSE: PEP)
  • Kraft Heinz (NYSE: KHC )
  • Toyota Motor (NYSE: TM )
  • NextEra Energy (NYSE: NEE )

Non posso garantire che tutte queste azioni varranno tra un anno più di quanto non lo siano oggi. Ma penso che in preda al panico, cadranno meno degli errori preferiti di oggi e raccoglierai comunque molti dividendi per tenerti al caldo.

Azioni a valore bypassato da acquistare: Exxon Mobil (XOM)

Accetto la scienza del cambiamento climatico. Se mai avrò dei nipoti, voglio che abbiano un pianeta vivibile.

Ma l’ultima volta che ho scritto di questa azienda a dicembre, l’ho suggerito almeno a 2021, XOM sarebbe un buon investimento. Dall’inizio di 2019, Exxon Mobil le scorte sono aumentate 21%. Stock XOM aperto a febbraio 16 a quasi $ 52 una condivisione. Tuttavia, anche a quel prezzo di prezzo più alto, il rendimento sul 87 il dividendo per azione è quasi del 7%.

Nonostante subendo una grande perdita in 2020 grazie a un $ 16 miliardi di svalutazione di asset, Exxon è ancora redditizio. La società ha registrato un flusso di cassa operativo di quasi 4,4 miliardi di dollari durante l’ultimo trimestre. Senza la sua svalutazione avrebbe avuto un utile di 3 centesimi per azione.

La perdita è derivata dalla svalutazione di asset di gas naturale negli Stati Uniti, Canada e Argentina. In caso contrario, i guadagni sono stati migliori del previsto. Exxon Mobil ora dice 90% della sua produzione sarà redditizia a $ 35 per barile. Mentre veniva scritto, il prezzo del West Texas Intermediate, il principale grado statunitense, si aggirava intorno ai $ 50 per barile.

La produzione di petrolio nel quarto trimestre è stata di 3,7 milioni di barili al giorno. Ora sta producendo 120, 000 barili al giorno dai suoi reperti al largo della Guyana e prevede di triplicare tale produzione in 2022.

Ciò che significa a breve termine è che Exxon Mobil dovrebbe produrre un aumento dei guadagni. Significa che la società può sia pagare il ricco dividendo che estinguere il debito. Il titolo ha realizzato finora più del doppio dei guadagni di altri titoli petroliferi in 2021. Inoltre, le attività chimiche di Exxon rimangono forti.

Col tempo il petrolio sta per svanire e le energie rinnovabili conquistano una quota di mercato maggiore. Le auto elettriche abbasseranno i prezzi della benzina. Ma adesso, all’inizio 2021, Exxon Mobil è dove andrei per alpha.

3M (MMM)

In 2020, 3M (NYSE: MMM ) ha guadagnato quasi $ 5,4 miliardi o $ 9. 25 per azione completamente diluito, su vendite di circa $ 32.2 miliardi. Ha ridotto il debito durante l’anno e ha avuto oltre $ 8 miliardi di flussi di cassa operativi, $ 4,6 miliardi dopo aver pagato $ 3,4 miliardi di dividendi. La direzione prevede che possa far crescere l’azienda di un altro 5-8% in 2021.

Ma lo stock è ancora a buon mercato. Il rapporto prezzo / utili è solo 19 mentre il dividendo produce un grasso 3. 35%. Eppure nessuno sembra avere fretta di acquistare MMM. Ci sono 10 analisti che coprono e 3 diciamo vendere.

Nell’ultimo anno le scorte di 3M sono aumentate di 10%. Aggiungi il dividendo e il tuo guadagno totale è 13%. Confronta questo con un 30 – obbligazione annuale al 2%.

Perché 3M è così economico? Lo stock è caduto dal letto a metà – 2019 dopo un rapporto sugli utili deboli e l’acquisizione da 6,7 miliardi di dollari di Acelity, un esperto di cura delle ferite. Sulla scia di tutto ciò, MMM ha tagliato i riacquisti di azioni. Prima di quell’operazione le azioni venivano scambiate a $ 216; non si sono avvicinati a $ 200 da.

Tuttavia, compri domani, non ieri. Nel caso degli investitori del Baby Boomer di oggi, acquisti domani e domani e domani. 3M ha pagato un coltivatore di dividendi per 62 anni. Negli ultimi 5 anni il pagamento è aumentato da $ 1. 11 per azione a $ 1. 48.

Ancora più importante, questa non è un’azienda alimentare o un gruppo di prodotti di consumo. Un terzo delle vendite di 3M proviene da prodotti inventati negli ultimi cinque anni. È un’azienda chimica che lancia centinaia di nuovi prodotti ogni anno. Le pozzolane naturali 3M, ad esempio, sono una polvere aggiunta al cemento che può ridurre il suo impatto ambientale.

Quell’innovazione sarà importante poiché l’amministrazione Biden cerca di indirizzare ciò che chiama “prodotti chimici per sempre”, additivi che può causare il cancro e non degradare. I ragazzi di 3M minimizzano l’impatto, non sono d’accordo sui costi di pulizia, ma alla fine saranno collaborativi. I rivali che non possono essere feriti.

3M potrebbe sembrare un po ‘triste in questo momento. Ma questo è il sogno di un pensionato e ci sono più (presto) pensionati che mai.

CVS Health (CVS)

Nonostante i guadagni ha battuto le stime degli analisti, CVS Health (NYSE: CVS) rimane nella cuccia del mercato. Ho comunque acquistato azioni CVS.

Le azioni vengono vendute per poco più di 6 volte i $ dell’anno scorso 15 9 miliardi di flussi di cassa operativi. Gli investitori stanno ignorando le linee guida prudenti secondo cui questa società può tenere il passo.

Il mercato sta ignorando il 2 di CVS. 84 Rendimento da dividendo%. Il mercato sta anche ignorando i cambiamenti demografici americani.

Ho l’età esatta del baby boom maschio medio: ho girato 66 lo scorso mese. Mi sento ancora bene e ho intenzione di continuare a lavorare. Ma Father Time rimane imbattuto. Questo è vero per la mia generazione come lo sarà per la tua. CVS Health e il sistema sanitario mi aiuteranno verso quella che spero sarà una lunga dissolvenza.

In linea con questo processo di pensiero, la salsa segreta di CVS è Aetna, l’assicuratore sanitario ha acquistato in 2018. Insieme a Caremark, il suo gestore dei benefici per le farmacie, CVS è l’unica azienda sanitaria con la scala per andare in punta di piedi con il leader di mercato United Healthcare (NYSE: UNH ).

CVS non ha nemmeno menzionato nel suo i guadagni comunicano che quest’anno tornerà agli scambi sanitari dell’Affordable Care Act.

Ciò che funziona sugli scambi non è l’assicurazione tradizionale, ma l’assistenza gestita. L’assicurazione è una scommessa contro la tua malattia, l’assicuratore che paga le bollette quando arrivano. Le cure gestite sono una scommessa sul tuo benessere, o almeno sul rimanere fuori dall’ospedale.

Per vincere la partita , un’azienda di assistenza gestita deve possedere cliniche e trattare i medici come dipendenti. Deve seguire i protocolli stabiliti. Deve controllare i costi dei farmaci. Deve avere la capacità di dire di no e di farlo aderire.

Informazioni su 75% delle fatture sanitarie sono per condizioni croniche come malattie cardiache e diabete. Queste condizioni in corso rispondono bene alle cure gestite.

CVS è ora in una buona posizione per fornire cure gestite. Le sue Minute Clinics possono fornire cure di prima linea a basso costo mentre il suo gestore dei benefici della farmacia Caremark mantiene bassi i costi dei farmaci. Sta entrando in terapia intensiva, a cominciare dalle cliniche di dialisi. Opera nelle farmacie specialistiche, dove vengono somministrati farmaci ai pazienti, nell’assistenza a lungo termine e nei servizi di infusione.

CVS è impostata per crescere nel mercato futuro.

Pepsi (PEP)

Recentemente, dopo che mi è stato chiesto di guardare Beyond Meat (NASDAQ: BYND ), ho consigliato un drive-by per Pepsico (NYSE: PEP).

Pepsi ha iniziato a diversificare lontano dalle bevande a 1965 quando ha acquistato Frito-Lay. La società ha successivamente acquistato Quaker Oats a 2001 ed è ora la terza più grande azienda alimentare.

Se può aggiungere con successo proteine a quel cibo, Pepsico avrà una grande vittoria per la dieta mondiale, e una grande vittoria per la linea di fondo. Anche senza Beyond Meat, il cibo sta alimentando i risultati di Pepsi. Questo grazie a Quaker, che ha visto un 19% di guadagno in funzionamento utile per il quarto trimestre anno su anno. Quaker ora macina orzo e mais insieme all’avena, producendo biscotti e biscotti insieme ai cereali.

Il CFO Hugh Johnston afferma che la tendenza del lavoro da casa aiuta Quaker, perché le persone fanno colazione a casa. Si aspetta che continui. Le persone che possono lavorare da casa continueranno a farlo dopo la pandemia, invece di passare due ore a vestirsi e guidare.

I cibi per la colazione di Quaker dovrebbero anche essere le prime offerte per ottenere il trattamento Beyond Meat. L’attuale linea di prodotti è già ricca di proteine, il che indica che i consumatori lo desiderano nei loro snack. Mi piacerebbe una colazione più sana accanto al caffè alla mia scrivania.

“Il brodo non è male anche senza Beyond Meat, ho scritto. “Con esso, è ancora più gustoso.” E dopo aver realizzato guadagni consistenti e un aumento dei dividendi, PEP è ancora più gustoso. A partire da giugno, il pagamento sale a $ 1,0 75 per trimestre o $ 4. 30 per anno. Ciò porta il rendimento vicino a 3,2.

Bank of America (NYSE: BAC ) gli analisti hanno recentemente ribadito il loro rating di acquisto sulle azioni Pepsi dopo aver discusso con il management. Non devo ascoltare i loro discorsi per sapere che questo è un buon acquisto.

Ricorda, la Pepsi non è solo bevande gassate. È colazione, è snack e crescita internazionale. E adesso è in saldo. Puoi ottenere un dividendo superiore al 3% con solide prospettive di crescita.

Kraft Heinz (KHC)

Kraft Heinz (NYSE: KHC ) era nato per offrire dividendi. Il rendimento è il motivo per cui ora si sta restringendo.

L’azienda è stata acquistata congiuntamente da Warren Buffett di Berkshire Hathaway ( NYSE: BRK.A ) e la capitale 3G del Brasile in 2013. L’idea era quella di tagliare i costi nei famosi marchi di alimenti confezionati attraverso il “budget a base zero”, in cui tutte le spese devono essere giustificate ogni anno, quindi dare il flusso di cassa agli investitori.

Questo ha funzionato alla grande a Restaurant Brands International (NYSE: QSR ), un’altra collaborazione 3G-Buffett. QSR è attivo 89% da quando l’accordo è stato formato in 2015.

Ma non ha funzionato a Kraft Heinz, giù 50% da quando è stato formato. Ora, per proteggere il dividendo, la società è stata sciolta.

L’ultimo passo è un accordo per vendere la sua attività di Planters Nuts a Hormel (NYSE: HRL ) per $ 3. 35 miliardi. Quell’attività rappresenta circa 16% dei 6,9 miliardi di dollari dello scorso anno di entrate, o $ 1,1 miliardi. È il secondo grande affare in un anno per Kraft Hein, che ha venduto una serie di marchi di formaggi, tra cui Breakstone’s e Cracker Barrel, al gruppo francese Lactalis a settembre per 3,2 miliardi di dollari. Queste operazioni rappresentano $ 1,8 miliardi di entrate e includevano alcuni diritti di denominazione del formaggio Kraft.

Kraft Heinz chiamato 2020 un “anno di transizione” ma è più come una pulizia del corridoio 5. L’azienda ha cancellato $ 19. 4 miliardi di asset in 2019 e ha subito uno scandalo contabile che è costato il lavoro all’allora CEO Bernardo Hees.

Ciò che resta è un dividendo del 4,5%, che dovrebbe attrarre investitori di reddito. Il dividendo è sostenibile grazie all’elevato flusso di cassa libero, che ha raggiunto i 5 miliardi di dollari l’anno scorso. La società ha tagliato il debito a lungo termine di $ 2,3 miliardi nell’ultimo anno e il dividendo costa $ 2 miliardi all’anno per il servizio.

Per mantenere i dividendi scorrevoli, la società ha fatto estensioni del marchio, riducendo il numero totale di marchi supportati. Ha anche ripulito gli imballaggi, sostituendo gli anelli di plastica con del cartone.

L’ultimo trimestre è stato battuto dagli analisti. Gli orsi si preoccupano se i guadagni alimentati dalla pandemia negli articoli “al centro della spesa” continueranno dopo la fine della pandemia.

Ma questo è uno stock di valore, non uno stock di crescita. Lo compri per il reddito e la gestione della fiducia può mantenere i dividendi in arrivo. Potrebbe non renderti ricco, ma ti impedirà di diventare povero.

Toyota (TM)

In tutti i Tesla (NASDAQ: TSLA ) hoopla di auto elettriche ispirato, Toyota Motor (NYSE: TM ) è stata ignorata.

Ma la Toyota è la più grande casa automobilistica del mondo, avendo superato Volkswagen (OTCMKTS: VLKAY ) l’anno scorso. Toyota ha fatto $ 215 miliardi di attività durante il periodo fiscale 2020, basato sul tasso di cambio dollaro-yen di febbraio. È più del doppio di quanto General Motors (NYSE: GM ) e le vendite dell’ultimo trimestre hanno superato i livelli pre-pandemia.

Gli investitori non sono entusiasti. Non sono stati impressionati dalla Toyota per anni. Dal momento che la pandemia ha toccato il fondo lo scorso marzo, le azioni sono aumentate solo 32%, mentre il valore di GM è attivo 213%.

Toyota ha aperto a febbraio 20 in $ 153. 50. È una capitalizzazione di mercato di $ 213 miliardi sul calendario 2020 vendite di circa $ 215 miliardi. Il rapporto prezzo / utili è un 9.4. Il $ 1. 06 per azione il dividendo trimestrale produce il 2,7%.

Toyota insiste che i suoi ibridi plug-in, come la Prius, abbiano un’impronta di carbonio inferiore rispetto all’impianto elettrico perché non hanno bisogno di una batteria così grande. Toyota lancerà due nuovi componenti elettrici quest’anno, ma anche un nuovo ibrido. L’azienda ha costruito 30 milioni di auto negli Stati Uniti da allora 1984 , quando esso ha lanciato la joint venture Saturn con GM. Quell’impianto di Saturno ora produce Tesla.

Toyota ha tutti i tipi di dati che afferma dimostra il punto che le auto ibride sono più ecologiche dei plug-in perché possono utilizzare batterie più piccole. Ma il mercato azionario non vuole sentirlo.

Agli investitori interessa solo se la Toyota sta crescendo. E adesso non lo è. Entrate fiscali della società 2018 era solo il 5% in più rispetto a dove era fiscale 2016. L’utile netto era ancora più basso in 2020 rispetto a allora.

Toyota afferma che quest’anno produrrà 9,2 milioni di auto, il 2% in più rispetto a prima della pandemia. Dice anche di avere abbastanza semiconduttori per fornire queste auto, cosa che i suoi concorrenti non possono dire. Ma anche questo non ha impressionato gli investitori perché la Toyota tende ad essere modesta nel suo marketing. I suoi annunci TV non sembrano molto diversi dagli annunci GM del 1950 s, persone con sorrisi ridicoli che camminano per una concessionaria.

Possiedo Toyota da tre decenni. Le macchine sono fantastiche, così come i concessionari. Ma con quel modello di business seriamente minacciato, tutto ciò che mi resta come investitore è il dividendo. Ecco perché le azioni Toyota sono solo per i portafogli più difensivi.

NextEra Energy (NEE)

La maggior parte delle azioni delle aziende elettriche sono decisamente non amate in questo momento.

Mentre il mercato azionario è in rialzo 41% negli ultimi due anni, il Utilities Select SPDR Fund (NYSEARCA: XLU ) è attivo solo 11%. Ciò nonostante il fondo stia offrendo un dividendo in aumento che attualmente produce 3. 17%.

Ma c’è un’eccezione a questa regola, NextEra Energy (NYSE: NATA ). Le scorte NEE sono aumentate 75% negli ultimi due anni.

NextEra ha la reputazione di essere il “più pulito “Utenza elettrica, con 50% di emissioni di carbonio in meno rispetto alla media del settore. Ma in 2016 metà della sua energia proveniva ancora dalla combustione di gas naturale e un altro quarto dall’energia nucleare.

Ciò che rende speciale NEE è la sua stessa generazione di energia % vento e 10% solare. Mentre gli sforzi di NEE sono ecologici, quelli delle sue filiali di servizi pubblici lo sono tutt’altro. Nel 2019 48% dell’energia prodotta da Gulf Power, da cui ha acquistato Southern Co. (NYSE: SO ) in 2018, proveniva dalla combustione del carbone. Lo stesso anno stava ottenendo la sua utility Florida Power & Light 74% della sua elettricità derivante dalla combustione di gas naturale.

La dipendenza di NextEra dai combustibili fossili continua a peggiorare i suoi risultati. L’utile netto dell’intero anno è diminuito per 2020, poiché ha cancellato $ 1,2 miliardi su un gasdotto che le autorità di regolamentazione sono state riluttanti ad approvare. Il risultato è stato una piccola perdita per il quarto trimestre, oscurata alla vista da un 10% di aumento del dividendo.

Anche l’energia rinnovabile continua a essere più economica, mentre gli impianti a combustibili fossili hanno sempre bisogno di nuovo combustibile. Una volta che una turbina eolica è in funzione, paghi solo i costi di capitale e la manutenzione.

Ciò che NextEra sta facendo ha un buon senso per gli affari. L’azienda prevede di aggiungere 14. 4 GWH di energia solare attraverso 2024. Aggiungerà anche 6,5 GWH di stoccaggio della batteria.

Se vuoi entrare nella storia di NextEra, penso che il modo per farlo sia attraverso la sua unità di generazione di energia, NextEra Energy Partners (NYSE: NEP ). NEP è organizzata come una Master Limited Partnership, che costruisce asset con debiti e distribuisce gli utili come dividendi. Nell’ultimo anno NEP è cresciuto più di NEE e ha un rendimento da dividendo più elevato.

Niente di tutto questo dovrebbe essere letto come una critica al CEO Jim Robo, di NextEra Energy, o alla sua strategia. Quello che sta facendo ha senso sia dal punto di vista economico che ambientale. È solo meglio acquistare il lato vendita dell’attività, la produzione di energia rinnovabile, che il lato acquisto delle utenze.