mercoledì 14 aprile 2021

7 azioni Robinhood che anche i miliardari vorrebbero nei loro portafogli

Robinhood è di nuovo alla ribalta. Secondo quanto riferito, la controversa app per il trading di azioni e gli investimenti senza commissioni è pronta per essere resa pubblica.

Una cosa che sappiamo per certo è che le azioni saliranno alle stelle una volta che raggiungeranno il Nasdaq . Una delle storie che hanno dominato il mondo degli investimenti nell’ultimo anno è l’ascesa di Robinhood. A causa della nuova pandemia di coronavirus, gli investitori millennial hanno trovato molto tempo a disposizione e hanno utilizzato il loro controllo di stimolo per cercare di guadagnare un po ‘di soldi in borsa.

Tuttavia, no ci si poteva aspettare che la combinazione di Robinhood, investitori millennial e Reddit avrebbe contribuito a un trend di investimento che pochi vedevano arrivare. Gli hedge fund sono stati bruciati sulle loro posizioni corte a causa di enormi contrazioni in una serie di nomi fortemente allo scoperto.

In generale, tuttavia, gli analisti hanno sostenuto di andare contro le azioni Robinhood. Gli investitori millennial di solito cercano un istante piuttosto che concentrarsi sui fondamentali quando prendono una decisione.

Tuttavia, con la limatura della Securities and Exchange Commission, diversi miliardari stanno versando un molto capitale in alcune azioni Robinhood. Quindi, se esiti a premere il grilletto, ora hai qualche incentivo in più a investire i tuoi soldi in uno di questi veicoli.

Ecco sette titoli popolari e accattivanti su Robinhood:

  • Alphabet (NASDAQ: GOOG , NASDAQ: GOOGL )
  • Johnson and Johnson (NYSE: JNJ )
  • Mela (NASDAQ: AAPL )
  • Plug Power (NASDAQ: SPINA )
  • Facebook (NASDAQ: FB )
  • Afria (NASDAQ: APHA )
  • Palantir Technologies (NYSE: PLTR )

Alphabet

Reso di tre mesi: 17. 68%

Non sorprende che le azioni GOOGL siano le preferite sia dagli hedge fund sia dal pubblico di Robinhood. Non c’è letteralmente nulla nella nostra vita quotidiana che non venga influenzato dai prodotti Alphabet.

Nessuno ha bisogno di parlare delle azioni di Google. L’uso dei loro prodotti nella nostra vita quotidiana è immenso. La pandemia ha solo aumentato il loro utilizzo. Quindi, non sorprende che gli utenti di Robinhood ritengano che questo sia un ottimo posto dove mettere il loro capitale.

Anche gli hedge fund hanno aumentato i loro investimenti nel gigante di Internet nell’ultimo trimestre. Il terzo punto di gestione di Daniel Loeb ha aperto un 260, 000 – quota di partecipazione nella società madre di Google. La Viking Global di Ole Andreas Halvorsen ha avviato una partecipazione di circa il 3% nel terzo trimestre del 2020 e aumentato di oltre 427, 000 azioni nel quarto trimestre di 2020.

Essere così preferiti tra gli hedge fund non significa che non ci siano rischi. Google, insieme ad altri giganti della Big Tech, sono sempre nel radar del Congresso. Tuttavia, il conglomerato è diventato così grande che gli investitori non si preoccupano di sopportare le sfide normative.

Johnson e Johnson

Tre -mese di ritorno: 3. 46%

JNJ è principalmente nelle notizie in questi giorni a causa del suo vaccino. Sebbene il tasso di efficacia sia il più debole tra la maggior parte dei principali vaccini autorizzati per l’uso, il gigante farmaceutico è ancora in grado di fare molti soldi. Negli ultimi quattro trimestri, i dati Refinitiv mostrano che la multinazionale americana ha ripetutamente battuto le aspettative degli analisti.

Covid- 19 i vaccini saranno un vento favorevole a breve termine. Considerando che è l’azienda sanitaria più grande e diversificata del mondo, l’azienda continuerà a fare bene indipendentemente dalla situazione.

Le sue attività sono suddivise in tre categorie principali, farmaceutica, dispositivi medici e diagnostica e consumatore. La maggior parte dei ricavi deriva dalla vendita di gruppi di farmaci e dispositivi. A causa delle sue grandi dimensioni e delle partecipazioni aziendali diversificate, è stato un business performer costante e stabile per diversi anni.

Considerando tutto ciò, non sorprende che gli hedge fund e gli operatori JNJ interessante. A quest’ultimo, in particolare, piace interpretare le tendenze, Covid – 19 essere il meglio di questi esempi. Al momento della stesura di questo documento, le azioni del gigante farmaceutico vengono scambiate a 29. 5x prezzo per guadagni.

Apple

Rendimento a tre mesi: – 7,3%

Apple è un regalo che continua a dare. La più grande azienda tecnologica del mondo ha superato le aspettative 11 volte in scorso 12 trimestri. Guardando al futuro, la stima degli analisti di consenso tracciata da Refinitiv mostra che i ricavi dovrebbero crescere 21. 5% e 26. 7% fiscale 2021 e 2022.

Nella sua fiscalità 2021 nel primo trimestre, Apple ha registrato un fatturato record di $ 111. 4 miliardi, in aumento 21% dal periodo di un anno fa e guadagni trimestrali per azione diluita di $ 1. 68, su 35% e superando le aspettative di 19%. Il flusso di cassa operativo è stato di $ record 38. 8 miliardi e la società ha restituito oltre $ 30 miliardi durante il trimestre invece di raggiungere una posizione netta di liquidità neutra nel tempo.

a fondamentali così solidi, non sorprende che troverai AAPL nei portafogli di diversi importanti investitori. Il principale tra loro è il CEO Warren Buffett. Soprannominato “l’Oracolo di Omaha”, Buffett è uno dei più grandi tori di Apple, detiene circa 908 milioni di azioni Apple per un valore di circa $ 109 miliardi.

Plug Power

Reso a tre mesi: 3. 98%

Uno dei temi principali della presidenza di Joe Biden è l’energia pulita. Il presidente degli Stati Uniti non ha fatto mistero delle sue ambizioni di trasformare il paese in un gigante dell’energia pulita. Di conseguenza, diversi titoli di energia alternativa stanno andando molto bene nel mercato attuale. E il gioco dell’idrogeno PLUG non è diverso.

Recentemente, SK Group , il terzo conglomerato più grande della Corea del Sud, ha versato $ 1,5 miliardi in Plug Power per aumentare la sua impronta di idrogeno. L’iniziativa fa parte dell’obiettivo generale della Corea del Sud di raggiungere la neutralità del carbonio da parte di 2050. Separatamente, PLUG ha raccolto circa $ 1 miliardo di capitale. Quindi, l’azienda ha attirato molti soldi per finanziare le sue operazioni negli ultimi 12 mesi.

Insieme ai coetanei Bloom Energy (NYSE: ESSERE ) e FuelCell Energy (NASDAQ: FCEL ), la società di celle a combustibile a idrogeno domina questa sezione del mercato delle energie rinnovabili. Le entrate sono aumentate 34 4% nell’ultimo anno e guardando al futuro; le vendite dovrebbero aumentare 39. 1% e 114. 6%, per stime di consenso raccolte da Refinitiv.

Sebbene le azioni siano costose, l’analista di JP Morgan Paul Coster ha affermato che PLUG è il “migliore della categoria”.

Facebook

Reso a tre mesi: 9. 34%

Facebook è uno dei numerosi titoli tecnologici che hanno beneficiato immensamente della pandemia. Considerando la natura della crisi sanitaria, le persone si sono ritrovate bloccate a casa, portando a un enorme aumento dell’utilizzo di Facebook e Instagram. Negli ultimi tre mesi dello scorso anno, il gigante dei social media ha registrato EPS di $ 3. 88 per azione sui ricavi di $ 28. 07 miliardi contro $ 3. 22 per azione e $ 26. 44 miliardi previsti da Refinitiv.

Sebbene gli utenti mensili totali negli Stati Uniti e in Canada siano diminuiti in modo sequenziale, la base utenti totale di Facebook nelle sue app principali, Instagram , Messenger e WhatsApp, sono cresciuti a 3. 30 miliardi mensili da 3. 21 miliardi nel trimestre precedente.

Facebook ha riportato altre entrate di $ 885 milioni , che è aumentato 156% a partire dal 2019. Sebbene non sia una parte importante della torta complessiva, è ancora un segmento notevole ora a causa delle vendite di cuffie per realtà virtuale Oculus e dei dispositivi di chat video del Portale. A causa delle rigide istruzioni per restare a casa, l’utilizzo e le vendite di questi prodotti sono aumentati enormemente.

I dati di Stock Rover mostrano che questo è il terzo trimestre in cui il conglomerato tecnologico americano ha superato le aspettative una riga. Quindi, le azioni FB sono anche le preferite dai gestori di hedge fund. Charles Payson “Chase” Coleman III, un miliardario americano gestore e investitore di hedge fund, è un fan di lunga data dell’azienda. Il fondo di Coleman Tiger Global detiene ancora oltre 6,3 milioni di azioni nel titolo FB. Le azioni vengono negoziate a 25. 9 volte il prezzo a termine in avanti.

Aphria

Rendimento a tre mesi: 161. 85%

Proprio come le energie alternative, le azioni di marijuana stanno godendo un po ‘una rinascita ora che il presidente Joe Biden è in carica. L’ex presidente Donald Trump aveva una posizione più dura sulla legalizzazione federale. Di conseguenza, nel periodo precedente alla sua inaugurazione, le scorte di cannabis sono salite a grandi altezze. Certo, l’entusiasmo è diminuito un po ‘. La legalizzazione federale non è una cosa semplice. E ci sono diverse battaglie che devono ancora essere combattute al Congresso.

L’attività degli hedge fund è in aumento, però. E continuerà ad essere così per il prossimo futuro, considerando la mega-fusione tra Aphria e Tilray (NASDAQ: TLRY ). Durante il quarto trimestre, la Two Sigma Investments di David Siegel e John Overdeck ha aperto una posizione di 3. 35 milioni di azioni APHA. A causa dell’opportunità di arbitraggio della fusione, gli investitori e gli hedge fund continueranno ad aprire nuove posizioni man mano che il prezzo delle azioni aumenta nel periodo che precede la combinazione.

Una volta che ciò avviene, le azioni si raffredderà. Anche i trader Robinhood seguono questa tendenza. Ecco perché le azioni di marijuana come l’APHA spesso fanno parte delle loro azioni per comprare liste.

Palantir Technologies

Rendimento a tre mesi: – 2. 04%

La nostra scelta finale è un po ‘controversa. Il titolo PLTR ha generato molti titoli e la maggior parte di essi non riguarda le sue operazioni. L’analisi dei big data fondata da Peter Thiel ha una stretta relazione con le forze armate statunitensi e l’Immigration and Customs Enforcement (ICE). Non si adatta bene a diversi membri del Congresso.

Tuttavia, puramente da un punto di vista degli investimenti, consente all’azienda di accedere a flussi di cassa regolari e ricorrenti. Inoltre, i forti legami con l’establishment militare della nazione sono qualcosa che ogni appaltatore della difesa desidera.

Dal debutto tramite quotazione diretta, le azioni sono state in crisi. Considerando la sua lista di clienti, non mi stupisco del perché sia ​​così. Anche gli hedge fund concordano con questo sentimento. Terzo punto di Daniel Loeb , punto di Steven Cohen 72 Gestione delle risorse e Anchorage Capital Group hanno acquisito tutte le partecipazioni nella società lo scorso anno.