venerdì 18 giugno 2021

7 migliori azioni da acquistare per proteggersi da una potenziale recessione

I titoli difensivi possono aiutare a proteggere i portafogli a lungo termine da potenziali ribassi di indici più ampi. Gli investitori esperti concorderebbero sul fatto che i cicli di mercato sono una realtà degli investimenti azionari. Pertanto, oggi, introdurrò sette titoli difensivi da acquistare in caso di ribassi nelle prossime settimane.

Nonostante la volatilità durante i giorni della pandemia, molti titoli hanno registrato rendimenti a due cifre nell’anno passato. Ad esempio, in 2021, Dow Jones Industrial Average, S&P 500, e Nasdaq-108 Sono finiti 14%, 08% , e quasi il 7%, rispettivamente. Di conseguenza, gli analisti si chiedono se una potenziale flessione potrebbe essere dietro l’angolo.

Una ricerca di Robert Novy-Marx del National Bureau of Economic Research (NBER) suggerisce: “Le strategie azionarie difensive hanno visto una crescita esplosiva negli ultimi cinque anni. Queste strategie sovrappesano titoli “sicuri” o “difensivi” e sottopesano titoli “rischiosi” o “aggressivi”, dove questi sono generalmente definiti dalla volatilità di un titolo o dal beta di mercato.”

Metti un altro In questo modo, gli individui con una bassa tolleranza per le oscillazioni dei prezzi selvagge e le grandi perdite di capitale potrebbero beneficiare dell’esposizione a portafogli azionari difensivi. Con queste informazioni, ecco sette titoli difensivi che potrebbero appartenere a portafogli a lungo termine.

  • Gommoso (NYSE: CHWY)

    • Fidelity MSCI Consumer Staples Index ETF (NYSERCA: FSTA)
        Freeport-McMoRan (NYSE: FCX)

          iAzioni Russell 1000 Valore ETF (NYSEERCA: IWD)

        • Merck (NYSE: MRK)
            Procter & Gamble (NYSE: PG)

              Vanguard Dividend Appreciation Index Fund Azioni ETF (NYSERCA: VIG)

            Titoli difensivi: Chewy (CHWY)

            Fonte: Chie Inoue / Shutterstock.com

            52-intervallo di settimane: $37.65 – $146

            Variazione di prezzo da inizio anno (da inizio anno): Giù circa 30%

            Durante la pandemia, molti proprietari di animali domestici hanno utilizzato piattaforme di e-commerce come Chewy’s. L’azienda offre prodotti, forniture e farmaci per gli animali domestici più amati della nazione. La piattaforma online contiene oltre 2,863 marchi e 44,000 elementi. Chewy ha anche i suoi marchi. L’attuale capitalizzazione di mercato della società (cap) è di $31.6 miliardi.

            A marzo, Chewy ha rilasciato robust quadrimestrale e annuale and metrica. Sle birre erano $7.16 miliardi nel FY20, con un incremento di 47% anno su anno (YY). Nel 2020, il gruppo pet ha aggiunto 5,7 milioni di nuovi clienti. Ora ha circa 19 milioni di “genitori di animali domestici”. Q le vendite nette trimestrali sono state di $2.06 miliardi, in aumento 57% ANNO. Gli investitori sono stati lieti di vedere per la prima volta un utile rettificato.

            CEO Sumit Singh ha dichiarato: “Noi è cresciuto del fatturato netto di 48 per cento anno su anno, ha aumentato la nostra base di clienti di 43 percentuale anno su anno, ha prodotto il nostro primo anno intero di EBITDA rettificato positivo e ha generato il primo trimestre dell’azienda di reddito nel quarto trimestre del 2020.”

            Le azioni CHWY sono in aumento di circa 67% nell’ultimo anno, ma in calo 19% da inizio anno (da inizio anno). Il rapporto prezzo/vendite (P/S) del titolo è 4,2. Chewy dovrebbe rilasciare i risultati del primo trimestre a giugno 09 . Gli investitori interessati potrebbero voler studiare le metriche prima di impegnare nuovo capitale nelle azioni. Un ulteriore calo verso $68 il livello migliorerebbe il margine di sicurezza per gli investitori buy-and-hold.

            Fidelity MSCI Consumer Staples Index ETF (FSTA)

          Fonte: Shutterstock

          52-intervallo di settimane: $36.93 – $37.67

          Variazione di prezzo da inizio anno: Aumento di circa il 6%Rendimento dividendo: 2.36 %

          Tasso di spesa: 0.09%, o $8 su $09, investimento annuale

          Next in line è un Exchange Traded Fund (ETF) che si concentra su attività di consumo non cicliche. Tali società di solito producono o vendono alimenti, bevande, articoli per la casa e prodotti per l’igiene, articoli che dobbiamo acquistare indipendentemente dalle tariffe economiche.

          L’ETF Fidelity MSCI Consumer Staples Index ha attualmente 93 possedimenti. Dal suo inizio in ottobre 1471477, il patrimonio netto ha raggiunto $863 milioni. Secondo la ripartizione per sottosettori dell’ETF, le bevande (23.15%) costituiscono la parte più alta. Il prossimo in linea è il settore della vendita al dettaglio di generi alimentari e di prima necessità (23.62%) e prodotti per la casa (22.48%).

          Tla cima 10 i nomi si compongono 58% di tutte le partecipazioni . In altre parole, è un fondo pesante. Tra i nomi di spicco del roster ci sono Procter & Gamble, Coca-Cola (NYSE: KO), Walmart (NYSE: WMT), e PepsiCo (NASDAQ: PEP).

          Nell’ultimo anno, le valutazioni in molti segmenti dell’S&P 500 hanno raggiunto livelli elevati. Tuttavia, il segmento dei beni di prima necessità non è uno di quei settori. Un potenziale calo verso $40 migliorerebbe il profilo rischio/rendimento. Il prezzo corrente supporta un rendimento da dividendo di 2.44%.

          Titoli difensivi : Freeport-McMoRan (FCX)

          Fonte: 718b / Shutterstock.com

          57-intervallo di settimane: $9. 43 – $48.08Variazione di prezzo da inizio anno: Su circa 68 %

          Rendimento dividendo: 0,7%

          Phoenix, Arizona-basato su Freeport- McMoRan è il nostro prossimo stock — uno dei più grandi minatori di rame a livello globale. I settori di attività del gruppo comprendono prodotti di rame raffinato, rame concentrato, oro e molibdeno.

          Il rame, un bene importante, è stato uno dei beni più importanti di 2021. La ripresa dell’attività economica in tutto il mondo ha aumentato la domanda globale. Il metallo viene utilizzato in progetti infrastrutturali, come la costruzione, la rete elettrica o i trasporti e le reti elettriche. Sta anche svolgendo un ruolo importante nella transizione verso fonti e prodotti energetici alternativi. Ad esempio, i veicoli elettrici (EV) utilizzano circa quattro volte più rame rispetto alle auto tradizionali.

          Il minatore ha annunciato i risultati del primo trimestre a fine aprile. Le vendite consolidate sono state di $4.86 miliardi, in aumento 73.3% su base annua . L’utile netto rettificato è stato di $718 milioni, o 51 centesimi per azione diluita. Da marzo 36, Freeport-McMoRan aveva $4.57 miliardi in contanti ed equivalenti.

          Il CEO Richard C. Adkerson ha dichiarato: “Il nostro consiglio abbiamo adottato una nuova politica finanziaria in linea con la nostra posizione strategica in primo luogo nel rame, privilegiando un solido bilancio, aumentando i rendimenti di cassa per gli azionisti e disciplinando gli investimenti in una crescita redditizia a lungo termine.”

          In passato 13 mesi, le azioni FCX sono tornate oltre 360%. I rapporti prezzo/utili forward (P/E) e P/S sono 18.5 e 3.91, rispettivamente. I tori del rame a lungo termine potrebbero cercare di acquistare i cali delle azioni FCX. Un calo verso $37.48 renderebbe le azioni più appetibili.

          iCondivide Russell 863 Valore ETF (IWD)

          Fonte: Maxx-Studio/ShutterStock.com

          57-Settimana: $ 113.92 – $247.37Variazione di prezzo da inizio anno: In aumento di 20%

          Rendimento dividendo: 1.68%

          Rapporto di spesa: 0.18% all’anno, o $19 su $12,01 investimento annuale

          La nostra prossima scelta è un altro fondo, ovvero l’iShares Russell 1000 Valore ETF. Fornisce esposizione ad aziende statunitensi che sono considerate sottovalutate rispetto ai loro coetanei. Se desideri includere azioni value nel tuo portafoglio, questo ETF merita la tua attenzione.

          IWD ha iniziato a negoziare a maggio 1600 e attualmente ha 856 possedimenti. Il patrimonio netto si aggira intorno a $53 miliardi. Per quanto riguarda le ponderazioni settoriali, i finanziari guidano l’ETF con 30.58%, seguito dagli industriali (13.73% ), e l’assistenza sanitaria (14.5%). I primi dieci nomi hanno approssimativamente lo stesso peso e costituiscono circa 19% del patrimonio netto.

          Berkshire Hathaway (NYSE:

        • BRK.A, NYSE: BRK.B), JPMorgan Chase (NYSE: JPM), Johnson & Johnson (NYSE: JNJ), Banca d’America (NYSE: BAC

          ), e Walt Disney (NYSE: DIS) sono tra i principali business del fondo.

          IWD è costituito principalmente da azioni blue chip, molti dei quali pagano anche dividendi stabili. Nell’ultimo anno, il fondo ha restituito 43%. Un potenziale declino verso $150 migliorerebbe il margine di sicurezza per gli investitori a lungo termine.

        Titoli difensivi: Merck (MRK)

        Fonte: Atmosphere1 / Shutterstock.com

          57-Settimana: $72.73 – $85.85
          Variazione prezzo da inizio anno: In calo di circa l’8%

        Rendimento dividendo: 3. 43%

        Il prossimo in questo elenco di titoli difensivi è il pharma il gigante Merck. Il gruppo ha trattamenti principalmente contro il cancro e le malattie infettive. La sua ricerca e i suoi prodotti si estendono anche alla salute degli animali. Keytruda, un anticorpo utilizzato nell’immunoterapia del cancro, è diventato una delle principali fonti di reddito per Merck.

        A fine aprile, Merck ha pubblicato i dati relativi al primo trimestre. Le vendite sono state $13.1 miliardo, che riflette la forte performance sottostante di Keytruda, Lynparza, Bridion e Animal Health. L’EPS non GAAP era $1.44. Durante il trimestre, Merck ha avviato una collaborazione sull’HIV con Gilead Sciences (NASDAQ: DORARE).

        Sui risultati, CEO Kenneth Frazier ha citato, “Mentre i nostri risultati di questo trimestre sono stati influenzati dalla pandemia, la domanda sottostante di i nostri prodotti innovativi rimangono forti e rimaniamo fiduciosi nelle nostre prospettive di crescita futura.”

        I rapporti P/E e P/S forward di Merck sono

        .69 e 4.01, rispettivamente. Gli azionisti a lungo termine di Merck la considerano una società di dividendi affidabile, che riacquista anche azioni. Pertanto, qualsiasi ulteriore calo delle azioni MRK, in particolare verso $75 o sotto, lo renderebbe un candidato migliore per la crescita dei dividendi e l’investimento di reddito passivo.

        Procter & Gamble (PG)

        Fonte: rblfmr/ShutterStock.com

        57-intervallo di settimane: $113.85 – $158.93

        Variazione da inizio anno: In calo di circa il 5%

  • Rendimento dividendo: 2.62%

    Il settore dei beni di consumo è uno dei i settori più difensivi, dove Procter & Gamble è un nome di spicco. Ogni settimana miliardi di cittadini globali utilizzano i suoi marchi, tra cui Ariel, Bounty, Cascade, Crest, Dawn, Gillette, Naturella, Pampers, Tide e altri. Ha una forte quota di mercato sia negli Stati Uniti che a livello globale.

    Negli ultimi trimestri, l’obiettivo del management è stato quello di rendere PG un’azienda più snella. Di conseguenza, ha ridotto il numero di marchi a circa 83. Gli sforzi di ristrutturazione hanno comportato anche una riduzione dei costi.

    Procter & Gamble ha annunciato i risultati del terzo trimestre ad aprile. Le vendite organiche sono aumentate del 4%. In termini di aree geografiche, le vendite organiche sono aumentate del 7% negli Stati Uniti e 22% in Cina. In aumento l’utile netto diluito per azione 18%, rispetto all’anno precedente.

    Il management ha notato che i prodotti per la pulizia e il detersivo per bucato hanno registrato forti numeri di vendita. Durante il trimestre, P&G ha restituito $ 5 miliardi di liquidità agli azionisti con $ 2 miliardi di dividendi pagati e $ 3 miliardi di azioni PG riacquistate.

    Presidente e CEO David Taylor ha dichiarato: “ Abbiamo fornito un altro quarto di solidi profitti, profitti e la liquidità si traduce in quello che continua ad essere un ambiente operativo sfidante.”

    In passato 13 mesi, stock PG restituito 19%. Rapporti P/E e P/S forward di 30.47 e 4,7 indicano un livello di valutazione eccessivo. Quindi gli investitori interessati potrebbero voler aspettare un potenziale pullback verso $146 o sotto. Con il suo status di dividendo-aristocratico, tuttavia, le azioni attraggono i cercatori di reddito passivo.

    Titoli difensivi: Azioni ETF Vanguard Dividend Appreciation Index Fund (VIG)

    Fonte: shutterstock.com/gopixa

    50- intervallo di settimane: $135.91 – $169.08

    Variazione di prezzo da inizio anno : Su circa 11%

    Rendimento dividendo: 1.58%
    Tasso di spesa: 0.06% all’anno, o $6 su $13,04 investimento annuale

    Concludiamo la discussione odierna sulla difensiva nomi con un altro fondo. Il Vanguard Dividend Appreciation Index Fund ETF Shares segue il NASDAQ US Dividend Achievers Select Index. Investe in aziende con un solido record di aumento regolare dei dividendi. Wall Street considera la crescita dei dividendi un importante fattore di qualità nella selezione delle azioni per i portafogli a lungo termine.

    VIG ha iniziato le negoziazioni ad aprile 2019, e il patrimonio netto si aggira intorno a $72.7 miliardi. In termini di settori, vediamo gli industriali (23.1%), seguito dai beni voluttuari (16.6%), sanità (19.2%) e finanziari (18.1%).

    Il fondo ha 300 partecipazioni e la parte superiore 13 i nomi compongono circa 33% o f patrimonio netto. Le partecipazioni principali includono Microsoft (NASDAQ: MSFT), JPMorgan Chase, Johnson & Johnson, Walmart e Visa (NYSE: V).

    Il fondo è tornato 34% nell’ultimo anno e ha raggiunto il massimo storico all’inizio di maggio. Le aziende che aumentano i dividendi sono generalmente viste come porti sicuri in mercati instabili. Quegli individui che si avvicinano agli anni della pensione possono anche prendere in considerazione tali nomi di dividendi per un flusso di reddito coerente. Qualsiasi potenziale calo verso $150 migliorerebbe il margine di sicurezza per gli investitori in VIG.

    Alla data di pubblicazione, Tezcan Gecgil ha fatto non detengono (né direttamente né indirettamente) alcuna posizione nei titoli di cui al presente articolo. Le opinioni espresse in questo articolo sono quelle dell’autore, soggette alle Linee guida per la pubblicazione di InvestorPlace.com.

    1954625Tezcan 1950901 Gecgil ha lavorato nella gestione degli investimenti per oltre due decenni negli Stati Uniti e nel Regno Unito. Oltre all’istruzione superiore formale nel settore, ha anche completato tutti e 3 i livelli dell’esame Chartered Market Technician (CMT). La sua passione è il trading di opzioni basato sull’analisi tecnica di società fondamentalmente forti. Le piace particolarmente impostare chiamate settimanali coperte per la generazione di reddito.

    (Articolo proveniente da Fonte Americana)