sabato 06 marzo 2021

Acne: come attaccarlo nel modo giusto

Dai brutti giorni per i capelli ai fallimenti della moda, ci sono tutti i tipi di cose che possono avere un impatto sconvolgente su qualsiasi immagine accuratamente realizzata, ma poche cose possono causare un tale colpo a la tua fiducia come l’acne.

L’acne è una condizione dermatologica che colpisce quasi tutti in una fase della loro vita. In effetti, secondo il NHS, colpisce un sorprendente 95% di persone di età compresa tra 11 e 30.

Naturalmente, anche se questo potrebbe essere il caso, non tutti sperimentano gli stessi livelli di acne, con alcuni che soffrono di focolai ben peggiori di altri. In questi casi, spesso è molto più difficile da gestire e trattare e può sembrare una lotta in salita che cerca di tenerla sotto controllo.

Se hai mai avuto l’acne tu stesso, allora questo potrebbe suona familiare, e se di tanto in tanto hai ancora a che fare con la condizione nonostante abbia provato tutte le lozioni, pozioni e consigli sullo stile di vita disponibili, allora tanto più.

Purtroppo, non esiste un rimedio unico per l’acne, ma potrebbe sorprenderti apprendere che il tuo approccio ai trattamenti per l’acne potrebbe essere il problema. Con una tale pletora di consigli là fuori, può essere difficile determinare quale funzionerà per te, quindi se non hai avuto fortuna fino ad ora, allora potrebbe essere il momento di mescolare un po ‘le cose.

Se sei ansioso di trovare finalmente un modo efficace per attaccare la tua acne e ritrovare anche la tua sicurezza, allora continua a leggere, perché ecco tutto ciò che devi sapere per sopravvivere a giorni di pelle cattiva.

L’acne, nota anche come acne vulgaris, è una malattia della pelle a lungo termine che si manifesta quando le cellule morte della pelle e l’olio dalla pelle ostruisce i follicoli piliferi

Lavare frequentemente la pelle colpita non aiuta

Contrariamente alla credenza popolare, l’acne non è il risultato di una scarsa igiene del viso e nemmeno lavarsi di più il viso è la soluzione. Infatti, un lavaggio eccessivo può esacerbare il problema e peggiorare le cose, irritando la pelle e privandola dei suoi oli naturali. E mentre è vero che l’eccessiva produzione di sebo gioca un ruolo nei focolai di acne, rimuovere gli oli naturali della tua pelle è una ricetta per il disastro, poiché ciò causerà solo una sovracompensazione producendo di più.

Invece, attenersi a un regime di igiene quotidiana “normale”. Usa un sapone o un detergente delicato per il viso e acqua tiepida sulla pelle colpita dall’acne. Non cercare di usare acqua fredda ghiacciata o bollente sulla pelle affetta da acne, peggiorerà solo le cose! Quindi, la lezione qui è la semplicità, e meno è sempre di più.

Attacca le diverse cause dell’acne

Gli sfoghi di acne non si limitano solo al viso e possono verificarsi anche sulla schiena o sul petto. Le ragioni sono varie, ma è importante arrivare alla causa principale, poiché solo così puoi trattare efficacemente il problema.

Ad esempio, l’acne può verificarsi su qualsiasi parte del corpo a causa di allergie e intolleranze alimentari: glutine e latticini sono tra i più comuni. Può anche essere dovuto a fattori come i cambiamenti ormonali nel corpo o i farmaci assunti per altre condizioni mediche.

Se la causa è interna, come la dieta, i trattamenti topici su l’area interessata non sarà sufficiente per aiutare, e allo stesso modo, cambiare le cose all’interno potrebbe non essere sufficiente per fare il trucco se la causa è esterna, ad esempio, un’infezione batterica.

Se se vuoi ridurre significativamente il tuo livello di acne e potenzialmente fermare gli sfoghi ricorrenti, devi attaccare tutte le possibili cause dell’acne, piuttosto che una sola. Ecco alcuni modi in cui puoi farlo.

Diversi studi suggeriscono che seguire una dieta sana può aiutare a prevenire e curare l’acne

Dieta

Studi scientifici hanno dimostrato che mangiare eccessivamente quantità di cibi ricchi di carboidrati possono causare sfoghi estremi di acne. Vale la pena esaminare ciò che si mangia e ridurre l’assunzione di carboidrati per ridurre l’acne. Lo stesso, come accennato in precedenza, si può dire per i latticini e il glutine, quindi prova una dieta di eliminazione prima di reintrodurre gradualmente gli alimenti in modo da poter capire se qualcuno sta avendo un effetto.

Ormoni

Quando gli adolescenti attraversano la pubertà, sperimenteranno quasi sempre un certo livello di acne, e questo è dovuto ai cambiamenti ormonali nei loro corpi. Per molti giovani, l’acne ormonale diminuirà e persino scomparirà del tutto man mano che diventano adolescenti e giovani adulti.

Tuttavia, alcuni adulti, in particolare le donne, possono avere livelli aumentati di alcuni ormoni (androgeni) che causano il sebaceo. ghiandole per ingrandire e aumentare la produzione di sebo. Di conseguenza, l’olio in eccesso sulla pelle e le cellule morte della pelle possono bloccare i pori della pelle e causare l’acne. Per scoprire se questo è il caso, consultare il medico per gli esami del sangue. Potrebbero essere in grado di consigliare alcuni trattamenti medici per affrontare il problema, come la pillola o altri contraccettivi, anche se tieni presente che possono avere altri effetti collaterali indesiderati.

Farmaci

A proposito di effetti collaterali, la sfortunata verità è che i farmaci occidentali per l’acne possono anche venire con numerosi effetti collaterali. Ancora peggio, l’acne può effettivamente essere il risultato di effetti collaterali di altri farmaci che stai già assumendo, quindi è saggio indagare ulteriormente e parlare con il tuo medico di famiglia se nient’altro sembra aiutare.

Farmaco che contiene corticosteroidi, testosterone o litio può aumentare l’intensità degli sfoghi di acne, ma la buona notizia è che spesso sono disponibili trattamenti alternativi.

Si pensa che l’acqua potabile prevenga principalmente l’acne promuovendo una corretta idratazione della pelle

Rivolgiti alla natura per chiedere aiuto

Sebbene sia sempre saggio consultare il proprio medico per un consiglio sul trattamento dell’acne, i farmaci e i trattamenti topici medicati sono non è la tua unica scelta.

Molte persone che si trovano ad avere problemi di acne sono comprensibilmente riluttanti a usare tali prodotti per curare la loro acne, e la buona notizia è che ci sono molti efficaci naturali rimedi là fuori che possono offrire risultati reali da soli.

L’olio di CBD, ad esempio, è un modo facile e promettente per aiutare a curare gli sfoghi di acne. Studi scientifici hanno dimostrato che è efficace a causa del modo in cui il CBD interagisce con il sistema immunitario del corpo, con conseguente minore produzione di sebo.

Le carenze di vitamine e minerali nel tuo corpo sono altre cause comuni di acne sblocchi e non richiedono intervento medico per il trattamento.

Lo zinco, in particolare, ha dimostrato di svolgere un ruolo essenziale nel trattamento dell’acne grave e infiammatoria. Studi scientifici hanno confermato che chi soffre di acne ha bassi livelli di zinco rispetto alle persone con pelle chiara, quindi un integratore di zinco da banco della farmacia locale o del negozio di alimenti naturali potrebbe essere tutto ciò di cui hai bisogno per correggere la situazione. Puoi anche provare ad aggiungere più cibi ricchi di zinco, come carne, crostacei e legumi, alla tua dieta.

Qualunque sia la causa della tua acne, idratare delicatamente la zona interessata con aloe vera è sempre una mossa saggia. L’aloe vera contiene acido salicilico e zolfo, due ingredienti efficaci nel trattamento dell’acne, e aiuta a calmare e lenire la pelle per minimizzare gli arrossamenti.

L’olio di CBD può aiutare a ridurre vari tipi di acne grazie alla sua capacità di regolare il modo in cui il corpo crea sebo

Riduci al minimo l’aggravamento

Come accennato in precedenza, nessuna ricerca ha dimostrato che l’acne sia il risultato di un cattivo regime di igiene personale, ma ci sono prove che l’accumulo di cellule morte, sporco e batteri sulle cose che toccano la pelle può aggravare la condizione.

Esempi di tali articoli includono vestiti, federe, sciarpe e cappelli, nonché telefoni cellulari. Ha senso lavare regolarmente i vestiti e la biancheria da letto per affrontare le cose che possono causare focolai di acne. Alcune persone consigliano di cambiare le lenzuola ogni settimana e le federe due volte a settimana. Anche il tuo cellulare dovrebbe essere pulito settimanalmente con un disinfettante delicato e non tossico, per mantenerlo privo di germi.

Potresti voler investire in detersivo o liquido adatto per pelli sensibili come alcuni prodotti possono aggravare i focolai di acne.

Considerazioni finali

L’acne è una condizione medica che colpisce la maggior parte delle persone a qualche fase della loro vita, e oltre ad essere sgradevole e talvolta doloroso, può anche danneggiare la fiducia in se stessi di una persona, ma la buona notizia è che non devi conviverci.

Anche se non esiste una “cura” per l’acne, la buona notizia è che puoi tenerla sotto controllo e, in molti casi, prevenire focolai ricorrenti adottando un approccio mirato al trattamento.

Il tuo medico di famiglia o la farmacia locale può darti consigli sui prodotti che puoi provare, ma la cosa migliore che puoi fare per una pelle dall’aspetto sano a lungo termine è arrivare alla causa principale, poiché da qui sarai sulla buona strada per il successo.