domenica 28 novembre 2021

Activia e Danone insieme per aiutare le donne che hanno perso il lavoro

Sonia Malaspina, HR Director di Danone in Italia e Grecia, in occasione del lancio di Act4Change, un programma che mira a supportare attivamente le donne colpite dalla crisi fino alla perdita del lavoro a causa della pandemia parla del progetto creato dall’unione tra Activia e Danone: “Stiamo lavorando insieme per aiutare le donne che hanno perso il lavoro in Italia a causa della pandemia. Questo è Act4Change, un progetto ambizioso che parte da dentro, con quanto abbiamo fatto in azienda negli ultimi dieci anni, sostenendo e credendo nel valore femminile e investendo sulle donne in termini di formazione e sviluppo”.

Sul sito di Activia sulla pagina dedicata al. progetto si legge: “SOSTENIAMO INSIEME IL VALORE DELLE DONNE: Da sempre ci prendiamo cura del benessere delle donne a partire da dentro, e adesso più che mai hanno bisogno del nostro supporto. Nell’ultimo anno su 4 posti di lavoro persi, 3 sono di donne. Questo ha causato un effetto negativo sul loro benessere e su quello della società: per questo abbiamo deciso di agire creando il movimento ACT4CHANGE. La nostra missione è questa: vogliamo dare voce al valore di ogni donna nel mondo del lavoro. Activia offrirà un programma concreto per far emergere il valore che ciascuna donna porta dentro di sé, verso un impatto sociale ed economico per tutti. ACT4CHANGE  invita le donne della tua rete a beneficiare di questa opportunità. Perché il cambiamento si costruisce insieme.”

Così Danone, quindi, dà priorità a temi sociali come la parità di genere. Continua cosi Sonia Malaspina: “Del 100% delle promozioni il 70% nel 2020 è andato ad una donna e il 20% a una donna rientrata dal congedo di maternità. Abbiamo azzerato il pay gap e con questi dati positivi siamo convinti di poter cambiare la narrazione negativa sull’occupazione femminile in Italia. Bisogna iniziare e penso che questo sia un piccolo grande inizio”.