martedì 30 novembre 2021

Ad Arcore il Parco dell’Acqua per le sfide del cambiamento climatico

Con i continui cambiamenti climatici,  il problema delle piogge e degli allagamenti, diventa sempre più impattante. In Italia nasce un parco green ubicato ad Arcore, in provincia di Monza

Il Parco dell’Acqua vede la realizzazione di una soluzione antiallagamento in vero spirito green. Il Parco é stato realizzato in soli nove mesi da BrianzAcque con l’aiuto della Regione Lombardia.

Il Parco dell’Acqua non é un semplice parco, ma un grande giardino urbano che oltre a proporre una soluzione per  le criticità legate alla pioggia, offre un’occasione di svago o relax. Il parco green, a pochi passi dal centro, ospita un bacino di raccolta delle acque piovane, che permette di accumulare fino a 14mila metri cubi di acqua. Quando non ci sono le piogge é versatile e diventa un prato verde su cui passeggiare, ma che in caso di pioggia si trasforma in un piccolo specchio d’acqua.

Ha fatto i suoi primi passi nel 2015,  e ora ad Arcore,  ha superato brillantemente due prove: una a inizio ottobre e l’altra un paio di settimane fa. Lo specchio d’acqua si è riempito per il 70%, e attorno al bacino sono stati ricavati percorsi pedonali e ciclabili, aree per il pic-nic e spazi per i più piccoli, per giocare e conoscere meglio la natura e i suoi segreti. Per gli adulti  sono stati creati  degli orti comuni, irrigati grazie a dei canali d’acqua piovana, un altro esempio di gestione sostenibile della risorsa idrica.

Il Parco dell’Acqua di Arcore é una risposta di Rigenerazione green contro le sfide del clima, una specie di oasi dedicata all’oro blu e alla sua gestione e che regala ai cittadini un nuovo polmone verde. L’idea del Parco si moltiplicherà in tutta la Brianza, dove strutture simili sono già in via di sviluppo: Un’idea per aiutare l’ambiente ad affrontare i cambiamenti del clima.