mercoledì 14 aprile 2021

Addio a Cardboard VR, Google ha deciso di cestinare il progetto

Sette anni dopo la sua eccitante uscita ne 2014, Google ha ufficialmente accantonato il progetto dei suoi economici occhiali Cardboard VR.

La nascita e la morte di Google Cardboard fungono da fermalibri per la tendenza della realtà virtuale per smartphone, che è lentamente soffocata dalla popolarità di auricolari standalone economici come Oculus Quest e, naturalmente, dal crescente interesse di Google per lo sviluppo di app per la realtà virtuale.

I fan di Cardboard non sono sorpresi di vedere il dispositivo andare. In effetti, sono sorpresi che Google abbia venduto il dispositivo per così tanto tempo. Google ha ufficialmente terminato lo sviluppo di Cardboard e interrotto il suo auricolare Daydream premium in 2019, scegliendo di rendere open source il suo software VR per il bene di fan irriducibili. Negli ultimi mesi, la società ha abbandonato e reso open source la maggior parte delle sue applicazioni VR su vasta scala, segnalando il suo disinteresse per qualsiasi Applicazioni VR, non solo VR per smartphone economici.

Non vendiamo più Google Cardboard sul Google Store. Continueremo ad aiutare la comunità a creare nuove esperienze attraverso il nostro progetto open source Cardboard.

Ovviamente, la conoscenza di Google sulla realtà virtuale non andrà sprecata. L’azienda è profondamente interessata alle applicazioni AR e di realtà mista, utilizzando AR in Maps, l’app Google Arts and Culture e persino la Ricerca Google.

E sebbene gli auricolari VR di Google appartengano al passato, puoi ancora goderti alcune applicazioni VR per smartphone con un auricolare di terze parti. Assicurati solo che il tuo telefono entri effettivamente in un auricolare prima di acquistarlo: gli smartphone sono diventati molto più grandi da quando la VR per smartphone è diventata una tendenza in 2014.

Fonte: Google tramite Engadget