domenica 13 giugno 2021

Anche il resto di Italia verso il bianco, gli ultimi dati registrati in alcune regioni

Veneto, Liguria, Abruzzo e Liguria verso la zona bianca. I dati che arrivano sono confortanti ed anche il resto d’Italia sembra intravedere la luce. Infezioni, ricoveri e decessi sono diminuiti.

Ad esempio, secondo il bollettino regionale, oggi 4 giugno, sono 52 i casi di contagio da coronavirus in Basilicata. Fino a ieri si registrava un solo decesso. Ieri sono state effettuate 4.922 vaccinazioni. Finora 219.845 residenti in Lucania hanno ricevuto la prima dose del vaccino (39,7 per cento) e 124.790 persone hanno ricevuto anche la seconda dose (22,6 per cento).

In Puglia sono stati invece rilevati 196 casi positivi, 9 decessi e si registra un boom di guarigioni. Dei 2.931 test eseguiti ieri, sono stati registrati 44 nuovi contagi. Attualmente i casi positivi sono 20.248, mentre ieri erano 21.177 (-929).

In Sardegna sono 48 i nuovi casi di Coronavirus accertati nelle ultime 24 ore: 3 i decessi e 1.870 i test in più eseguiti. In ospedale restano 122 pazienti (-5), 13 (-1) in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 12.387 e i guariti in più 77.

In Veneto sono 121 i contagi da coronavirus. Da ieri ci sono stati 5 decessi. In 28 720 test solo lo 0,42% è risultato positivo. In Toscana oggi sono stati segnalati 133 nuovi casi di Covid-19.  Sono stati eseguiti 17.521 test. Il tasso dei nuovi positivi è dello 0,76%. Nelle Marche sono stati dichiarati oggi 71 contagi da coronavirus (5 in provincia di Macerata, 8 in provincia di Ancona, 26 in provincia di Pesaro-Urbino, 5 in provincia di Fermo, 22 in provincia di Ascoli Piceno e 5 fuori regione.

In Valle d’Aosta sono stati segnalati 5 nuovi casi di Covid 19, portando il numero totale delle persone colpite dal virus dall’inizio dell’epidemia a 11.616. Zero morti. Il dato è contenuto nel bollettino sanitario regionale, secondo il quale gli attuali risultati positivi sono 167, 15 rispetto a ieri, di cui cinque ricoverati e 162 in isolamento domiciliare, senza alcun paziente ricoverato in terapia intensiva. Il numero di persone guarite è in continuo aumento.  Ad oggi sono stati eseguiti 131.054 test.