Entra in contatto con noi

Mercati americani

Ancora un mercato ribassista: aspettati un fondo e una grande ripresa nel 2023

Pubblicato

il

DNY59

Come sto andando finora?

Nel giugno 2022 ho pubblicato un articolo intitolato “Benvenuto in un mercato ribassista: aspettati un altro calo del 10%.”, che implicava un obiettivo di 3400 sull’S&P 500 (SP500) (SPIARE). Guardando la sezione dei commenti di quell’articolo, c’era una divisione abbastanza uniforme a 3 vie tra coloro che erano d’accordo con il mio obiettivo, coloro che pensavano che il mercato avesse toccato il fondo già a giugno e coloro che pensavano che fosse possibile un fondo molto più basso.

Delos Gioielli
Delos Gioielli

Finora, l’unico gruppo che può essere smentito è il gruppo di correzione rapida, poiché l’S&P ha toccato il fondo a 3577 il 12/10/22. Il mio obiettivo di 3400 non è stato ancora raggiunto, ma sembra che debba aggiornarlo per essere più in linea con il gruppo dei grandi orsi. Da giugno, abbiamo assistito a un degrado di circa il 10%. S&P 500 come stima degli utili riportati, da $ 200 fino a $ 181 attualmente. (Un promemoria: utilizzo come guadagni dichiarati, mentre molti analisti utilizzano la stima degli utili operativi più elevati.) Inoltre, il tasso del Tesoro a 10 anni è più alto di quanto non fosse a giugno, anche dopo il suo calo più recente. La stima del valore equo risultante dal mio modello di guadagni semplici è 2935. Vedere l’articolo di giugno per maggiori dettagli sul modello.

Foglio di calcolo dell’autore

Un’altra motivazione per un ulteriore dolore in vista deriva dall’osservazione dei modelli storici del mercato ribassista. Come ho accennato a giugno, negli ultimi 50 anni ci sono stati due tipi di mercati ribassisti: quelli che durano pochi mesi e perdono circa il 20% e quelli che sono più lunghi e più profondi. Con il minimo di ottobre, l’attuale orso è ora più lungo di qualsiasi mercato ribassista di tipo correttivo. Il calo del 25,4% fino a quel momento è anche superiore a qualsiasi orso di tipo correttivo, ad eccezione dei crolli del 1987 e del 2020.

Advertisement

Osservando i mercati ribassisti più lunghi, vediamo che un anno dopo, la maggior parte è scesa di circa il 20%. Tre su quattro di questi hanno subito forti cali dopo questo punto prima che l’orso fosse finalmente finito.

Foglio di calcolo dell’autore

In tutti e tre questi casi, c’è stato un evento “cigno nero” che si potrebbe incolpare per la capitolazione finale. Nel 1973-74 fu il Watergate, nel 2000-02 fu la corsa alla guerra in Iraq, e nel 2007-09 fu il fallimento di Lehman. I cigni neri sono per definizione impossibili da prevedere. Tuttavia, forse il prossimo anno accadrà qualcosa relativo alla Russia o al covid. Forse no – potrebbe essere qualcosa di completamente diverso, o semplicemente Mr. Market che fa i capricci per l’ultimo aumento dei tassi.

La mia stima del 2935 sarebbe un calo del 39% rispetto al massimo storico raggiunto all’inizio del 2022. Questo è meno dei tre finali del mercato degli orsi del cigno nero, ma comunque più di qualsiasi breve correzione.

Advertisement

Non combattere la Fed, potrebbero presto unirsi a te

L’ultimo proiezione della Federal Reserve prevede un tasso sui Fed Funds compreso tra il 5,00% e il 5,25% alla fine del 2023. 10 membri del FOMC hanno previsto questo intervallo, 7 hanno previsto tassi più alti e 2 hanno previsto un calo di 25 punti base. Il mercato, come rappresentato dal Osservatorio della Fed CME strumento, vede il tasso più probabile sui Fed Funds nell’intervallo 4,75% – 5,00% a partire da maggio 2023 e rimanendo lì per 6 mesi prima di scendere di 25 punti base a novembre. Lo strumento mostra quasi una probabilità del 50% di un ulteriore taglio dei tassi di 25 pb nel dicembre 2023.

Osservatorio della Fed CME

Vedo buone possibilità che il mercato tocchi il minimo nel secondo trimestre quando diventa chiaro che la Fed si attiene al suo piano. Successivamente, potrebbe esserci un po’ di sollievo una volta che la Fed lascerà i tassi invariati in una riunione. Nel corso dell’anno, dovremmo vedere ancora più sollievo se la Fed cambia tono e inizia a guidare verso tagli dei tassi in arrivo. Questo non è fuori discussione se vediamo la mia attesa collera del mercato combinata con ulteriori segnali di allentamento dell’inflazione, che si stanno già manifestando nelle materie prime e nell’edilizia abitativa, per non parlare della deflazione dei prezzi delle attività finanziarie che abbiamo già avuto quest’anno.

Il mio obiettivo di fine anno 2023: 3940

Permettetemi innanzitutto di dire che sono d’accordo con Jim Sloan, che ha osservato che “Le previsioni annuali sono solitamente inutili”. I rischi di eventi del cigno nero come quelli sopra menzionati potrebbero far deragliare una previsione. D’altra parte, l’inafferrabile atterraggio morbido potrebbe ancora essere raggiunto, e forse il fondo è stato raggiunto nell’ottobre 2022. Oppure, le mie ipotesi fondamentali potrebbero essere perfette, ma il mio tempismo potrebbe essere sbagliato. Mr. Market lavora sulla sua scala temporale non correlata all’anno solare. Solo pochi mesi di pausa in entrambe le direzioni potrebbero portare a un risultato di fine anno diverso.

Advertisement

Tuttavia, le previsioni annuali sono popolari in questo periodo dell’anno e forniscono una base da cui partire quando si pensa a cosa potrebbe andare diversamente. Tornando al mio semplice modello di valutazione, devo solo indovinare il livello degli utili e il tasso di interesse privo di rischio. Per il numero degli utili, andrò con $ 203,75 come riportato, che è la stima dal basso verso l’alto per il 2023 dell’analista di S&P Howard Silverblatt. (Il foglio di calcolo con questi dati si trova sul sito web di S&P.) Una cosa che potrebbe sorprenderti è che è superiore alla stima del 2022. Se osservi i numeri trimestrali, vediamo che gli utili riportati hanno toccato il fondo nel 2° trimestre 2022 se le stime future sono corrette. Ancora una volta, questi sono numeri dal basso verso l’alto che guardano a tutte le singole società nell’indice, non alcune previsioni macro dall’alto verso il basso. Forse il I numeri del PIL ci ha davvero detto che abbiamo avuto una recessione nella prima metà del 2022 e ora siamo in ripresa con il risultato positivo del 3° trimestre. Tuttavia, potrebbe volerci del tempo prima che il mercato ci creda, motivo per cui penso che il dump a 2935 sia ancora possibile nella prima metà dell’anno.

Per il tasso privo di rischio, presumo un calo di 100 punti base nel Treasury a 10 anni rispetto ai livelli attuali, ovvero il 2,67% alla fine del 2023. Ciò non è in linea con i cicli storici dei tassi, in cui il tasso a 10 anni picchi davanti al tasso dei Fed Funds. Questo tasso corrisponde a un giusto P/E di 19,3 basato sul mio modello di valutazione. Inserendo questi numeri, ottengo una stima del fair value di 3941 alla fine del 2023, che arrotonderò a 3940.

Foglio di calcolo dell’autore

Questa previsione è un aumento del 2,7% rispetto ai livelli attuali e un aumento del 34% rispetto alla possibile stima minima di 2935.

Advertisement

Conclusione

Il mercato è andato per lo più lateralmente dal mio articolo di giugno, con un paio di cicli al rialzo e al ribasso all’interno della tendenza più ampia. Questo è come avevo previsto e in linea con il secondo semestre di molti storici mercati orso lunghi. Ora siamo vicini a quel punto di flesso in cui in passato si è verificata una grande gamba inferiore. In qualità di investitore a lungo termine, non sto facendo grandi mosse temporali, anche se di recente ho venduto circa il 7% del mio portafoglio per finanziare un affare immobiliare. Ho intenzione di coprirne circa i 2/3 quando venderò la mia residenza esistente. Dato il mercato immobiliare, se la mia previsione è corretta, dovrei essere in grado di riacquistare azioni al ribasso in un paio di mesi.

Un avvertimento sulla fine dei lunghi mercati ribassisti è che ci sono pochi posti dove nascondersi durante la capitolazione finale. Anche i nomi di valore che hanno retto bene probabilmente scenderanno. Anche se quest’anno sono personalmente in vantaggio rispetto all’S&P di quasi 12 punti percentuali grazie al mio focus sul valore, i prossimi mesi potrebbero finalmente essere il momento di impiegare liquidità in azioni di crescita. Ciò che scende di più di solito rimbalza di più. Come per tutte le previsioni di mercato, la parte difficile è la tempistica.

Questo articolo è stato scritto da

Sono un ingegnere chimico di formazione e ho un MBA con specializzazione in Finance and Operations Management. Sono andato in pensione presto dopo 22 anni nel settore energetico con ruoli in ingegneria, pianificazione e analisi finanziaria. Gestisco il mio portafoglio dal 1998 e ho raggiunto il mio obiettivo di eguagliare il rendimento dell’S+P 500 a lungo termine con una minore volatilità e un rendimento del reddito più elevato. Ho intenzione di concentrare la mia scrittura sulle posizioni che detengo già o che sto pensando di cambiare, tuttavia la mia propensione è verso la detenzione a lungo termine a meno che non ci sia un motivo molto convincente per vendere.

Advertisement

Divulgazione: Non deteniamo/non deteniamo posizioni su azioni, opzioni o derivati ​​simili in nessuna delle società menzionate e non prevediamo di aprire posizioni di questo tipo entro le prossime 72 ore. Ho scritto io stesso questo articolo ed esprime le mie opinioni. Non ricevo compenso per questo (tranne che da Seeking Alpha). Non ho rapporti d’affari con nessuna società le cui azioni sono menzionate in questo articolo.

Advertisement

Trending