sabato 02 luglio 2022

Assegno per congedo matrimoniale a pagamento diretto dell’INPS.

 Matrimonio e lavoro: informiamoci su come fare richiesta per il congedo presso l’INPS e come avere l’assegno spettante 

Si legge dal sito www.inps.it  che L’ Assegno per congedo matrimoniale è “una prestazione previdenziale, prevista per alcune tipologie di lavoratori, concessa in occasione di un congedo straordinario per matrimonio civile o concordatario, o unione civile da fruire entro i 30 giorni successivi alla data dell’evento”.

Per fare chiarezza occorre leggere questa mini-guida per comprendere chi sono i destinatari ricordando che l’Assegno non viene erogato a chi contrae solo il matrimonio religioso.

– entrambi i coniugi/parti di unione civile quando l’uno e l’altra vi abbiano diritto.

– spetta agli operai, agli apprendisti, ai lavoratori a domicilio, ai marittimi di bassa forza, dipendenti da aziende industriali, artigiane, cooperative che:

  • contraggono matrimonio civile o concordatario o unione civile (legge 20 maggio 2016, n. 76);
  • possono far valere un rapporto di lavoro da almeno una settimana;
  • fruiscono del congedo entro 30 giorni dalla celebrazione del matrimonio/unione civile;
  • siano in grado, seppure lavoratori disoccupati, di dimostrare che nei 90 giorni precedenti al matrimonio/unione civile hanno lavorato per almeno 15 giorni alle dipendenze di aziende industriali, artigiane o cooperative;
  • non siano in servizio per malattia, sospensione del lavoro, richiamo alle armi, fermo restando l’esistenza del rapporto di lavoro.

L’Assegno spetta ai richiedenti che non siano dipendenti di:

  • aziende industriali, artigiane, cooperative e della lavorazione del tabacco con qualifica di impiegati, apprendisti impiegati e dirigenti;
    aziende agricole;
  • commercio, credito e assicurazioni;
  • enti locali e statali;
    aziende che non versano il relativo contributo alla Cassa Unica Assegni Familiari ( CUAF ).

I lavoratori disoccupati, richiamati alle armi, marittimi di bassa forza e i lavoratori con sospensione del lavoro devono presentare domanda direttamente all’INPS entro un anno dalla data di matrimonio/unione civile.

A partire  dal 23 maggio 2022 è disponibile il nuovo servizio, sul sito dell’INPS, di presentazione delle domande di Assegno per congedo matrimoniale a pagamento diretto dell’Ente. Per le domande consultare munito di SPID il link preposto 

oppure chiama il contact center ai numeri 803 164 (gratuito da rete fissa) e 06 164 164 da rete mobile;
Oppure consulta i servizi telematici offerti dagli enti di patronato e intermediari dell’Istituto.