Entra in contatto con noi

Mercati americani

Azioni Home Depot nel 2023: Toro contro Orso

Pubblicato

il

Deposito domestico (HD 0,41%) è stato senza dubbio uno dei principali beneficiari della pandemia di coronavirus, poiché le persone che trascorrevano più tempo a casa si sono rapidamente rivolte a progetti di ristrutturazione. Ma con la minaccia di una potenziale recessione incombente, gli azionisti stanno valutando di apportare modifiche alle loro partecipazioni per posizionare meglio i loro portafogli per ciò che potrebbe accadere.

Se sei diviso su cosa fare con la tua partecipazione in Home Depot, continua a leggere per trovare un po’ più di chiarezza in merito argomenti del toro e dell’orso.

Delos Gioielli
Delos Gioielli

Un modello di business resiliente

Uno dei tratti più interessanti dell’investimento in Home Depot è la sua generosa politica di restituzione del capitale. Dall’inizio dell’anno fiscale 2020, l’azienda ha pagato 19,4 miliardi di dollari di dividendi e riacquistato 20,7 miliardi di dollari di azioni, che equivalgono al 12% dell’attuale capitalizzazione di mercato di 336 miliardi di dollari. Solo le aziende che producono abbondanti quantità di flusso di cassa libero possono persino avvicinarsi a prendere in considerazione questo tipo di azione aziendale.

Gli azionisti beneficiano di guadagni finanziari aggiuntivi. I dividendi forniscono un flusso costante di reddito per gli investitori che preferiscono una cosa del genere. E aumentano i riacquisti di azioni proprie utile per azioneaiutando i proprietari a lungo termine con un prezzo delle azioni potenzialmente più elevato nel tempo.

I rialzisti potrebbero anche indicare il predominio di Home Depot nel segmento Pro. Questi clienti includono esperti professionali come appaltatori generali, idraulici, elettricisti e simili che si affidano a Home Depot come partner mission-critical per le proprie operazioni di piccola impresa.

Advertisement

Si stima che Home Depot generi circa la metà delle sue entrate complessive dai professionisti, di gran lunga superiori alla ripartizione delle entrate del 25% che Lowes (NYSE: BASSO) ha. Ciò significa che nell’ultimo trimestre fiscale, $ 19,5 miliardi di vendite di Home Depot provenivano da professionisti, rispetto ai $ 5,9 miliardi di Lowe’s. Questo è un ampio margine.

Questa situazione favorevole avvantaggia Home Depot in tre modi diversi. Innanzitutto, si traduce in migliori metriche finanziarie. Home Depot registra costantemente un margine operativo e un ritorno sul capitale investito più elevati rispetto al suo rivale più piccolo. Inoltre, questi professionisti possono essere clienti molto più fedeli dei fai-da-te. I clienti fai-da-te potrebbero cercare il prezzo più basso possibile, mentre un professionista farebbe affari con il rivenditore con cui ha una relazione di lunga data, approfittando di opzioni di finanziamento e offerte esclusive.

Infine, e probabilmente la cosa più urgente in questo momento, avere più clienti Pro supporta Home Depot in una recessione economica. I professionisti vengono assunti per affrontare progetti di ristrutturazione più grandi e complessi, di solito da famiglie a reddito più elevato che sono meno colpite dalle preoccupazioni di recessione.

Aspettative di crescita attenuate

Gli affari di Home Depot stanno andando bene in questo momento. E la direzione prevede che le vendite nello stesso negozio aumenteranno del 3% nell’anno fiscale 2023 (termina il 29 gennaio) rispetto all’11,4% dell’anno precedente. Non è male se si tiene conto della crescita dell’azienda negli ultimi anni e dell’attuale quadro macro.

Advertisement

Ma cosa succederebbe se gli Stati Uniti entrassero in una vera e propria recessione entro la fine dell’anno? JPMorgan Chase Il CEO Jamie Dimon prevede che la combinazione di alti tassi di interesse e inflazione lo farà portare l’economia in recessione nel 2023. Le implicazioni per il mercato immobiliare devono essere ponderate. Un periodo di recessione grave e prolungato danneggerà sicuramente le prospettive di Home Depot, almeno temporaneamente.

Come ho accennato in precedenza, l’attività Pro di Home Depot è un bel cuscino. Ma questo non rende l’azienda completamente immune. Durante la Grande Recessione, le entrate annuali di Home Depot sono diminuite rispettivamente del 7,8% e del 7,2% nell’anno fiscale 2008 e nell’anno fiscale 2009, come conseguenza della crisi dei mutui subprime. Non sto dicendo che le cose siano così terribili ora, ma questo dovrebbe essere nella mente degli azionisti.

Gli azionisti devono anche pensare a cambiare i modelli di spesa dei consumatori. Piene di denaro extra e limitate su ciò che potevano spendere, le famiglie si sono concentrate sull’aggiornamento dei propri alloggi durante i blocchi della pandemia. Questo comportamento potrebbe essere una cosa del passato ora.

Le attività di svago e intrattenimento potrebbero riprendersi, in particolare i viaggi. Il traffico passeggeri negli Stati Uniti sembra essere rimbalzato ai livelli pre-pandemia. E secondo i dati della società di consulenza Deloitte, la spesa dei consumatori per acquisti discrezionali è aumentata a un ritmo più veloce rispetto a qualsiasi altra categoria in ottobre (gli ultimi dati disponibili).

Advertisement

La crescita dei ricavi degli adolescenti medio-alti che abbiamo visto da Home Depot nell’anno fiscale 2020 e nell’anno fiscale 2021 potrebbe rivelarsi un’enorme spinta in avanti della domanda, il che significa guadagni più lenti negli anni a venire che sono al di sotto delle norme storiche.

JPMorgan Chase è un partner pubblicitario di The Ascent, una società Motley Fool. Neil Patel non detiene alcuna posizione in nessuno dei titoli citati. The Motley Fool ha posizioni e raccomanda Home Depot e JPMorgan Chase. The Motley Fool consiglia le compagnie di Lowe. Il Motley Fool ha un politica di divulgazione.

Advertisement

Trending