venerdì 24 settembre 2021

Balcone i fiore con poche cure: guida alla scelta delle piante giuste

Se non sei un appassionato di giardinaggio, o hai poco tempo per prenderti cura delle tue piante, ma vuoi cambiare look al tuo balcone, stai leggendo la guida giusta. Con pochi passi potrai migliorare l’estetica del tuo balcone

Ecco l alista di piante belle ma che necessitano di poche cure pensate per te:

L’Astilbe: Parliamo di una pianta erbacea originaria del Sud America ed è per questo che tollera bene le alte temperature, ma va annaffiata regolarmente, ogni 2-3 giorni, e non direttamente sui fiori che potresti rovinare! Periodo di fioritura massimo? A partire dalla primavera, sarà un’estate piena di colori! Si tratta di una pianta perenne dai fiori molto particolari, molto piccoli e raccolti in pannocchie che ricordano delle piume. I colori dei posacenere vanno dal bianco al rosa pastello e al rosso intenso. Molte varietà, ma alcune caratteristiche comuni. Prediligono esposizioni poco soleggiate, le innaffiature sono regolari, ma in inverno la loro particolarità è che non temono il gelo.

L’Echinacea è una bellissima pianta erbacea dal gambo lungo e dai fiori vibranti: perfetta per illuminare il tuo balcone. Non necessita di particolari protezioni, poiché non teme il freddo nemmeno negli inverni più rigidi.

La Petunia: Produce un’ottima fioritura sotto esposizione diretta al sole, ma anche sotto luce indiretta, cresce rigogliosa anche con pochi fiori. Esistono molte varietà di petunie, tutte molto colorate e molte preferiscono decorare i propri balconi.

L’ elleboro o anche detto una rosa di Natale è una pianta perenne con fiori a grappolo. La massima fioritura arriva in inverno o all’inizio della primavera e non richiede cure particolari. Preferiscono le zone ombreggiate e l’unica preoccupazione è mantenere il terreno fertile.

L’aster, il cui nome significa “fiore stella” in greco, è diffuso un po’ ovunque e ci sono centinaia di specie tra cui scegliere. Prediletto per la sua esuberante fioritura, è presente in quasi tutti i giardini che d’estate si riempiono di colori. Si tratta di una pianta rustica, per cui non è richiesta alcuna cura particolare. Ama i luoghi soleggiati, ma cresce rigogliosa anche in luoghi ombrosi.Il suo punto forte? Resistenza alle basse temperature: penso che possa scendere fino a -20 gradi!

L’Aucuba japonica è una pianta da appartamento robusta con caratteristiche foglie screziate e bacche rosso vivo. Assomiglia un po’ all’alloro, anche se le sue foglie sono molto più spesse e talvolta vengono utilizzate per le siepi. Questa pianta non ha particolari esigenze, è facile da coltivare: tollera bene i terreni asciutti ed è resistente a temperature fino a -15°.