lunedì 17 maggio 2021

Bankitalia rivede al ribasso le stime del Pil, il debito balza al 156%

AGI  – La Banca d’Italia rivede al ribasso la stima del Pil per il 2020 prevedendo una contrazione del 9,2% a fronte del -9% indicato nelle proiezioni macroeconomiche di dicembre.

“La stima di crescita per l’anno in corso – spiega Bankitalia nel Bollettino economico – risente in misura significativa dell’effetto sfavorevole di trascinamento della flessione del prodotto prefigurata per la parte finale del 2020”. 

Impennata del debito

Si impenna intanto il debito. “Sulla base dei dati preliminari di dicembre si può stimare che nel 2020 il rapporto tra il debito e il Pil sia aumentato di oltre 20 punti percentuali, collocandosi intorno al 156%”  afferma la Banca d’Italia.

Alla fine di novembre il debito delle amministrazioni pubbliche ammontava a 2.586,5 miliardi, 140,1 in più nel confronto con lo stesso p

LEGGI TUTTO L’ARTICOLO SU AGI

Questo contenuto è di proprietà di AGI
Finanza News 24 non detiene alcun diritto su tale contenuto, ma si limita soltanto a diffonderlo