Entra in contatto con noi

Affari e Tecnologia

BeOS non è morto: il sistema operativo Haiku ha appena ricevuto un grande aggiornamento

Pubblicato

il

Be Inc ha creato BeOS a metà degli anni ’90 come un sistema operativo super moderno, ma non è riuscito a prendere piede. Oltre 20 anni dopo, il progetto del sistema operativo open source Haiku riprende da dove era stato interrotto ed è disponibile una nuova versione beta.

Il progetto Haiku ha sviluppato una continuazione open source di Be OS per anni, basato in parte su parte del codice BeOS, ma gran parte di esso è stato costruito da zero. Haiku R1 Beta 4 è ora disponibile, come prima major release in un anno e mezzo. Potrebbe essere l’aggiornamento più significativo finora, in quanto rende Haiku molto più praticabile come un tipico sistema operativo desktop.

Delos Gioielli
Delos Gioielli

Haiku è una versione moderna di BeOS e ha molto in comune con il sistema operativo morto da tempo. C’è una “Deskbar” nell’angolo in alto a destra per la gestione di attività e applicazioni, un design coerente in tutte le applicazioni e persino il supporto per le applicazioni BeOS (sulla build x86 a 32 bit). Ha anche requisiti di sistema notevolmente bassi: si avvierà con una CPU Intel Pentium II e 384 MB di RAM, ma gli sviluppatori consigliano un Intel Core i3/AMD Phenom II con 2 GB di RAM per la migliore esperienza.

Haiku R1 Beta 4 ha migliorato il supporto per gli schermi HiDPI, un nuovo tema di sistema “piatto” opzionale con meno gradienti, più driver Wi-Fi importati dal OpenBSD e FreeBSD progetti, supporto immagine AVIF, un nuovo NTFS autista, EFI a 32 bit supporto del bootloader e centinaia di correzioni di bug. Oltre a tutto ciò, Haiku ha fatto passi da gigante nella compatibilità delle applicazioni.

Haiku ha solo una frazione del software disponibile su Linux, Windows, Mac e altre piattaforme, parzialmente in base alla progettazione: si concentra sul software nativo creato con C/C++ e lo stesso Haiku Kit interfaccia. La nuova beta lo espande in modo significativo con una porta GTK3 funzionante, che consente applicazioni come Inkscape, GIMPe Web GNOME correre su Haiku. Il post sul blog spiega che “questo fornisce un browser web sfortunatamente non nativo ma ampiamente funzionale per Haiku per la prima volta in molti anni, con lo stato “funziona” per i principali siti Web come YouTube e altri”.

Advertisement

Paint, 7-Zip e altre app Windows in esecuzione in WINE su Haiku Haiku Ancora meglio, Haiku ora ha un porto di VINO livello di compatibilità, consentendo l’esecuzione di alcune applicazioni Windows senza modifiche. Haiku ha dichiarato nel suo post sul blog, “al momento è alquanto limitato, essendo disponibile solo su Haiku a 64 bit e supportando solo applicazioni Windows a 64 bit. Al momento è anche un po’ inefficiente dal punto di vista delle prestazioni a causa di alcune limitazioni in Haiku, ma probabilmente migliorerà con il tempo man mano che Haiku guadagnerà più API I/O”.

Haikù lo è disponibile per il download per PC x86 a 32 e 64 bit e funziona bene in una macchina virtuale come Scatola virtuale. C’è lavori in corso per supportare i dispositivi ARMma al momento è troppo sperimentale per essere utilizzato.

Fonte: Haiku

Advertisement
Advertisement

Trending