Entra in contatto con noi

Mercati americani

Better Buy: Apple contro Nvidia

Pubblicato

il

Mela (AAPL -0,15%) e NVIDIA (NVDA -0,87%) erano entrambi amati titoli tecnologici che hanno perso il loro lustro nell’ultimo anno. Le azioni di Apple hanno raggiunto il massimo storico di $ 180,96 a gennaio, ma successivamente sono tornate a $ 130. Le azioni di Nvidia hanno chiuso al massimo storico di $ 333,41 lo scorso novembre, ma ora vengono scambiate a $ 160.

Entrambi i titoli sono diminuiti poiché l’inflazione, l’aumento dei tassi di interesse e altri venti contrari macro hanno spinto gli investitori verso investimenti più prudenti. Entrambe le società hanno anche affrontato i propri problemi specifici: Apple ha dovuto affrontare vendite più lente di iPhone e interruzioni della catena di fornitura, mentre Nvidia ha lottato con il rallentamento post-pandemia del mercato dei PC.

Uno di questi titoli tecnologici in disgrazia potrebbe riprendersi nel 2023 e oltre? Rivediamo i loro venti favorevoli, venti contrari e valutazioni per decidere.

Fonte immagine: Getty Images.

Advertisement

Che fine ha fatto Apple?

Entrate e utili per azione di Apple (EPS) è aumentato rispettivamente del 33% e del 71% nell’anno fiscale 2021 (che si è concluso a settembre 2021), dopo essere finalmente entrato nel mercato del 5G con la sua famiglia di smartphone iPhone 12. I suoi ricavi e l’EPS sono aumentati rispettivamente di un altro 8% e 9% nell’anno fiscale 2022, anche dopo aver superato quel lancio e affrontato nuovi venti contrari della catena di approvvigionamento.

Per l’intero anno, le vendite di iPhone di Apple sono aumentate del 7% e le vendite di Mac sono aumentate del 14% (anche se il mercato dei PC Windows è crollato), mentre le vendite di dispositivi indossabili, casa e accessori sono cresciute del 7% poiché ha venduto più Apple Watch, AirPods, e altri prodotti periferici. Anche le entrate dei suoi servizi sono aumentate del 14% in quanto ha bloccato oltre 900 milioni di abbonati a pagamento in tutto il suo intero ecosistema. Tutti questi motori di crescita hanno compensato il calo dell’8% nelle vendite di iPad.

Ma l’anno fiscale 2023 sarà molto più disordinato. Il principale produttore a contratto di Apple, Foxconn, ha dovuto affrontare interruzioni a novembre quando i lavoratori del suo più grande stabilimento di iPhone hanno protestato contro le restrizioni COVID-19 e i bonus non pagati. Apple ha già ridotto il suo obiettivo di produzione annuale per iPhone 14 Pro e Pro Max da 90 milioni a 87 milioni di unità per tenere conto di tali sfide, ma le proteste future potrebbero generare venti contrari più imprevedibili per Apple.

Eppure Apple ha comunque chiuso l’anno fiscale 2022 con 169 miliardi di dollari in contanti e titoli negoziabili, e negli ultimi dieci anni ha riacquistato ben 550 milioni di dollari di azioni. Quella forte liquidità dovrebbe rendere Apple un investimento allettante fintanto che l’aumento dei tassi continuerà a schiacciare le società non redditizie con flussi di cassa deboli. Si prevede inoltre che Apple lancerà un nuovo “realtà mista” auricolare l’anno prossimo e quel prodotto potrebbe semplicemente generare un nuovo flusso di entrate hardware.

Advertisement

Sulla base di tali aspettative, gli analisti ritengono che le entrate e gli utili di Apple cresceranno rispettivamente del 3% e del 2% quest’anno. Quei tassi di crescita sono costanti, ma a 22 volte gli utili in avanti, le azioni di Apple non sono ancora economiche.

Cosa è successo a Nvidia?

Nvidia controllava l’88% del mercato delle GPU discrete nel terzo trimestre del 2022, secondo JPR. Il restante 12% è stato suddiviso tra Microdispositivi avanzati e Intel.

I suoi ricavi e l’EPS rettificato sono aumentati rispettivamente del 53% e del 73% nell’anno fiscale 2021 (che si è concluso a gennaio 2021). Nell’anno fiscale 2022, le sue entrate sono aumentate di un altro 61% poiché l’EPS rettificato è aumentato del 78%.

La maggior parte di tale crescita è stata trainata da tre fattori favorevoli:

Advertisement
  • Vendite robuste di PC durante la pandemia poiché più persone hanno lavorato da remoto, frequentato lezioni online e giocato a più giochi per PC.
  • Un crescente interesse nel mining di criptovalute con GPU di gioco.
  • Utilizzo di GPU più potenti nei data center per elaborare complesse attività di machine learning e intelligenza artificiale.
  • Ma nell’anno fiscale 2023, gli analisti si aspettano che le sue entrate rimangano stabili e che l’EPS diminuisca del 27%. Quel rallentamento è stato causato dalla decelerazione post-pandemica del mercato dei PC, dalle fiacche vendite in Cina tra i blocchi del COVID-19 e le restrizioni di gioco più severe e dal declino del mercato delle criptovalute, che hanno compensato le sue robuste vendite di GPU per data center. Il divieto dell’amministrazione Biden di vendere chip avanzati alla Cina, che ha un impatto sui suoi chip per data center di alto livello, aggraverà tale rallentamento.

    Per l’anno fiscale 2024, gli analisti prevedono che le entrate e gli utili di Nvidia aumenteranno rispettivamente del 9% e del 32%, man mano che questi mercati si stabilizzeranno gradualmente. Ma con 38 volte gli utili in avanti, le azioni di Nvidia sembrano ancora un po’ costose rispetto alla sua crescita a breve termine.

    Ma proprio come Apple, Nvidia ha ancora molti soldi. Ha concluso il suo ultimo trimestre con 2,8 miliardi di dollari in contanti ed equivalenti e ha riacquistato 8,8 miliardi di dollari in azioni durante i primi tre trimestri dell’anno fiscale 2023. Questa ampia liquidità le offre molto spazio per sviluppare nuovi chip, espandersi in nuovi mercati e acquisire società più piccole, anche se le autorità di regolamentazione antitrust hanno annullato la proposta di acquisizione da 40 miliardi di dollari di Softbank‘s Arm Holdings all’inizio di quest’anno.

    L’ovvio vincitore: Apple

    Apple deve affrontare un rallentamento a breve termine, ma la sua attività è molto più diversificata e meno ciclica di quella di Nvidia. Ha anche molti più soldi, le sue azioni sono più economiche e probabilmente ha più opzioni per espandere il suo portafoglio di prodotti e servizi rispetto a Nvidia. Pertanto, credo fermamente che Apple sia un acquisto migliore di Nvidia in questo difficile mercato per i titoli tecnologici.

    Leone Sole ha posizioni in Apple. The Motley Fool ha posizioni e raccomanda Advanced Micro Devices, Apple, Intel, Nvidia e SoftBank Group. The Motley Fool consiglia le seguenti opzioni: chiamate lunghe da $ 57,50 di gennaio 2023 su Intel, chiamate lunghe da $ 45 di gennaio 2025 su Intel, chiamate lunghe da $ 120 di marzo 2023 su Apple, chiamate corte da $ 45 di gennaio 2025 su Intel e chiamate brevi da $ 130 di marzo 2023 su Apple. Il Motley Fool ha un politica di divulgazione.

    Advertisement
    Advertisement

    Trending