venerdì 30 ottobre 2020

Biden, Trump ridimensiona le campagne mentre il coronavirus si diffonde, ma i super PAC stanno andando in guerra

Mentre i candidati presidenziali portano le loro campagne nel regno virtuale ed evitano di acquistare pubblicità televisive in mezzo alla pandemia di coronavirus, i super PACs stanno dando loro una spinta.

Tre super PACs a supporto del fronte democratico -runner Joe Biden e uno dei due sostenitori del presidente Donald Trump hanno impegnato diversi milioni di dollari in pubblicità che appariranno online e trasmesse in TV durante la campagna 2020 per aiutare i candidati a rimediare ai rally.

Biden, Trump e il Sen. Bernie Sanders hanno annullato gli eventi di persona per aiutare a prevenire l’ulteriore diffusione del coronavirus.

I Super PAC potrebbero potenzialmente espandere il loro potere di messaggistica in modi senza precedenti mentre gli elettori sono bloccati a casa, secondo gli strateghi politici. Ciò potrebbe aiutare Biden in particolare. L’ex vicepresidente è stato in gran parte in disparte mentre Trump e altri leader politici, come il governatore democratico di New York Andrew Cuomo, affrontano la crisi del coronavirus.

“È probabile che gli elettori che ricevono le notizie dalla TV e sono bloccati a casa saranno in grado di impegnarsi”, ha detto lo stratega democratico di lunga data Hank Sheinkopf alla CNBC. “Nessuna TV, nessuna campagna. Nessuna campagna, Biden scompare”, ha aggiunto.

Guy Cecil, presidente di Super PAC Priorities Democratic USA, ha dichiarato che l’obiettivo del gruppo non è quello di affrontare la prima azione pro-Trump America, ma di fornire un contrappeso a Trump mentre detiene regolarmente televisione nazionale Briefing della Casa Bianca sul coronavirus.

“Abbiamo pensato che fosse fondamentale fornire una sorta di equilibrio tra ciò che il presidente sta trattando come una sorta di nuova versione di una manifestazione della campagna”, ha detto Cecil, che ha notato che crede ai commenti di Trump durante i suoi briefing sono spesso equivalenti alla “propaganda”.

Ha detto che le priorità USA stanno cercando di raccogliere quasi $ 200 milioni entro la fine del 2020 ciclo elettorale.

Oltre alle pubblicità, Cecil ha affermato che il gruppo sta investendo ulteriori $ 2 milioni in contenziosi volti a trovare soluzioni ai possibili impedimenti che si prospettano per gli elettori se il virus non si placherà nei prossimi mesi.

“Dobbiamo assicurarci di aver ampliato il voto per posta, di disporre di garanzie a tale riguardo e di assicurarci un ampio voto di persona, il che può significare più recinti da eliminare quante persone sono in fila “, ha detto. Con i loro partner, nelle prossime settimane il gruppo deciderà su quali stati concentrarsi.

Il presidente della Camera Nancy Pelosi ha affermato che gli Stati Uniti devono spostarsi verso il voto per posta mentre il coronavirus continua a diffondersi. Trump ha respinto l’idea.

I Super PAC hanno la capacità di spendere e raccogliere una quantità illimitata di denaro, offrendo loro un’enorme quantità di risorse da investire in campagne pubblicitarie.

I Super PAC hanno ricevuto contributi fino a sette cifre in alcuni casi, che non sarebbero mai stati in grado di andare direttamente alla campagna di un candidato a causa delle leggi della Commissione elettorale federale. Alcuni dei principali donatori ai maggiori PAC in questo ciclo includono il finanziere Donald Sussman, il dirigente immobiliare George Marcus, il capitalista di rischio Reid Hoffman e Dana White, presidente del Ultimate Fighting Championship.

Sanders, che è ancora nelle primarie democratiche alla presidenza nonostante sia dietro Biden nel conteggio dei delegati, ha evitato per anni i super PAC. Al momento non ci sono gruppi esterni che trasmettono pubblicità televisive a sostegno di lui.

Biden, d’altra parte, è stato ricettivo in aiuto dei super PAC e ne ha sostenuto uno dalla fine dello scorso anno , mentre altri due sono saltati nel suo campo a seguito di vittorie decisive il Super Tuesday.

Il primo super PAC a sostenerlo, Unite the Country, ha speso poco meno di $ 7 milioni in una varietà di acquisti pubblicitari, secondo il Centro non commerciale per la politica reattiva. Una parte di questi annunci ha fatto esplodere Trump per la sua gestione del coronavirus, incluso uno intitolato “Pandemic” che evidenzia come l’economia ha subito una recessione mentre il virus si diffonde in tutto il paese e suggerisce che l’amministrazione non era disposta ad accettarlo .

Biden sta inoltre vedendo l’aiuto di Priorities USA, il più grande gruppo esterno del Partito Democratico. Ha annunciato mercoledì che espanderà i suoi $ 6,6 milioni originali di investimenti televisivi e digitali sulla risposta di Trump al coronavirus dopo che il suo rivale, America First Action, ha annunciato che sarebbe saltato dentro per difendere il presidente con un $ 10 milioni di acquisti.

Priorità USA hanno dichiarato che spenderanno almeno un altro milione di dollari e prolungheranno il tempo pubblicitario di una settimana negli stati chiave del Michigan, Pennsylvania e Wisconsin. Molte delle loro pubblicità a sostegno di Biden sono in contrasto con il modo in cui avrebbe gestito il leader del paese in una pandemia alla risposta di Trump.

America First, nel frattempo, pubblicherà annunci in molti degli stessi stati in cui le priorità sono destinate. A partire da metà aprile, ha affermato il PAC, andrà in onda pubblicità in TV e in digitale, insieme all’invio di mailer, agli elettori in Michigan, Wisconsin e Pennsylvania.

American Bridge 21 st Century, un super PAC democratico liberale fondato dall’agente politico David Brock, ha lanciato un $ 50 milioni di sforzi all’inizio dell’anno scorso per colpire gli elettori negli stati del Midwest come Michigan e Wisconsin.

American Bridge ha recentemente pubblicato un annuncio che sostiene che Trump sta danneggiando lo stato del Michigan da come sta trattato con il coronavirus.

Il PAC ha apportato aggiustamenti sulla scia del coronavirus, Bradley Beychok, presidente di American Bridge, ha dichiarato a CNBC in una successiva intervista. Il comitato si sta preparando a lanciare un portale di video online in cui gli elettori possono registrare le loro storie sull’impatto che stanno vedendo dal coronavirus e tali risultati potrebbero essere utilizzati nelle future pubblicità digitali e televisive.

“Porteremo la gente su quel sito attraverso messaggi di testo ed e-mail e raccoglieremo storie in quel modo”, ha detto Beychok. “Abbiamo tre obiettivi con quel portale. Vogliamo trovare quelle persone coraggiose che hanno votato per Trump in 2016, trovare persone che vogliono andare a Biden e coloro che sono colpiti dal coronavirus ,” Egli ha detto. American Bridge afferma che il portale sarà su un nuovo sito Web e sarà lanciato ufficialmente nelle prossime settimane.

Dopo aver approvato Biden a seguito del suo blitz del Super Tuesday, American Bridge ha recentemente unito le forze con Unite the Country per un partenariato elettorale generale. Tale alleanza porterà a un investimento di nove cifre dedicato esclusivamente al sostegno di Biden e alla sconfitta di Trump a novembre. I due PAC coordineranno sondaggi e ricerca, creazione di contenuti e uno sforzo congiunto di comunicazioni pubbliche mirate a componenti critiche di una coalizione democratica vincente.

Articolo originale di CNBC