lunedì 25 gennaio 2021

Bisogno di sapere: l’economia statunitense potrebbe aver già recuperato 5 milioni di posti di lavoro, nonostante ciò che mostrerà il rapporto sui lavori di aprile

                         

    Bisogno di sapere   

                                           

                  

           

Lo chef e comproprietario Le Bernardin Eric Ripert prepara i pasti per gli operatori sanitari nell’ambito di l’ente benefico World Central Kitchen nel suo ristorante di punta a New York City, il 6 maggio, 2020.

                   Getty Images                                               

         

I commercianti si stanno muovendo in lungo e in largo per ottenere dati sull’economia più attuali di quelli forniti dal governo, in quanto valutano la profondità della recessione e il grado e la velocità con cui si riprenderà.

      

La società di software di pianificazione Homebase ha fornito dati sull’occupazione e le ore lavorate su base giornaliera durante la crisi, che è un indicatore economico in tempo reale particolarmente utile perché i suoi clienti si trovano nel ristorante, nel cibo e nelle bevande, al dettaglio e servizi alle imprese, dove le perdite di posti di lavoro sono state centrate.

      

La cattiva notizia è che l’occupazione del 5 maggio era in calo 51% dai livelli di pre-arresto, ma la buona notizia è che l’occupazione nel giorno peggiore, aprile 12, era giù 74%, secondo le figure di Homebase.

      

                        

           

La misurazione dell’occupazione di Homebase, le ore lavorate e le società aperte, sulla base dei suoi dati per oltre 60, le imprese.

         

“In altre parole, il declino rispetto al pre-COVID – 19 il livello sta diventando meno profondo man mano che alcuni lavori iniziano a tornare, sebbene modestamente poiché la riapertura è in corso solo di recente “, afferma Tom Porcelli, capo degli Stati Uniti economista presso RBC Capital Markets e grande utente dei dati.

             

Porcelli afferma che la sua stessa stima è che l’economia statunitense probabilmente ha recuperato circa 5 milioni di posti di lavoro finora. Il rapporto sui lavori di aprile, previsto per venerdì, dovrebbe mostrare 22 milioni di posizioni non agricole perse, secondo una stima economista compilata da MarketWatch.

      

Anche i dati di Homebase sono suddivisi per città e stato. Il peggio, con piccola sorpresa, è New York City, dove 58% degli affari è chiuso e l’epidemia di coronavirus negli Stati Uniti è stata centrata. Il migliore è Oklahoma City, dove solo 24% di aziende chiuse.

      

Montana ha appena 13% delle sue attività chiuse e North Dakota 14%, secondo Homebase.

      

Quasi 3,2 milioni di persone hanno presentato domanda di sussidio di disoccupazione la scorsa settimana dopo che il coronavirus è costato loro il lavoro, ma l’ondata storica di licenziamenti legati alla pandemia si sta ritirando. Il numero di richieste iniziali di disoccupazione elaborate nella settimana terminata il 2 maggio era meno della metà del picco di crisi di 6,9 milioni alla fine di marzo.

      

Need to Know inizia in anticipo e viene aggiornato fino alla campana di apertura, ma registrati qui a riceverlo una volta nella tua casella di posta elettronica. Assicurati di controllare la voce Informazioni da sapere. La versione inviata per email sarà inviata alle 7 circa 30 am Eastern.

                                            
Articolo originale di Marketwatch.com