mercoledì 27 ottobre 2021

Bonus 110% e la Guida redatta dall’Agenzia delle Entrate

Pubblicata sul sito web dell’Agenzia delle entrate la Guida al Super Bonus del 110% per il 2021

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato un aggiornamento con tutte le novità, compreso il Decreto Semplificazioni (D.Lgs. 77/2021), a seguito di quelle introdotte dalla Legge di Bilancio. Con la trasformazione della legge in Decreto 77/2021, infatti, gli interventi di manutenzione straordinaria potranno essere effettuati con l’ausilio di un apposito CILA, Superbonus Inception Jury Notice (CILAS).

Come tale, la nuova Guida Superbonus 110 comprende anche indicazioni pratiche e documentazione da presentare per usufruire delle nuove semplificazioni per l’abbattimento delle barriere architettoniche a favore degli over 65, dei nuovi vincoli di costo per l’installazione delle colonnine di ricarica elettrica. e notizie per conto terzi. Settori Organizzazioni, detrazioni per lavori eseguiti su fabbricati costituiti da 2-4 unità immobiliari ben distanziate, anche se di proprietà dello stesso proprietario e comproprietari. La principale novità delle Linee Guida è probabilmente la CILA, cioè la possibilità di presentare un semplice avviso giurato di inizio lavori per l’inizio immediato dei lavori: il documento certifica i dettagli delle qualifiche o la legittimità della posizione di proprietà.

Gli interventi agevolati che coinvolgono parti strutturali o sopraelevazioni (esclusi quelli relativi a demolizioni e ristrutturazioni di edifici) sono ormai considerati lavori di manutenzione straordinaria, quindi CILA è sufficiente senza prova dello status giuridico.
In generale è sufficiente in CILA che sia accreditato il dettaglio del titolo di qualificazione che prevedeva la costruzione dell’immobile, o il provvedimento che ne consentiva la legalità, oppure si certificasse che la costruzione è stata ultimata prima del 1 settembre 1967. L’Opera Libera è semplicemente una descrizione dell’intervento.
Le modifiche incompiute devono essere segnalate alla fine dei lavori e rappresentano un’integrazione del CILA presentato.
Al termine del lavoro non è richiesta una comunicazione certificata di inizio attività.Siamo in attesa della legge di bilancio 2022 che impone la proroga del super bonus fino al 2023.