martedì 01 dicembre 2020

Bonus biciclette 2020, non tutti possono richiederlo: la novità del Ministero




Bonus bici nel Dl Rilancio, quali mezzi si possono comprare e come

Che la fretta sia cattiva consigliera è un fatto risaputo. In questo caso, però, potrebbe costare anche caro. Fino a un massimo di 500 euro. Stando a quanto viene riportato sul sito del Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture, per ottenere il Bonus Mobilità alternativa (il cosiddetto bonus bici, tanto per intendersi) è necessario rispettare una procedura ben precisa.

E, nel caso i “frettolosi” avessero acquistato prima dell’uscita delle indicazioni del MIT non rispettandone le indicazioni, potrebbero anche ritrovarsi con un monopattino elettrico o una bici a pedalata assistita sicuramente utile, ma pagato a prezzo pieno. Insomma, potrebbe anche darsi che migliaia e migliaia di acquirenti si trovino impossibilitati a richiedere il bonus. Ecco perché.

Bonus biciclette 2020, quando è valido

Secondo le indicazioni pubblicate sul sito del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, il bonus può essere richiesto per tutti gli acquisti fatti dal 4 maggio in poi. Quindi, anche in questo “periodo di transizione” nel corso del quale si è in attesa del decreto attuativo da parte del ministero stesso.

In attesa che vengano definite le disposizioni definitive, però, è consigliabile richiedere la fattura al commerciante. Il solo scontrino, infatti, potrebbe non essere sufficiente per ottenere il rimborso previsto dal Decreto Rilancio. “Per ottenere il contributo basterà conservare il documento giustificativo di spesa (fattura) e, non appena sarà on line, accedere tramite credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) sull’applicazione web che è in via di predisposizione da parte del Ministero dell’ambiente e accessibile anche dal suo sito istituzionale”.

Bonus biciclette 2020, come funziona e chi può chiederlo

Come noto, il Bonus Mobilità è una delle misure del Decreto Rilancio che, in questi giorni, ha attirato maggiormente le attenzioni da parte dei cittadini. Consente di acquistare una bici “muscolare”, una bici elettrica o a pedalata assistita, un monopattino elettrico o altri mezzi elettrici “alternativi” godendo di uno sconto massimo di 500 euro o del 60% del prezzo di listino del dispositivo scelto.

Il bonus è valido dal 4 maggio al 31 dicembre e può essere richiesto da tutti i cittadini maggiorenni che risiedono in un capoluogo di regione, in una città metropolitana, in un capoluogo di provincia o in un’altra città con una popolazione residente superiore ai 50 mila abitanti.

Articolo originale di Quifinanza.it.