martedì 30 novembre 2021

Bonus casa 2022: guida alle possibilità novità

Bonus casa, cosa cambierà e come funzionerà nel 2022? Arredi, facciate, giardini, super bonus: siamo in attesa delle ultime novità

I bonus casa, che consentono di ristrutturare il proprio immobile beneficiando di una notevole riduzione fiscale (in alcuni casi fino a oltre il 100% del valore), restano validi fino al 2022, ma con alcune modifiche. Che cosa cambierà nel 2022. La novità più importante riguarda il bonus facciata, che permette al contribuente di recuperare il 90% di quanto pagato per la ristrutturazione dell’esterno dell’edificio, visibile dalla pubblica via. Questa misura ha rischiato di scomparire del tutto entro la fine del 2021, ma è riuscita a sopravvivere trovando un compromesso: nel 2022 non il 90%, ma un bonus del 60%. Il nuovo bonus del 60% delle facciate deve essere concesso alle stesse condizioni della versione originale. Ciò significa che continueranno a interessare gli interventi volti al ripristino  della facciata esterna di edifici esistenti di qualsiasi categoria catastale, compresi gli immobili strumentali. Tuttavia, purché si trovino nelle zone A e B o zone simili secondo i codici edilizi regionali e comunali. Nel 2022 sarà rimborsato il 60% dei costi di lavoro per strutture opache di facciata, balconi, ornamenti e fregi, compresa la pulizia o la tinteggiatura dell’esterno. Non sono invece previsti bonus per il rifacimento delle facciate interne dell’edificio se non visibili dalla strada o da suolo ad uso pubblico.

Alcune modifiche sono previste anche per il Super Bonus 110%, ormai slittato per alcune tipologie edilizie entro il 2023. La novità riguarda le case unifamiliari e gli  immobili in cui sono presenti fino a quattro unità immobiliari: la maxi concessione sarà disponibile per tutto il 2022 solo se l’ISEE avrà meno di 25mila euro. Questo significa solo che chi possiede questo requisito e vive in uno dei due contesti precedenti potrà beneficiare di un superbonus del 110% sulle spese sostenute entro il 31 dicembre 2022, e non nel corso del 2023, come dovrebbe essere per condomini e Proprietà Iacp, cioè per l’edilizia popolare.

In attesa di ulteriori chiarimenti, le attuali condizioni (bonus facciate al 90% e superbonus libero di Isee) dovrebbero restare intatti fino al 31 dicembre 2021.

I bonus facciata del 60% e i super bonus del 110% si aggiungono ad altri vantaggi della casa che verranno ampliati nel 2022, ovvero:

– Bonus ristrutturazione del 50%;

– Bonus ecologici 65%;

– un bonus mobile del 50%;

– Bonus giardino per gli spazi verdi per un importo del 36%.