venerdì 23 luglio 2021

Bonus Tv da 100 euro: firmato il decreto

100 euro per l’acquisti di una nuova tv: oggi la firma del decreto

Inizia la corsa al bonus TV: il ministro dello Sviluppo, Giancarlo Giorgetti, ha firmato un decreto che “attiva” la legge che consente l’acquisto di una nuova TV (compatibile con i nuovi standard di trasmissione) con un bonus di 100 euro (-20 % fino a 100 euro massimo). “A differenza del precedente incentivo, che resta comunque in vigore ed è pertanto cumulabile per coloro che sono in possesso di tutti i requisiti, il bonus rottamazione Tv si rivolge a tutti i cittadini’. Infatti non ci sono vincoli Isee.
Il voucher per l’acquisto di una nuova TV digitalmente evoluta , spiega il ministero, aiuterà i cittadini ad acquistare televisori compatibili con i nuovi standard di trasmissione del digitale terrestre Dvbt-2/Hevc Main 10. La nuova tecnologia migliorerà la qualità del segnale e fornirà spazio per le trasmissioni ad alta definizione.

Il vantaggio è uno sconto del 20% sul prezzo di acquisto, ma non superiore a 100€, ottenibile rottamando  un televisore acquistato entro il 22 dicembre 2018. Il bonus rottamazione TV ha lo scopo di stimolare la sostituzione dei televisori che non riescono a continuare a soddisfare i nuovi standard tecnologici per garantire la tutela dell’ambiente e la promozione dell’economia circolare attraverso un corretto smaltimento.

A partire da settembre 2021, molti televisori non saranno più in grado di ricevere il nuovo segnale televisivo. Cambia infatti lo standard delle trasmissioni tv e solo gli apparecchi compatibili continueranno a funzionare.

Dal punto di vista tecnico i cambiamenti che ci aspettano sono di varia natura: il passaggio dalla codifica MPEG2 all’MPEG4, il cambio di frequenze di molti canali (che necessiterà una risintonizzazione dei canali), fino al passaggio finale al DVB-T2 e al protocollo HEVC. Ma che in che cosa si traducono nella pratica questi cambiamenti di tecnologia? Ecco quali sono le tappe di questi passaggi e che cosa succede in queste date.

  • 1° settembre 2021: abbandono della codifica MPEG2 per la MPEG4 (tutti i TV non in grado ora di visualizzare i canali HD, i più vecchi, avranno problemi).
  • Settembre 2021 – giugno 2022: risintonizzazione secondo il calendario dato. Basta rifare la sintonia della propria TV.
  • Giugno 2022: passaggio al DVB-T2 e contestualmente al HEVC. Le TV non in grado di supportare questi protocolli avranno problemi.