lunedì 02 agosto 2021

Caffè più caro ma sul prezzo della tazzina pesano varie voci

AGI – La tensione sui prezzi delle materie prime non risparmia il caffè: il costo del chicco verde ha subito un aumento di oltre il 40% nel giro di un anno. Se a giugno 2020 il prezzo era di poco meno di 100 centesimi a libbra (circa 450 grammi) a giugno di quest’anno si è arrivati a 144 centesimi.

“Ma la materia prima non ha un’incidenza fondamentale sul prezzo del caffè torrefatto”, spiega all’AGI Luciano Sbraga, vicedirettore generale Fipe Confcommercio.

“Sul mercato italiano si registra un incremento del 20-25%: la miscela che veniva importata a 6 euro ora viaggi

LEGGI TUTTO L’ARTICOLO SU AGI

Questo contenuto è di proprietà di AGI
Finanza News 24 non detiene alcun diritto su tale contenuto, ma si limita soltanto a diffonderlo