venerdì 27 maggio 2022

Capitale Italiana della Cultura 2024: 24 le città in concorso

24 città italiane per il titolo di Capitale italiana della cultura 2024. Il maggior numero di domande si registra in Toscana e Veneto (4), seguite da Marche, Puglia, Calabria e Sicilia (2).

Ad annunciarlo è il ministero della Cultura, che ha diffuso l’elenco delle città che hanno presentato la propria candidatura. Il ministro Dario Franceschini afferma: “La lunga storia di questa sfida ha dimostrato la piena capacità della cultura di mettere in atto meccanismi e modalità efficaci per migliorare tutte le città, tranne la vincitrice”.
D’ora in poi, tutte le città partecipanti dovranno presentare il proprio progetto, che sarà sottoposto alla valutazione di un comitato di sette esperti riconosciuti nel campo della gestione dei beni culturali. La città vincitrice, grazie ad un contributo statale di un milione di euro, potrà dimostrare entro un anno le sue caratteristiche originarie ei fattori che determinano il suo sviluppo culturale come motore di crescita per l’intera comunità. Il maggior numero di domande si registra in Toscana e Veneto (4), seguite da Marche, Puglia, Calabria e Sicilia (2). Sono rappresentate solo 14 regioni; niente capoluoghi di regione, novità del passato, e alcuni capoluoghi di provincia (6 in totale): tanti sono invece i piccoli centri, forse frutto della vittoria di Procida nel 2022. Si festeggiano, ad esempio, cinque borghi Touring certificati Bandiera Arancione : Ala, in Trentino, Asolo, Veneto, Vinci, in Toscana, Santa Fiora, in Toscana (parte dell’Unione dei Comuni Montani dell’Amiata Grossetana), Aliano, in Basilicata.

Le capitali culturali italiane negli anni precedenti

  •  nel 2015 Cagliari, Lecce, Perugia, Ravenna e Siena;
  • nel 2016 Mantova;
  • nel 2017 Pistoia;
  • nel 2018 Palermo;
  • nel 2019 Matera (ma già capitale culturale d’Europa);
  • nel 2020 e nel 2021 (a causa dell’annullamento degli eventi del 2020 per l’emergenza coronavirus) Parma;
  • nel 2022 Procida;
  • nel 2023 Bergamo e Brescia.

Le candidate per il 2024:

Piemonte: Saluzzo (Cn)
Liguria: Sestri Levante (Ge)
Veneto: Asolo (Tv), Chioggia (Ve), Cittadella (Pd), Vicenza
Trentino Alto Adige: Ala (Tn)
Friuli Venezia Giulia: Pordenone
Toscana: Grosseto, Unione Comuni Montani Amiata Grossetana (Gr), Viareggio (Lu), Vinci (Fi)
Marche: Ascoli Piceno, Pesaro
Abruzzo: Gioia dei Marsi (Aq)
Campania: Unione Comuni Paestum-Alto Cilento (Sa)
Puglia: Conversano (Ba), Mesagne (Br)
Basilicata: Aliano (Mt)
Calabria: Capistrano (Vv), Diamante (Cs)
Sicilia: Burgio (Ag), Siracusa
Sardegna: La Maddalena (Ss)