martedì 22 giugno 2021

Carnival emerge dalla pandemia una compagnia più forte

Uno dei giochi chiave in questo momento nel mercato sono le cosiddette azioni di “riapertura”. Molte delle azioni odiate dagli investitori lo scorso anno a causa della pandemia sono ora diventate interessanti opportunità di investimento. Una di queste società è Carnival (NYSE: CCL ). L’azienda ha registrato un notevole recupero delle azioni rispetto ai minimi della fine dello scorso anno. In breve tempo, le azioni CCL sono aumentate da circa $ 11 nel novembre dello scorso anno a il suo prezzo corrente delle azioni di $ 28.

Nonostante il rapido aumento del prezzo, credo che ci sia ancora un rialzo nel titolo CCL.

A Recovering Industry

Il commercio di recupero continua a essere un tema forte nel mercato. Sempre più persone vengono vaccinate negli Stati Uniti. Tra tutte le fasce d’età, gli anziani sono tra quelli con i tassi di vaccinazione più alti. Sulla base dei dati più recenti, 41 milioni di americani anziani, o 75% della fascia di età, ha assunto almeno una dose di Covid – 19 vaccino. Circa il 55% di quel gruppo di età è ora completamente vaccinato.

Gli anziani sono una fascia demografica chiave del settore delle crociere. Man mano che sempre più di loro vengono vaccinati, la domanda di crociere non farà che aumentare. Analisti presso la banca di investimento UBS (NYSE: UBS ) prevedono che la domanda di viaggi in crociera supererà l’offerta disponibile. Questo non è troppo sorprendente perché dopo mesi di rinchiusi al chiuso, le persone vorrebbero viaggiare di nuovo.

L’azienda è pronta a sfruttare questa domanda repressa poiché prevede di riprendere alcune delle sue operazioni quest’estate. Sette filiali di Carnival stanno salpando da porti globali in Europa e nei Caraibi. La compagnia non è ancora tornata alle operazioni pre-pandemia poiché questi viaggi avranno protocolli sanitari migliorati, capacità di passeggeri adeguata e itinerari limitati. Carnival lancerà viaggi in un approccio graduale con solo il 14% della flotta globale dell’azienda salpare.

Carnival sta lavorando anche con le autorità statunitensi per ottenere l’approvazione necessaria per riprendere la navigazione. L’azienda spera di ricominciare a navigare a partire da quest’estate. Il CDC ha indicato la metà di luglio come possibile data di inizio a condizione che le compagnie di crociera soddisfino i requisiti necessari. Secondo un portavoce della società, “Carnival spera di iniziare ad operare crociere su tre navi dalla Florida e dal Texas, tra cui Carnival Vista e Carnival Breeze da Galveston e Carnival Horizon da Miami.”

Carnival uscirà dalla pandemia un’azienda molto più forte

Guardando gli ultimi risultati finanziari di Carnival, si può vedere che l’azienda è in una buona posizione per capitalizzare la domanda post-pandemia. L’azienda dispone attualmente di liquidità sufficiente per superare questo difficile tratto finale. Nel primo trimestre 2021 la società ha preso in prestito $ 5 miliardi di debiti e ha raccolto $ 1 miliardo attraverso un’offerta di azioni pubbliche. La società ha chiuso il trimestre con una posizione di cassa di $ 11. 5 miliardi di liquidità e investimenti a breve termine.

In termini di spesa richiesta per riavviare l’attività, Carnival prevede un cash burn medio mensile di $ 550 milioni per la prima metà di 2021. Questo cash burn consiste principalmente in spese operative e amministrative della nave in corso e spese di riavvio. L’azienda ha anche un certo margine di manovra con il suo debito insoluto. Per i prossimi dodici mesi. Carnival ha solo 1,8 miliardi di dollari di scadenza del debito. La posizione di cassa della società è abbastanza ampia da coprire sia il cash burn che le scadenze del debito fino al prossimo anno.

Si spera che a quel punto il mondo sarà tornato a uno stato di normalità . Inoltre, a condizione che la società abbia una certa trazione con la ripresa della propria attività, potrebbe essere in grado di rinegoziare tassi più bassi o scadenze estese per i suoi prestiti.

La società ha anche speso per sostituire alcune delle loro navi più vecchie con modelli più nuovi e più efficienti. Ciò renderebbe Carnival una società più efficiente dal punto di vista operativo rispetto a prima della pandemia. La società ha ceduto 12 navi più vecchie e prevede 6 nuove navi entro dicembre in perfetto orario per trarre vantaggio dalla domanda emergente. La flotta avrebbe una dimensione media dell’ormeggio maggiore del 11% per nave con un’età media di 12 anni in 2022.

Investitore da asporto su azioni CCL

Credo che le azioni CCL potrebbero sorprendere al rialzo. Come necessità per la sopravvivenza, l’azienda è diventata incredibilmente snella ed efficiente in termini di costi durante la pandemia. Anche la nuova flotta più efficiente dell’azienda dovrebbe migliorare i margini. Combinando tutti questi fattori con un aumento della domanda, la società potrebbe sovraperformare notevolmente le aspettative di utili nei prossimi anni. In termini di valutazione, la società negozia attualmente solo a 6,4x 2019. Credo che le azioni CCL siano un acquisto a questi livelli.

Alla data di pubblicazione, non ha avuto (direttamente o indirettamente ) any

(Articolo proveniente da Fonte Americana)