lunedì 02 agosto 2021

Casi di variante Delta a Padova e Palermo

La variante Delta si fa largo anche in Italia. Casi trovati oggi sia al Nord che al sud. Non preoccupano solo le Borse Europee ma tutti coloro che sognano la ripresa economica

Notizie non positive quelle che provengono dall’Attualità. I casi di variante Delta oggi preoccupano il Belpaese dal Nord al Sud. caso trovato a Padova, anzi precisamente a Chioggia dove di dieci adolescenti veneti  rientrati da un campo estivo a Isola Verde, nel Veneziano, cinque sono risultati positivi proprio alla variante Delta. I primi casi che però preoccupano non poco. Allo stesso modo positiva anche una donna di 49 anni ricoverata in terapia intensiva proprio all’ospedale di Padova. A darne la notizia l’Azienda ospedaliera.

Un Caso di variante Delta anche a Palermo. In questo caso di tratta di un 41enne trasferito al Cervello. L’uomo, un carabiniere, si trovava in osservazione al Covid Hotel San Paolo Palace e non si è ancora vaccinato contro il Coronavirus. Buone le sue condizioni. Per un eccesso di sicurezza è stato comunque trasferito all’ospedale Cervello. Secondo le prime informazioni si tratterebbe di un carabiniere giunto da Lampedusa in aereo lo scorso 22 giugno. Il militare è risultato positivo al tampone eseguito nell’aeroporto di Punta Raisi al suo arrivo. Negli ultimi giorni sono aumentate le percentuali di tamponi sequenziali proprio per cercare di arginare i casi di variante Delta e per limitare la diffusione del virus variato. Attualmente nella città di Palermo i casi fino a ieri registrati sono stai ben sette, 30 in tutta la Sicilia. Tra questi 14 erano migranti. Per lo più i contagiati sono uomini e donne che vengono dal Regno Unito, dal Portogallo o dall’Africa.

A lenire le preoccupazioni  notizie di oggi provenienti dalla casa farmaceutica che produce il vaccino Moderna che ha mostrato in laboratorio risultati “incoraggianti” contro le varianti emergenti, compresa la temibile variante Delta. Ad annunciarlo è la stessa casa farmaceutica, dopo i risultati di uno studio di laboratorio nel quale il vaccino sviluppato dall’azienda statunitense ha prodotto anticorpi neutralizzanti contro le nuove varianti.