mercoledì 04 agosto 2021

Come aggiungere una nuova unità al tuo server Linux esistente

Un breve avvertimento: Supponiamo che la tua unità sia sdb per il resto di questo tutorial, poiché è probabile che sia l’impostazione predefinita se stai installando una seconda unità. Tuttavia, ti consigliamo di fare molta attenzione quando inserisci i comandi, dal momento che non vuoi rovinare tutto e pasticciare con unità che sono già state configurate.

Crea un nuovo filesystem Poiché l’unità non ha un filesystem, non possiamo usarlo per archiviare file. Non preoccuparti, poiché alcuni comandi funzioneranno rapidamente.

Se lo desideri, puoi partizionare l’unità prima installazione di un filesystem. Questo è facoltativo, poiché un filesystem può essere installato direttamente sul dispositivo stesso, che agirà come una partizione gigante. Se stai configurando un’unità non di avvio, è probabile che tu voglia utilizzare l’intera cosa, quindi, a meno che tu non abbia un motivo specifico per partizionare, puoi omettere questo passaggio.

Per creare un nuovo filesystem su un volume vuoto, ti consigliamo di utilizzare il nome appropriato mkfs comando: sudo mkfs -t ext4 /dev/sdb Questo crea un nuovo filesystem ext4 su sbd. Linux ha molti tipi di filesystem, tutti con supporto variabile. ext4 è stabile e il filesystem predefinito per Linux. Tuttavia, dopo circa 50 TB, le prestazioni iniziano a peggiorare e filesystem come ZFS e XFS iniziano a diventare opzioni più praticabili. Successivamente, ti consigliamo di creare un punto di montaggio. Questo può essere ovunque sul tuo disco, purché la cartella sia accessibile. Per impostazione predefinita, Linux usa la directory /mnt/ per la maggior parte dei temporanei supporti e /media/ per supporti rimovibili come i CD, ma questa è solo convenzione. In realtà, non importa dove lo monti, crea semplicemente una nuova cartella:

sudo mkdir /mnt/newdrive Assicurati che questa cartella di montaggio abbia autorizzazioni adeguate. Ora puoi montare e testare la nuova unità con:

sudo mount /dev /sdb /mnt/newdrive L’unità dovrebbe ora essere completamente utilizzabile e disponibile dalla posizione di montaggio che hai scelto.

Tuttavia, questo montaggio non è permanente e non persisterà dopo i riavvii. Poiché questo è ovviamente un problema per un disco rigido, dovrai aggiungerlo al tuo fstab file.

Aggiungi il supporto a fstab fstab, o scheda filesystem, tiene traccia dei dispositivi e dei loro punti di montaggio. È responsabile del montaggio del disco rigido principale su /, e qualsiasi l’unità aggiunta qui diventerà parte del sistema operativo più o meno allo stesso modo.

Un’altra parola di cautela:errori in un fstab può rendere il sistema non avviabile e non può essere riparato se non da grub modalità o un USB esterno. Questo non è un grosso problema, dal momento che puoi verificare la presenza di errori prima di riavviare, ma assicurati di farlo.

Ad ogni modo, probabilmente vorrai eseguire il backup di fstab: sudo cp /etc/fstab /etc/fstab.old Piuttosto che usare l’etichetta del dispositivo (come /dev/sdb) dispositivi in ​​fstab deve essere aggiunto tramite UUID. Questo perché l’ordine dei dispositivi non è garantito ed è molto probabile che le allocazioni delle lettere di unità cambino, poiché vengono aggiunte dinamicamente all’avvio e ogni volta che le unità vengono sostituite a caldo. Puoi trovare l’UUID del tuo dispositivo con:

sudo blkid Copia l’UUID e apri fstab:

sudo nano /etc/fstab Tu’ Voglio aggiungere la seguente riga, sostituendo l’UUID con il tuo, e /mount/point con il tuo punto di montaggio.

UUID=xxxxxxxx -xxxx-xxxx-xxxx-xxxxxxxxxxx /mount/point ext4 defaults,nofail 0 2 L’opzione nofail dice al OS che va bene avviare senza questa unità, o se ci sono errori nel montaggio. Se è imperativo che il tuo sistema abbia sempre questa unità disponibile, ti consigliamo di rimuoverla.

Ora, desidera verificare che non ci siano errori in fstab. Smonta l’unità: sudo umount /mount/point E montare l’unità utilizzando fstab:

sudo mount -a Se completato senza errori , sei a posto. In caso contrario, ricontrolla che il tuo UUID e la configurazione siano corretti e ripristina dal backup fstab.old se hai bisogno di.