Entra in contatto con noi

Attualità

Come Chiara Ferragni è diventata Chiara Ferragni: scuola, lavori e tappe di una storia di successo

Pubblicato

il

(Money.it) “Chi è Chiara Ferragni” è una domanda dalla facile risposta, perché milioni di persone sanno chi è, la seguono sui social, comprano i suoi prodotti e ne copiano lo stile. Chiara Ferragni è l’imprenditrice italiana più di successo al mondo. Ma Chiara Ferragni non è sempre stata Chiara Ferragni, brand o famiglia Ferragnez (altro brand di successo).

Più che rispondere alla domanda “chi è Chiara Ferragni?” è interessante scoprire le tappe che l’hanno portata al successo, ovvero come Chiara Ferragni è diventata Chiara Ferragni.

Forse in realtà è più corretto dire di Chiara Ferragni che non è un soggetto fisso, ma una persona in continua evoluzione e crescita. Dalle prime comparsate sui giornali e in televisione fino agli ultimi importanti momenti sul palco di Sanremo, l’imprenditrice ha mostrato di essere cresciuta e di aver indirizzato il proprio interesse anche verso il prossimo: dall’alleanza alla comunità LGBTQIA+ al femminismo.

Non esente da critiche, alle volte totalmente gratuite, come Chiara sia diventata Chiara Ferragni racconta la storia del suo successo personale. Sia questo partito da condizioni “privilegiate” rispetto ad altre persone o “fortunate”, se si guarda un altro punto di vista. Eppure Chiara Ferragni è lì e sembra interessata a restare.

Advertisement

Non passare di moda o non finire nel dimenticatoio non è affatto facile e che sia naturale o costruito Chiara Ferragni sembra uscirci bene. Ma come? Per questo, anche se Chiara Ferragni non è ancora un soggetto del tutto costruito, finito e completo, può essere interessante scoprire le tappe, dalla scuola agli inizi nel settore lavorativo, che l’hanno portata all’attuale successo.

Chi sono i genitori di Chiara Ferragni?

La origin story di Chiara Ferragni ha inizio con la sua nascita, o per meglio dire, con la vita in famiglia. Nel corso degli anni sono stati in molti a criticare Chiara Ferrag


© Money.it

Leggi l’articolo completo su Money.it

Advertisement