lunedì 18 gennaio 2021

Come il treno di Trump sta rotolando sulla crescita del baldacchino

                                                                 

La posizione più dura del presidente Trump contro la legalizzazione della marijuana è una cattiva notizia per il più grande stock di pentole canadese.

                                                                                                                                                                      

                                                                                                                                                                                                                                                                            

Nessun produttore canadese di cannabis ha fatto una scommessa più grande sul mercato statunitense di Canopy Growth ( NYSE: CGC ) . L’enorme opportunità finanziaria negli Stati Uniti è stata certamente allettante per la principale azienda di pentole canadese. Ma Canopy ha dovuto essere incoraggiato anche dal forte sostegno pubblico alla legalizzazione della marijuana, accompagnato da un crescente sostegno da parte dei politici.

Anche il presidente Trump sembrava essere favorevole al cambiamento delle leggi federali non troppo tempo fa. In 2018, Trump dichiarò che probabilmente avrebbe sostenuto legislazione sponsorizzata dal senatore Cory Gardner (R-Colo.) e dalla senessa Elizabeth Warren (D-Mass.) per consentire agli stati di legalizzare la marijuana senza violare le leggi federali. Se questo disegno di legge diventasse legge, sarebbe una notizia fantastica per Canopy Growth.

Quello era allora. Ora sembra che il treno Trump stia rotolando su Canopy Growth.

Fonte immagine: WhiteHouse.gov.

Buche presidenziali

La scorsa settimana, la stazione televisiva di Las Vegas KLAS ha intervistato Marc Lotter, direttore delle comunicazioni strategiche per la campagna di rielezione di Trump. L’intervista ha infranto ogni speranza che Trump avrebbe sostenuto le modifiche allo status quo per la marijuana legalizzata.

Lotter ha detto che Trump sta esaminando il problema della legalizzazione della marijuana “dal punto di vista di un genitore – un genitore di un giovane – per assicurarsi che teniamo i nostri figli lontano dalle droghe “. Ha aggiunto: “Loro [cannabis and other drugs] devono essere tenuti illegali. Questa è la politica federale.”

Le azioni della Casa Bianca di Trump sembrano sostenere le dichiarazioni di Lotter. Dalla sua breve affermazione in 2018 che ha accennato al potenziale sostegno alle modifiche alle leggi federali sulla marijuana, il presidente non ha fornito alcun sostegno agli sforzi di Gardner e di altri. E per tre degli ultimi quattro anni, ha specificamente incluso nella sua dichiarazione di firma delle principali fatture di finanziamento che la sua amministrazione non deve rispettare una disposizione del Congresso che proteggerebbe gli stati che hanno legalizzato la marijuana medica dall’intervento federale.

Scommessa su Canopy Growth

Il problema di Canopy Growth è che finché la marijuana rimane illegale a livello federale, non può entrare nel mercato degli Stati Uniti e conservare le sue quotazioni nelle principali borse valori. Naturalmente, questa è la stessa sfida per tutti i grandi stock di marijuana canadese . Ma la posizione anti-marijuana di Trump è particolarmente preoccupante per la crescita del baldacchino.

Nell’aprile dello scorso anno, Canopy ha annunciato l’intenzione di di acquisire Con sede negli Stati Uniti Acreage Holdings ( OTC: ACRGF ) per $ 3,4 miliardi. L’accordo avrebbe catapultato Canopy Growth nel mercato statunitense della marijuana. Il problema era che l’acquisizione sarebbe stata completata solo se la marijuana fosse diventata legale a livello federale negli Stati Uniti.

Canopy ha messo a rischio 3,4 miliardi di dollari? No. Tuttavia, la compagnia ha fatto un $ 300 milioni di pagamenti anticipati per Acreage. Se la transazione non viene completata, Acreage mantiene i soldi.

Inoltre, il tempo passa sull’affare stesso. Se la marijuana non è legalizzata a livello federale negli Stati Uniti all’interno 90 mesi del pagamento da parte di Canopy dell’importo anticipato, che si è verificato a luglio 2019, l’accordo tra Canopy Growth e Acreage termina. L’opposizione di Trump alla legalizzazione federale della marijuana potrebbe aumentare notevolmente le probabilità che Canopy Growth perderà i suoi $ 300 milioni.

Tracce diverse

Mentre l’amministrazione Trump potrebbe non favorire la crescita di Canopy, esiste anche la possibilità che piste diverse siano più positive per l’azienda. Il front-runner per la nomina presidenziale democratica, il senatore Bernie Sanders del Vermont, si è impegnato a legalizzare marijuana negli Stati Uniti il primo giorno della sua presidenza usando un ordine esecutivo.

D’altra parte, i due candidati che si classificano al 2 ° e 3 ° posto dietro a Sanders nel sondaggio nazionale non sono grandi sostenitori della legalizzazione della marijuana. L’ex vicepresidente Joe Biden non è favorevole al cambiamento delle leggi federali sulla marijuana fino a quando non saranno condotte ulteriori ricerche sui potenziali effetti negativi sulla salute. L’ex sindaco di New York, Mike Bloomberg, nel frattempo, favorisce la depenalizzazione della marijuana ma non la legalizzazione.

Anche se Canopy Growth spera di entrare nel mercato statunitense della marijuana svanisce, tuttavia, la società non sarà totalmente bloccata dal fare soldi nel suo vicino a sud. La società ha già lanciato i suoi primi prodotti CBD negli Stati Uniti e ha in programma di introdurre altri prodotti CBD nel prossimo futuro.

                                                                                                                                                                                                                 Keith Speights non ha alcuna posizione in nessuno degli stock citati. Il Motley Fool non ha alcuna posizione in nessuno degli stock citati. Il Motley Fool ha un politica di divulgazione . “>                                                                                                                                                    
Articolo originale di Fool.com