sabato 18 settembre 2021

Come migliorare la rete nonostante il coronavirus ti mantenga a casa

La capacità di rete per sviluppare o stabilire nuovi contatti è un’altra area di business che è stata drammaticamente colpita dall’epidemia di coronavirus.

La maggior parte dei lavori in una forma o nell’altra si basa sulla capacità di stringere relazioni professionali sia con colleghi in ufficio che con persone nel settore più ampio.

Tuttavia, lo scoppio di COVID – 19 ha portato alla cancellazione di conferenze e altri eventi di networking, oltre a forzare un significativo percentuale della popolazione globale che lavora da casa, nel tentativo di rallentare la diffusione del virus.

Alcuni organizzatori hanno tenuto conferenze online per compensare le cancellazioni, tra cui Microsoft che ha reso digitale il suo evento annuale “Build” per gli sviluppatori.

Per quanto riguarda i metodi di rete più informali, una ricerca su Meetup, una piattaforma che consente alle persone di collegarsi con altre persone in base a interessi condivisi, ha riscontrato che ci sono 1, 092 Gruppi “Work at Home”.

Dr. Rosina Racioppi, CEO del fornitore di programmi di sviluppo professionale Women Unlimited, ha ritenuto che il distanziamento sociale tra il coronavirus potesse essere un catalizzatore per un aumento del networking online e ha affermato che potrebbe sottrarre sentimenti di solitudine o isolamento.

Dr. Allo stesso modo, Jo Webber, CEO dell’app di social network Pod, ha affermato che utilizzare il tempo libero mentre si è isolati da soli in rete online è stato un modo di “gettare le basi per la crescita futura per quando la pandemia finirà”.

Raggiungere i contatti esistenti e nuovi su LinkedIn è un metodo suggerito da Racioppi.

“Mentre fai rete, non aver paura di chiedere il punto di vista di un contatto su problemi e circostanze che stai vivendo”, ha detto. “È anche un ottimo momento per pubblicare i tuoi pensieri e creare maggiore visibilità per te stesso”.

Allo stesso modo, Webber ha sostenuto che l’espansione delle reti professionali come mezzo per creare una maggiore visibilità è particolarmente importante per le piccole e medie imprese che hanno un focus locale.

“Mentre la maggior parte del mondo è più legata al computer e al cellulare che mai, questo è un ottimo momento per farlo e aiuterà alcune aziende a salvarsi”, ha detto.

Diversifica la tua rete

Mentre raggiungi le persone praticamente puoi sentirti scoraggiante e significa che non possiamo garantire di “avere chimica” con nuovi contatti, Racioppi ha sottolineato che è importante uscire dalla propria zona di comfort per connettersi con le persone “in ogni circostanza”.

Ha detto che l’autoisolamento è anche un buon momento per costruire un “consiglio di amministrazione” personale, poiché durante una crisi le persone potrebbero essere più disposte ad aiutarsi a vicenda.

A tal fine, Racioppi ha raccomandato alle persone di fare rete con potenziali mentori che hanno un background diverso dal proprio. Ad esempio, se qualcuno lavora in operazioni, ha suggerito di provare a contattare un potenziale mentore con un background nelle vendite o nel marketing.

“Questo ti aiuterà a capire come gli individui in queste diverse funzioni vedono i loro affari e affrontano le sfide di oggi”, ha spiegato.

Webber ha concordato , citando il CEO di LinkedIn, Jeff Weiner, che ha parlato del problema del “gap di rete” sulle piattaforme dei social media, in cui le persone sono state incoraggiate a portare le loro reti esistenti online.

“Ora è il momento perfetto per riflettere sulla tua rete e iniziare a costruire e aumentare la tua rete in modo che tu e la tua azienda sia ben posizionati per quando la nebbia si solleva”, ha aggiunto.

Articolo originale di CNBC