domenica 13 giugno 2021

Con un po 'di pazienza, una scommessa su Virgin Galactic può portare grandi ricompense

L’ultima volta che ho scritto di Virgin Galactic (NYSE: SPCE ) era a metà febbraio quando le azioni SPCE volavano in alto, scambiando diversi dollari sopra $ 50. A quel tempo, ho suggerito che l’altro veicolo di investimento del fondatore di Virgin Galactic Richard Branson – VG Acquisition (NYSE: VGAC ) – era un acquisto migliore se stavi cercando per una proposta rischio / rendimento a breve termine.

“A circa $ 54 attualmente, solo coloro che sono disposti a resistere a lungo termine dovrebbero considerare l’acquisto a questi prezzi “, ho scritto a febbraio. “Se avessi acquistato 2020 per un lungo periodo, non lo venderei. Invece, aspetterei che si correggesse e poi ne comprerei di più. “

Bene, SPCE ha corretto e poi alcuni.

Azione SPCE e ultima vendita di Branson

Non solo la compagnia spaziale ha una timeline per i voli commerciali è stato reinserito in 2022, ma Branson continua a svendere Virgin Stock di Galactic . Se questa non fosse una delle più grandi passioni del miliardario, non ci penserei due volte alla vendita di azioni.

Tuttavia, Virgin Galactic senza Richard Branson è un po ‘come Disney (NYSE: DIS ) senza Topolino: semplicemente inimmaginabile. I due eventi hanno preoccupato gli investitori per il futuro dell’azienda. Giustamente così.

L’azienda sta perdendo il suo leader visionario? Per il bene delle azioni SPCE, la risposta deve essere un clamoroso no. Finora, ecco quello che sappiamo.

La vendita di $ 150 milioni di SPCE lo stock è stato realizzato in tre giorni nel mese di aprile a prezzi compresi tra $ 26. 41 e $ 24. 91 per condivisione. È circa il 35% in più rispetto a prezzi attuali. Proprio come ha fatto a maggio 1600 quando Virgin Group ha venduto $ 500 milioni delle sue partecipazioni in Virgin Galactic a Fortificare le sue altre partecipazioni per il tempo libero, Branson utilizzerà gli ultimi proventi per aiutare le società a superare la pandemia.

Al momento delle vendite di azioni dello scorso anno, mi chiedevo se l’azienda potesse avere successo senza Branson.

“Credo che Richard Branson scoprirà come salvare il resto del suo impero senza rinunciare al suo intero investimento in Virgin Galactic. In caso contrario, qualcun altro probabilmente entrerà nella breccia per portare la compagnia oltre il traguardo e nello spazio “, ho scritto il 9 giugno, 2020.

“Ma per favore non acquistare questo titolo utilizzando il tuo 401(K). È troppo rischioso per quello. ”

Non è cambiato nulla in quest’ultima frase. È un’azione speculativa, nessuno escluso. Tuttavia, nonostante la vendita di $ 91 – milioni di dollari, Virgin Group è ancora il più grande azionista con un 18% di partecipazione nella società.

Continuo a dubitare che Branson venderebbe l’intera posizione a meno che non fosse essenziale per salvare le sue altre società. E anche allora, sono scettico sul fatto che porrebbe fine alla sua ricerca sui viaggi nello spazio dopo più di due decenni di tentativi.

I ritardi sono normali per il corso

Per quanto riguarda il ritardo del prossimo volo di prova di SpaceShipTwo Unity da febbraio a maggio a chissà quando grazie al ultimo glitch tecnico , gli investitori devono ricordare che stiamo parlando di esseri umani che volano nello spazio. Non è proprio come fare un viaggio da San Francisco a Los Angeles.

“Il percorso verso la scala commerciale è delimitato dal tipo di realtà ‘lo spazio è difficile'”, Adam Jonas , un analista di Morgan Stanley, ha dichiarato in una nota ai clienti.

L’analista crede ancora che Virgin Galactic abbia potenziale. Tuttavia, i problemi tecnici potrebbero ritardare la capacità dell’azienda di generare entrate di un anno. Per questo motivo, Jonas ha una valutazione di pari peso e solo un $ 30 target di prezzo .

Sono sicuro che una volta che il volo avrà effettivamente luogo e gli analisti avranno una visione migliore della tempistica della commercializzazione, dei prezzi target e le valutazioni si muoveranno in modo più positivo.

A Maggio 10, Virgin Galactic ha consegnato il primo trimestre 2021 EBITDA rettificato (utile prima di interessi, tasse, deprezzamento e ammortamento) perdita di $ 55. 9 milioni , in calo rispetto $ 54. 5 milioni nel quarto trimestre 2020 e $ 7,7 milioni in meno rispetto alla perdita stimata dall’analista per il trimestre.

In fin dei conti, il CEO Michael Colglazier sta semplicemente cercando di gestire le aspettative degli investitori. A marzo, è stato trasparente con gli investitori, affermando che Virgin Galactic aveva bisogno di molte più navi se doveva essere pronta per i voli commerciali, e quelle navi dovevano essere costruite in modo che il turnaround tra i voli non fosse così lungo.

In qualità di investitore, non so quante più informazioni sono necessarie per prendere una decisione sull’acquisto azione.

  1. Ci saranno ritardi.
  2. Virgin Galactic non ha abbastanza navi spaziali per espandere l’attività.
  3. L’azienda non ha entrate e potrebbe non averne fino a 2022.
  4. Richard Branson è ancora molto coinvolto nella società nonostante la vendita di azioni.

Da dove mi siedo, la proposta di rischio / ricompensa per gli investitori speculativi è molto più a tuo favore a $ 18 . 55 rispetto a febbraio.

Se puoi permetterti di perdere 100% del tuo investimento, acquistando a questi prezzi o anche più vicino al suo 52 – minimo settimanale di $ 14. 21, ha un senso di investimento completo.

Ma non mettere soldi in questo che non puoi permetterti di perdere – fondi pensione, istruzione universitaria, cibo in tavola, ecc. mai un buon posto per essere un investitore.

Alla data di pubblicazione, Will Ashworth non aveva (né direttamente né indirettamente) alcuna posizione nei titoli menzionati in questo articolo.

Will Ashworth ha scritto di investimenti a tempo pieno da allora 2008. Le pubblicazioni in cui è apparso includono InvestorPlace, The Motley Fool Canada, Investopedia, Kiplinger e molte altre negli Stati Uniti e in Canada. Gli piace particolarmente creare portafogli modello che resistono alla prova del tempo. Vive ad Halifax, Nuova Scozia.

(Articolo proveniente da Fonte Americana)