domenica 01 agosto 2021

Core stability: il nuovo modo per tenersi in forma

Con il termine Core Stability si definiscono  un insieme di esercizi progettati per migliorare la propriocezione e il tono dei muscoli del corpo ed allena l’insieme dei muscoli profondi responsabili della postura che si trovano tra le costole e il bacino, intorno alla colonna vertebrale (muscoli dell’addome, del bacino e indietro).

Questi muscoli sono infatti il centro energetico del nostro corpo e ci aiutano a renderlo più resistente. Questo allenamento è  molto popolare negli Stati Uniti. Tonificare interamente il distretto della “core stability” è più efficace che fare esercizi addominali come i crunch perché il “core” gioca un ruolo molto importante nel mantenere una postura corretta e prevenire gli infortuni in altri sport . Inoltre, gli esercizi di stabilizzazione del core sono spesso usati nel trattamento del mal di schiena.

Pertanto, l’allenamento del core rafforza i muscoli addominali profondi: il muscolo ileopsoas, trasversale, obliquo, i muscoli della colonna vertebrale lombare e dorsale, muscoli paravertebrali. L’allenamento di base viene eseguito come contrazione isometrica, il che significa che i muscoli lavorano senza cambiare lunghezza, come su una tavola, o se ti sei allenato, puoi fare esercizi dinamici. Gli allenamenti di base supportano pienamente l’equilibrio dei gruppi muscolari e lo sviluppo armonioso del corpo, non solo per l’estetica, ma anche per uno sviluppo muscolare equilibrato. È anche importante che il programma di lavoro e/o il numero di ripetizioni siano gli stessi su entrambi i lati.

Nell’allenamento principale, è consigliabile allenarsi da 10 a 30 secondi e fare da 3 a 5 serie. Sarebbe l’ideale alternare esercizi con un’enfasi sul lavoro del corsetto della schiena, dei fianchi e dell’addome. Ogni esercizio statico dovrebbe durare al massimo dai 10 ai 30 secondi. D’altra parte, per gli esercizi dinamici, si consiglia di eseguire da 6 a 10 ripetizioni per ogni esercizio. Prima di intraprendere un programma di stabilizzazione centralizzata, è importante controllare il proprio livello di forma fisica e assicurarsi che il tutore addominale sia in buone condizioni. Prendi un cronometro e mettiti in posizione di plank. Mantieni la posizione il più a lungo possibile e controlla il tempo sul tavolo per misurare il tuo livello.