martedì 30 novembre 2021

Cybersecurity se ne parla al #FestivalFuturo 2021

Uno dei temi più toccati durante questa edizione del #FestivalFuturo 2021 è la Cybersecurity  affrontata da numerosi esperti. Oggi ne ha parlato Matteo Flora, docente in Corporate reputation & business storytelling e founder di The Fool e Federico Cavallo, responsabile public affairs & media relation Altroconsumo

Matteo Flora intervistato durante l’evento organizzato da Altroconsumo (con l’intento di indagare i cambiamenti in atto nella nostra società attraverso momenti di discussione e confronto con esperti, professionisti e rappresentanti di diversi settori) afferma: “Con il Covid qualcuno per la prima volta si è trovato a stare ore e ore al computer e le persone pensano di essere sicuri in rete, capaci di riuscire a gestire i normali rischi della rete, ma le statistiche ci dicono che hanno torto. L’anello debole è sempre stato l’essere umano. L’esempio della Regione Lazio è emblematico, sono entrati da un utente. Oltre il 99% degli attacchi phishing è sventato attraverso l’autotenticazione a due fattori. Un metodo di autenticazione sicura per sistemi e piattaforme informatiche e consiste nell’utilizzo di due metodi invece che uno, ad esempio l’inserimento di una password e la scansione dell’impronta digitale. Questo sistema protegge efficacemente gli account perché aggiunge un livello di sicurezza in più, rendendo più difficile l’accesso ad hacker e utenti non autorizzati”.

Federico Cavallo, responsabile public affairs & media relation Altroconsumo afferma: “Noi immaginiamo che la questione della sicurezza e della privacy sia gestita da una parte come difesa e dall’altra come attacco. In realtà in mezzo a questi due mondi c’è un soggetto che è la persona che ha necessità di sapere come comportarsi avendo un’educazione civica-digitale. Per fare quest’ultima dobbiamo uscire dalla percezione per cui se ne deve occupare qualcun’altro. Come si può imparare? Un esempio può essere l’utilizzo di un gioco on line, come Space Shelter che Google ha sviluppato in collaborazione con Euroconsumers e Altroconsumo, attraverso cui vengono suggeriti dei suggerimenti che poi possono essere trasportati immediatamente nella vita di tutti noi”.