mercoledì 14 aprile 2021

Dai licenziamenti ai vaccini, così prende forma il “decreto Sostegno”

AGI – Il primo e atteso pacchetto di aiuti del governo Draghi per imprese, partite Iva e famiglie, a valere sui 32 miliardi di extra deficit autorizzato con l’ultimo scostamento di bilancio, dovrebbe vedere la luce entro la prossima settimana. Il cosiddetto decreto Sostegno inizia a prendere forma e dovrebbe garantire un finanziamento di 2 miliardi per il piano vaccinale, la proroga del blocco dei licenziamenti fino a giugno, l’estensione della cassa integrazione Covid per l’intero anno, ristori per 2,7 milioni di attività colpite dalla crisi, congedi parentali per i genitori degli alunni in Dad e la sospensione delle nuove cartelle fiscali fino al 30 aprile.

Sarà ancora una volta un provvedimento di tipo emergenziale e sarà oggetto di un serrato confronto tecnico e politico da qui ai prossimi 7-10 giorni. “Il Mise sta conducendo le interlocuzioni con gli altri ministeri e in particolare con il Mef che è quello deputato a redigere il provvedimento che avrà i requisiti di urgenza e che vedrà la luce auspicabilmente entro la prossima settimana”, ha assicurato il ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti.

Il blocco dei licenziamenti fino a giugno

Primo pilastro resta il pacchetto lavoro. Secondo le ipotesi circolate, il governo pensa di prorogare il blocco dei licenziamenti, in scadenza a fine marzo, fino al 30 giugno. Non è chiaro se si tratterà di un intervento selettivo, o se, la mini prorog

LEGGI TUTTO L’ARTICOLO SU AGI

Questo contenuto è di proprietà di AGI
Finanza News 24 non detiene alcun diritto su tale contenuto, ma si limita soltanto a diffonderlo