venerdì 18 giugno 2021

Dalio di Bridgewater afferma che la Fed ha fatto tutto il possibile, è necessario uno stimolo fiscale mirato

Ray Dalio, Squawk Box, Bridgewater Associates Founder, President & CIO.

Ray Dalio, fondatore di Bridgewater Associates, afferma che è necessario un grande programma di stimolo fiscale rivolto alle aziende stressate e la Federal Reserve ha ora fatto tutto il possibile, a meno di una cooperativa programma con i responsabili delle politiche fiscali.

Dalio, in un parere pubblicato su LinkedIn , ha affermato di essere preoccupato la prossima recessione porterebbe a tassi zero, ma era sorpreso che fosse stato causato dal coronavirus. Ha anche affermato che gli stress test di Bridgwater su varie società e settori mostrano che un certo numero di aziende e industrie avranno problemi di debito che probabilmente porteranno a ristrutturazioni.

La Fed domenica ha sorpreso i mercati tagliando gli interessi valuta un punto percentuale completo, sull’intervallo zero, e annunciando un nuovo programma di allentamento quantitativo da $ 700 miliardi per acquistare titoli del Tesoro e mutui.

Dalio ha ammesso che è stato difficile negoziare gli impatti dell’epidemia di coronavirus. disse al Financial Times che la sua ditta non sapeva come navigare nel coronavirus e non vedeva alcun vantaggio nel commerciarlo. Il giornale ha riferito che il fondo di punta di Dalio, Pure Alpha Fund II, era in calo 20% dell’anno, a partire da giovedì. “Quindi, siamo rimasti nelle nostre posizioni e, a posteriori, avremmo dovuto tagliare tutti i rischi”, ha dichiarato l’investitore al FT in una nota.

Dalio ha dichiarato che la Fed ha fatto tutto il possibile per di adesso, e la fase successiva sarebbe una politica coordinata con il governo in cui la banca centrale acquista beni usati per finanziare i deficit. I tassi zero non arrivano senza rischi ed è preoccupato che la Fed ritorni a un obiettivo zero sul tasso dei fondi alimentati.

“I tassi di interesse a lungo termine colpiscono il duro 0% significa che praticamente tutte le classi di attività diminuiscono perché gli effetti positivi della caduta dei tassi di interesse non esistono (almeno non molto). Raggiungere questo livello dello 0% significa anche che praticamente tutti gli strumenti di stimolazione dei tassi di interesse delle banche centrali dei paesi di riserva (compreso il taglio tassi e guida alla curva dei rendimenti) non funzionerà “, ha scritto Dalio. “La stampa di denaro e l’acquisto di attività di debito che le banche centrali sono ora autorizzate a comprare quasi sicuramente non funzioneranno molto (perché le obbligazioni non possono essere spinte molto più in alto e hanno anche meno probabilità di essere vendute per acquistare altre attività di entità che sono in difficoltà finanziarie). “

Dalio ha affermato che il calo dei prezzi delle attività potrebbe avere un grande effetto finanziario, se si considerano le attività che la maggior parte degli investitori e delle imprese detengono attività finanziate con debito.

“Contrariamente al pensiero popolare, i mercati avranno un effetto maggiore sull’economia di quanto l’economia avrà sui mercati”, ha affermato Dalio.

I fondi pensione e gli assicuratori sono vulnerabili e “hanno passività a lungo termine finanziate con queste attività e strumenti simili a titoli di capitale. Faccio la contabilità mark-to-market di come sarà questa situazione per loro prendendo il valore attuale di passività e guardando i rendimenti attesi delle attività che devono finanziare le loro passività. Saranno a breve “, ha scritto. Dalio ha anche affermato che i produttori di petrolio dovranno vendere attività e ridurre le spese.

Ciò che è necessario è un grande stimolo fiscale con la cooperazione monetaria, ha detto Dalio, e non sta ancora accadendo sebbene Washington abbia fatto alcuni passi. “Il nostro maggior rischio deriva dalla possibilità che i nostri funzionari eletti (che sono quelli che controllano la politica fiscale) la gestiranno male”, ha scritto. “Questo perché è abbastanza difficile sapere cosa fare durante una grande crisi e poi farlo coraggiosamente anche quando non ci sono politiche di divisione.”

Dalio ha affermato che alcune politiche fiscali sono state messe in atto ma finora non sono abbastanza grandi, anche se c’è un’indicazione che Washington si sta muovendo verso la modalità “qualunque cosa serva”. può essere approvato a causa dell’opposizione politica di entrambe le parti, ma può sostenere altre iniziative fiscali. Dalio ha affermato che lo stimolo più importante sarebbe rivolto alle parti dell’economia più colpite.

“Finora, non vi è stato molto sostegno del debito alle industrie che sarebbero andate in frantumi a causa di questo shock sebbene il Presidente Trump ha chiesto al Congresso di autorizzare ulteriori $ 50 miliardi di sussidi per prestiti alle PMI attraverso lo SBA, che potrebbero liberare alcune centinaia di miliardi di prestiti ; tuttavia, non è abbastanza grande e non è chiaro se questa misura raccoglierà il sostegno dei democratici del Congresso. “

Dalio ha detto che i politici dovrebbero garantire la sicurezza delle banche per il tipo di nuovo prestiti necessari.

Si prevede che le società in difficoltà continueranno a operare fino al fallimento, ma ha affermato che potrebbe essere debilitante e la politica monetaria sarà inefficace. “Se gestito male, questo potrebbe diventare un grosso problema politico e sociale. Se fossi nei panni del presidente Trump, sarei generoso ed empatico, soprattutto perché le notizie diventeranno sempre più cattive in questo momento politicamente sensibile”, ha scritto. “Mi aspetto che la politica ostacoli il modo di fare le cose migliori per il paese poiché, soprattutto, l’obiettivo numero uno di ciascuna delle parti è quello di salire al potere.”

Dalio ha affermato che esistono altri pericoli derivanti da tassi di interesse pari a zero. I tassi di interesse reali probabilmente aumenteranno a causa della disinflazione o della deflazione dovuta al calo dei prezzi del petrolio e delle materie prime, debolezza economica e maggiori problemi di credito.

“Se ciò avviene nel modo tipico, l’aumento degli spread del credito aumenterà i pagamenti del servizio del debito a crediti più deboli contemporaneamente al restringimento dei prestiti, il che intensificherà il rafforzamento del credito, le pressioni deflazionistiche e forze di crescita negative. Dio aiuta quei paesi che hanno queste cose e anche una valuta in aumento. “

Articolo originale di CNBC