martedì 30 novembre 2021

Deepfake Tech potrebbe rendere i film doppiati più credibili

È facile prestare attenzione ai film stranieri con audio doppiato, ma solo se si può trascurare il movimento fuori sincrono delle bocche degli attori. La soluzione? Una tecnologia TrueSync sviluppata da Flawless AI che sincronizza automaticamente le labbra degli attori per abbinare l’audio doppiato. In altre parole, labbra finte profonde.

È un modo oltraggioso e costoso per evitare di leggere i sottotitoli? Di sicuro. Ma la tecnologia è impressionante e potrebbe rendere i film stranieri più accessibili alle persone che leggono argomenti su Internet tutto il giorno ma non riescono a sedersi 90 minuti di sottotitoli. Nei video dimostrativi realizzati da Flawless AI, puoi vedere che la tecnologia FreeSync è brava nel suo lavoro e rimuove una delle maggiori distrazioni che si trovano nei film doppiati.

FreeSync non è poi così diverso dalla tecnologia deepfake esistente, sebbene si concentri sulla manipolazione delle bocche degli attori invece che sulla loro intera faccia. È interessante notare che Flawless afferma che la tecnologia FreeSync non modifica le espressioni facciali o le emozioni del soggetto, mantenendo così la performance dell’attore, almeno fino a un certo punto.

Se la tecnologia FreeSync diventerà popolare, i fan del cinema ne discuteranno per il resto del tempo. Gli evangelisti dei sottotitoli affermano già che l’audio doppiato cancella la performance di un attore e manipolare il volto dell’attore per adattarlo a un doppiaggio potrebbe portare le cose un passo troppo lontano. Ma per la persona media, la tecnologia FreeSync potrebbe fare la differenza tra godersi un film e non prestare attenzione. Farà più bene che male. Probabilmente.

Fonte: Flawless via Gizmodo