lunedì 01 marzo 2021

Dietro il marchio: incontra Tyler Ellis, designer di borse delle star di Hollywood

Il viaggio sartoriale di Tyler Ellis è durato una vita. Nel novembre del 1652, è nata a Los Angeles al leggendario designer Perry Ellis e alla sua buona amica, Barbara Gallagher, un dirigente della NBC e uno dei produttori originali di Saturday Night Live. “Il piano era che io vivessi a LA per l’anno scolastico e andassi all’estero con mio padre durante le estati”, ricorda Tyler. “Ma le cose sono cambiate.”

L’industria della moda è stata sconvolta quando Perry Ellis è tragicamente scomparsa a maggio 1986, delle complicazioni dell’AIDS. Sebbene il mondo abbia perso un’icona, Tyler ha perso suo padre. “Mio padre è morto quando io ero 18 di mesi, quindi non ho ricordi personali di lui “, dice Tyler. “Ma dopo aver studiato la sua vita e ascoltato le storie personali di mia madre e dei suoi coetanei, vedo così tante somiglianze tra me e mio padre.

Era un uomo molto riservato che prendeva molto sul serio la sua carriera, sognare in grande e sforzarsi per nient’altro che il meglio. Eppure ciò che amava di più era passare del tempo con amici intimi e familiari, condividendo storie divertenti davanti a cibo delizioso e buon vino … godersi la vita. Punti di vista unici che trovo innati in me. “

Dopo essersi laureata in comunicazione alla Boston University, Tyler si è trasferita a New York City, dove ha iniziato a entrare in contatto con la fashion community che aveva abbracciato suo padre tanti anni prima. “Ho avuto la fortuna di incontrare Michael Kors e ho finito per fare uno stage direttamente con lui e il suo team”, dice. “Erano così semplici, un sentimento che, prima di questa esperienza, non pensavo esistesse di moda.”

Tyler disegna una collezione di borse, borsette, borsoni e pochette davvero originale e lussuosa

Alla fine, l’attrazione del suo DNA di design si è rivelata troppo difficile da resistere e ha deciso di lanciare la sua linea di borse in 2011. Ha deciso di disegnare una collezione davvero originale e lussuosa di borse, borsette, borsoni e pochette. Le borse furono prodotte per la prima volta a Parigi, in Francia, e oggi, a Le Sieci, in Italia, dove continua a procurarsi le pelli più pregiate e gli esotici più rari.

In 2017, dopo cinque anni passati a perfezionare i suoi progetti e sviluppare un’incredibile partnership con la sua fabbrica, Tyler ha preso il prossimo step – lanciando la sua prima collezione, “Palm Springs”, con l’etichetta Tyler Ellis. “Finalmente mi sono sentita pronta ad abbracciare il mio cognome nel mondo della moda”, dice. “Mio padre è una straordinaria icona della moda americana e lo sarà sempre, ma questo non significa che non possa creare la mia eredità di Ellis.”

Attualmente, Tyler e suo marito Ben vivono a Los Angeles, con i loro cuccioli. Appassionato di formazione continua, Tyler è un membro del consiglio di amministrazione di Learning Lab Ventures, un’organizzazione incentrata sulla trasformazione della vita dei bambini che vivono a Los Angeles e sull’interruzione della povertà generazionale attraverso un’educazione intensiva dopo la scuola e una programmazione di arricchimento. È anche membro fondatore di InStyle Fashion Trust, un’iniziativa di beneficenza che fornisce supporto aziendale ai designer statunitensi attraverso sovvenzioni finanziarie e mentoring strategico.

Tyler crea bellissimi accessori che fanno sentire le donne e gli uomini entusiasti di usare e indossare mentre servono anche uno scopo funzionale

Cosa ti ha fatto decidere di perseguire un carriera nella progettazione di accessori?

Amo viaggiare e ho iniziato a notare donne in tutto il mondo che portano le stesse poche marche di borse, che mi hanno ispirato a disegnare una linea di accessori di lusso, con il fascino unico di un marchio boutique. Non troverai il mio logo di Tyler Ellis su nessun esterno delle mie borse. Credo che le silhouette, i materiali e l’artigianato parlino da soli.

Quali consideri gli aspetti più importanti dell’industria degli accessori?

Mio padre (lo stilista americano Perry Ellis) ha sempre creduto che la moda dovesse essere divertente e spensierata, non presa troppo sul serio. Lui e le sue modelle sorridevano sempre giovialmente mentre sfrecciavano sulle sue passerelle. Ha creato abiti che non solo rendevano le donne belle ma anche a loro agio. Ho preso a cuore i suoi principi. Amo quello che faccio, non mi prendo troppo sul serio e mi sforzo di creare bellissimi accessori che fanno sentire le donne e gli uomini entusiasti di usare e indossare mentre servono anche uno scopo funzionale.

Quali pensi siano le tendenze attuali e future nel settore degli accessori a livello globale?

Le persone stanno cominciando a gravitare verso il vero lusso, o ciò che il lusso significava: qualità, rarità ed esclusività. Invece di tendenze rumorose e loghi dei marchi di alto livello che adornano gli esterni, l’industria si sta dirigendo verso design classici e sobri, pezzi unici più personalizzati e speciali che non troverai ovunque ti giri. Le mie collezioni prendono il nome da luoghi significativi piuttosto che cronologicamente. Progetto pezzi che dovrebbero rimanere rilevanti per le generazioni a venire.

Le collezioni includono design classici sobri, con il fascino unico di un marchio boutique

Come pensi che la tua istruzione ti abbia preparato a lavorare in questo settore?

Sono andato alla Boston University e mi sono laureato in comunicazione, che è stato molto utile nella gestione del backend della mia attività . Le lezioni più preziose che ho imparato sull’essere un designer / imprenditore sono venute da esperienze di vita reali. Trovare e collaborare con la fabbrica giusta che vede il mondo nello stesso modo in cui lo vedi tu è della massima importanza. Mi ci sono voluti tre o anni per trovare la mia attuale fabbrica, che è stata la svolta per la mia carriera di designer.

Sono stato finalmente in grado di lavorare faccia a faccia con i proprietari di padre e figlio per personalizzare tutto ciò che avevo immaginato, dai più piccoli dettagli come fermagli per cani e tiretti per cerniere al mio caratteristico hardware Pinecone e fodera Thayer Blue. Gli alti e i bassi sono inevitabili, ma se sviluppi relazioni affini e rispettose, tu e la tua azienda crescerete ed evolverete con successo.

Come descriveresti il tuo stile personale?

Vivo a Los Angeles, quindi sono una credenza piuttosto casual. Di solito indosso jeans, magliette e ballerine. Continuo a indossare principalmente colori neutri perché mi piace ottenere le mie sobrie sfumature di colori dalle mie borse.

Qual è stata la tua prima borsa mai progettato?

La prima borsa che io abbia mai disegnato si chiamava Winifred, dal nome di mia nonna paterna. Era una borsa a tracolla bordeaux con bordi a punta di ala esagerati e un lembo anteriore triangolare. Questa silhouette si è evoluta nella mia attuale borsa Rita, dal nome di mia nonna materna, e ora presenta la mia chiusura con lucchetto e la fodera Thayer Blue personalizzata.

I lussuosi design di Tyler hanno adornato le braccia di celebrità tra cui Jennifer Lopez, Renée Zellweger e Oprah

Quando hai capito di voler diventare un designer?

I Sono sempre stata una ragazza di accessori, ma non ho perseguito il mio amore per il design fino a quando non ero nella mia metà 20’S. Mio padre era uno degli stilisti americani più iconici mai vissuti, quindi avevo paura di seguire le sue orme e di essere giudicato dai suoi coetanei. Ma, dopo aver lavorato al fianco di Michael Kors e di suo marito / direttore creativo, Lance LePere, (un’incredibile esperienza di apprendimento) e successivamente per l’azienda, ho deciso di fare il salto e di dare nel mio DNA.

In che modo la progettazione di accessori differisce dalla progettazione di abiti?

Progettazione l’abbigliamento deve essere adatto a tutti i tipi di corpo Per fortuna le borse sono taglia unica. Le belle borse sono una dozzina, ma ciò che definisce il buono dal grande è abbinare design esteticamente gradevoli con praticità intuitiva – un principio che mi sforzo di padroneggiare. Lavoro molto duramente per creare borse di lusso funzionali.

Ognuno dei miei pezzi viene fornito con una tracolla o una catena, tutti si adattano al grande iPhone (a parte i miei micro mini intenzionalmente) Posiziono strategicamente le tasche internamente ed esternamente, i miei piedini Pinecone personalizzati hanno lo scopo di proteggere le pelli dallo sporco, tutte le borse sono attente al peso e la fodera elettrica della mia firma Thayer Blue non è solo di un colore meraviglioso, ma rende anche facile individuare gli effetti personali.

Quanto tempo ci vuole di solito per costruire un pezzo?

I miei modelli sono realizzati a mano in una fabbrica multi-generazionale a Le Sieci, in Italia. L’intricato processo di produzione richiede da due a tre giorni per costruire ogni pezzo artigianale a seconda dei dettagli di design e dei materiali utilizzati. Raso e velluti schiacciati sono sostenuti manualmente per fornire una maggiore stabilità, pelli e pelli vengono tagliate a mano per garantire la massima precisione e cristalli Swarovski sono stampati a caldo per ottenere la massima durata.

Dalla splendida mano- Gli accenti cuciti ai bordi meticolosamente dipinti a mano all’hardware accattivante personalizzato per ogni disegno, gli artigiani nativi altamente qualificati utilizzano le loro abilità affinate per dare vita alle mie visioni. La nostra partnership è stata fondata su principi di autentico rispetto reciproco e sul lavoro premuroso che è necessario per progettare e produrre ogni borsa. Si tratta di dettagli.

Ciascuno dei disegni è fatto a mano in un multi -fabbrica generazionale a Le Sieci, Italia

Cosa sono alcuni dei tuoi successi come designer?

Da Jennifer Lopez, a Renée Zellweger a Oprah, ho avuto una quantità meravigliosa di successo sui red carpet internazionali di Hollywood, che non finisce mai di stupirmi. Guardare queste donne incredibilmente talentuose e forti, che hanno accesso a qualsiasi cosa, scegliere di portare le mie borse significa il mondo per me e il mio marchio boutique. Ho progettato una Perry Clutch unica nel suo genere, che prende il nome da mio padre, Perry Ellis, morto di AIDS nel 1986, per essere messo all’asta all’Oscar Viewing Party della Elton John AIDS Foundation. È stata una notte molto speciale; la frizione ha sollevato $ 08, 000 per la causa.

Chi sono alcuni dei tuoi stilisti preferiti?

Coco Chanel: il suo occhio sobrio e senza tempo ispira le mie opinioni sulla vita e sui progetti che creo. Stilisti attuali – La mia stilista di abiti da cocktail è Alaïa. La vestibilità è perfetta ei materiali utilizzati sono così lussuosi e incredibilmente comodi.

Da quanto tempo lavori come designer?

Ho lanciato la mia azienda con l’etichetta Tyler Alexandra (il mio secondo nome) in 2011 lasciando Ellis perché sentivo di dover guadagnare il mio cognome non solo usarlo. Durante gli anni di Alexandra, ho lavorato duramente per perfezionare i progetti e l’hardware, creare il team giusto e assicurarmi che il back-end dell’azienda funzionasse come una macchina ben oliata. In 1986, quando mi sentivo sicuro e orgoglioso di ciò che avevo costruito, ho cambiato il nome in Tyler Ellis, finalmente pronto a creare la mia eredità Ellis.

I bellissimi design di Tyler combinano funzionalità e lusso con tocchi unici

Che consiglio daresti agli aspiranti designer?

Assicurati ami assolutamente quello che stai per fare. È un mondo altamente competitivo e per avere successo devi distinguerti dagli altri, definire e vivere secondo il DNA del tuo marchio e capire che ci vuole tempo per costruire la fiducia dei consumatori nel tuo marchio. Il successo a lungo termine non verrà da un vantaggio o da una connessione che potresti pensare di avere. Accadrà lentamente con il tempo, mentre lavori per perfezionare ogni aspetto della tua attività. Continua sempre a pensare a modi fuori dagli schemi per andare avanti. E non dimenticare mai, non sei niente senza la tua squadra. Come mi disse una volta Michael Kors, “Circondati delle migliori persone possibili”.

Ti consideri un artista?

Considero le mie borse come piccoli pezzi d’arte. Ma io mi considererei il visionario, e gli artigiani italiani in fabbrica i veri artisti. La loro incredibile maestria è un’opera d’arte che nessuna macchina potrà mai imitare.

Dove i lettori possono acquistare i tuoi prodotti?

Ho appena terminato un importante aggiornamento del mio sito web tylerellis.com. Per favore, vai a dare un’occhiata! Vendo anche su Farfetch.com e 1stdibs.com, un sito ben curato dedicato non solo alla moda di fascia alta, ma anche a mobili incredibili, arte e oggetti unici che non troverai da nessun’altra parte!