Entra in contatto con noi

Lifestyle

Donne e alimentazione: ogni età il suo menù

Pubblicato

il

Per tutti, una dieta equilibrata è alla base di una vita sana. Tuttavia, per le donne in particolare, l’alimentazione gioca un ruolo ancora più fondamentale.

Questo perché la vita di una donna è guidata anche dall’azione di due tipi di ormoni, estrogeni e progesterone, che influenzano l’umore, il metabolismo e la ritenzione di liquidi, ovvero la risposta del nostro organismo al cibo che mangiamo. meccanismi tra cui la tiroide, l’ipofisi, le gonadi e persino il potere depurativo del fegato. Queste fluttuazioni ormonali si verificano chiaramente ogni mese. Infatti, dal primo giorno del ciclo mestruale, i livelli di estrogeni iniziano a salire e raggiungere il picco al momento dell’ovulazione.

Invece, dopo l’ovulazione, gli estrogeni iniziano a diminuire e gli ormoni progestinici aumentano in parallelo, fino al momento delle mestruazioni. Questi meccanismi infatti influenzano l’assorbimento del cibo, e quindi può succedere che lo stesso cibo in momenti diversi possa fornire energia e vitalità. o gonfiore e pesantezza.

Per questo motivo, mangiare i cibi giusti nelle diverse fasi della tua vita può aiutarti a combattere i disturbi e gestire gli eventi che colpiscono il tuo corpo in diverse fasce di età. Vediamo come! L’adolescenza è il periodo in cui si verifica il maggiore aumento proporzionale della massa fisica. Infatti, il picco di crescita si verifica solitamente tra gli 11 ei 15 anni per le ragazze e tra i 13 ei 16 anni per i ragazzi. L’educazione alla corretta alimentazione dovrebbe essere svolta fin dall’infanzia e anche nell’adolescenza è importante fare la scelta giusta del cibo.

Se è vero che l’adolescenza è un periodo della vita in cui puoi concederti qualche sfizio in più, soprattutto se fai esercizio, è anche importante mantenere una dieta equilibrata. Ad esempio, non dovresti mai saltare almeno 4/5 porzioni di frutta e verdura al giorno. Durante la gravidanza è normale aumentare l’apporto energetico di 300/500 calorie al giorno se si inizia con una situazione di peso normale.

Advertisement

Tuttavia, mangiare per due è sbagliato: è importante aumentare di peso in modo corretto per evitare la possibile insorgenza di diabete gestazionale e pre-eclampsia nelle donne in gravidanza. Pertanto, cerca di ridurre la quantità di zuccheri semplici e cibi che li contengono, come bevande e dolci, perché provocano un picco di zucchero nel sangue, soprattutto se consumati a stomaco vuoto. La dieta in gravidanza dovrebbe comportare un aumento di peso ideale di circa 9/10 kg, anche se questa indicazione va sempre misurata caso per caso, a seconda della persona, che varia da donna a donna. Mancanza di estrogeni, ormoni che abbondano in età fertile di una donna. Una dieta ricca di estrogeni naturali, chiamati fitoestrogeni, può aiutare ad alleviare questi sintomi.

I fitoestrogeni si trovano principalmente nella soia e nei legumi come i piselli, fagioli, lenticchie e ceci
Quali altri alimenti mettere nel cestino durante la menopausa? Naturalmente, per controllare l’aumento di peso, dovresti ridurre il consumo di pane e pasta e sostituirli spesso con riso e legumi. Quindi, per combattere l’osteoporosi, scegli i latticini (formaggi freschi, latte, yogurt) che ti forniscono calcio. Il pesce è ottimo anche per il gonfiore e la ritenzione idrica.Invece, evita i cibi ipercalorici (dolci, formaggi stagionati, vino, birra e bevande zuccherate) per ridurre le vampate di calore.

Advertisement